Text Size
Mercoledì, Novembre 22, 2017
News Astronomia Il pericoloso risveglio del Sole e il silenzio della sonda Spirit

Nikola Tesla ed i segnali radio alieni

Secondo Tesla, sulla Terra vivono da millenni creature di un altro pianeta; infiltrate tra noi, controllerebbero eventi e persone per guidare secondo un piano preciso l'evoluzione dell'umanità. S...

Il video dell'alieno del tipo grigio filmato in Brasile

  POTREBBE questa foto scattata nella foresta amazzonica essere la più chiara prova ancora che gli alieni esistono? Lo scatto - tratto da un video girato da due turisti britannici - sembra mostrare u...

Primi passi per costruire strutture nanoscopiche

Tra le applicazioni possibili, vi sono la realizzazione di membrane nanoporose o di strutture a qubit per computer quantistici L'antico sogno di realizzare strutture tridimensionali con u...

Il misterioso Codice Astronomico Borbonikus Azteco che racconta l'antica storia di Marte

In una illustrazione del Codice Astronomico Borbonikus (Borbonicus) Azteco vengono visualizzati eventi catastrofici avvenuti su Marte in un lontano passato, durante la convergenza della stella c...

Le foto scattate da google earth che mostrano una base aliena in Antartide ed un Ufo sotterrato nei ghiacci

Nelle foto scattate dal satellite dal colosso mondiale Google, le sorprese non cessano. In un foto satellitare di google earth sull'antartide si vedono delle specie di boccaporti di entrata e di usc...

Gli ufo filmati mentre atterravano in Texas ed in Cina

Interessante immagine acquisita dalla  CCTV  mostra apparentemente un atterraggio di un disco volante.La  foto e la relazione di questo avvistamento sono stati presentati al MUFON che ora sta indaga...

  • Nikola Tesla ed i segnali radio alieni


    Publish In: Le Prove
  • Il video dell'alieno del tipo grigio filmato in Brasile


    Publish In: Le Prove
  • Primi passi per costruire strutture nanoscopiche


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il misterioso Codice Astronomico Borbonikus Azteco che racconta l'antica storia di Marte


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Le foto scattate da google earth che mostrano una base aliena in Antartide ed un Ufo sotterrato nei ghiacci


    Publish In: Le Prove
  • Gli ufo filmati mentre atterravano in Texas ed in Cina


    Publish In: Le Prove

Il pericoloso risveglio del Sole e il silenzio della sonda Spirit

Il primo agosto i satelliti che si dedicano allo studio del Sole hanno registrato un brillamento, una improvvisa eruzione molto luminosa. Non si tratta di un fenomeno insolito per la nostra stella, eppure questa volta l’interesse suscitato è stato notevole. Mauro Messerotti dell’Inaf- Osservatorio astronomico di Trieste ci spiega il perché:

“Non è stato effettivamente un fenomeno di tipo nuovo ma ha segnato una ripresa abbastanza intensa dell’attività solare. Abbiamo sperimentato un minimo di attività molto prolungato, c’è stata una ripresa nei primi mesi del 2010, poi nuovamente un periodo di quiescenza e questo brillamento ha segnato una ripresa abbastanza importante. Sebbene non intenso in sé, ha provocato una espulsione di massa dalla corona solare che poi si è propagata in tutte le direzioni e ha raggiunto e interessato la Terra.”

Questi fenomeni quindi ci interessano da vicino, che tipo di effetti hanno sul nostro pianeta?

“C’è una serie molto nutrita di effetti poiché l’espulsione di massa dalla corona solare, quando interagisce con il campo magnetico della Terra, lo perturba. Avvengono quindi delle tempeste geomagnetiche e delle variazioni impulsive dell’intensità del campo magnetico terrestre (cosa che fa impazzire le bussole per capirci) e naturalmente anche le aurore polari che sono quelle luminescenze nel cielo notturno determinate dalla precipitazione di particelle che provengono dal Sole. Sono interessati anche i sistemi tecnologici: le particelle che provengono dal Sole possono distruggere l’elettronica dei satelliti, possono variare le caratteristiche nell’atmosfera terrestre e quindi la propagazione delle radioonde, possono determinare degli effetti a livello del suolo e indurre delle correnti elettriche molto intense negli elettrodotti provocando dei blackout elettrici come è già successo in passato anche in maniera abbastanza significativa.”

Quindi è importante tenere d’occhio questo genere di comportamenti, ma noi oggi abbiamo gli strumenti per riuscire in qualche modo a prevederli?

“Abbiamo una rete di osservatori spaziali e abbiamo anche una serie di strumenti di osservazione da terra, però la previsione è particolarmente difficile perché per molti di questi fenomeni ci sfugge ancora la fisica e quindi dobbiamo fare delle previsioni che sono di tipo statistico e questo le rende affidabili fino a un certo punto.”


TERRA CHIAMA SPIRIT
Mentre noi ci godiamo l’estate, qualcuno, su Marte, si trova nel bel mezzo di un rigido inverno. Si tratta del rover Spirit, il robot con le ruote della NASA che dallo scorso 22 marzo ha smesso di inviare segnali. Il 26 luglio i tecnici hanno dato inizio alle procedure per cercare di ristabilire le comunicazioni. A differenza degli inverni precedenti, questa volta le batterie rischiano di non garantire l’energia minima necessaria a mantenerlo, per così dire, in letargo.

Intrappolato nella sabbia dallo scorso anno, Spirit non è riuscito a raggiungere una posizione sufficientemente soleggiata alla quale esporre i propri pannelli solari e ora la sua temperatura interna tocca i -55°, quando si era sempre riusciti a mantenerla al di sopra dei -40°. Riuscirà il vecchio Spirit a raccogliere le forze per emettere un “bip” di risposta? Non ci resta che aspettare, almeno fino a marzo 2011: dopo di allora, se l’estate del pianeta rosso non riuscirà a risvegliare il rover, è poco probabile che avremo ancora sue notizie.



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit