Text Size
Mercoledì, Luglio 28, 2021
Scienza e Futuro La pelle artificiale superelastica per i futuri robot

Lo strano essere (rettiliano?) che cambia forma in diretta tv nella conferenza di Obama

Durante una conferenza del presidente americano Obama qualcosa di strano è andato in onda in diretta nelle tv nazionali. Sullo sfondo dell'inquadratura si nota un uomo (?) della sicurezza dalle stra...

Il primo video in stop motion creato con degli atomi dall'IBM

E' il film più piccolo mai girato: gli scienziati dell'Ibm hanno creato "Un ragazzo e il suo atomo" (A boy and his atom) utilizzando poche decine di atomi di carboni e una tecnica di stop motion....

La strana concentrazione di avvistamenti Ufo in Missouri

Oggetti mastodontici con luci verdi, sfere infuocate, luci in formazione triangolare, velivoli non paragonabili ad aerei commerciali. Non è un film, nè tantomeno, come sono pronti a giurare in pa...

Il misterioso cubo d'acciao artificiale di 60 milioni di anni fa

Le profondità della terra rimangono ancora oggi pressoché inaccessibili e certo è che in quei meandri si celino innumerevoli testimonianze della vita agli albori del nostro pianeta. Accade spesso ...

La mucca transgenica cinese che può produrre latte umano

LONDRA - Un Frankenstein con le corna, la coda e che fa "mouuu". Una mucca-mamma che produce latte "umano", buono per i poppanti, alternativa perfetta al latte materno e a quello artificiale. L'h...

Il mistero dei cerchi di pietra considerati le linee di Nazca d'oriente

Se ne contano a migliaia e si estendono su una regione che va dalla Siria fino all'Arabia Saudita. Possono essere notati solo dal cielo e sono praticamente sconosciuti al grande pubblico. Cosa s...

  • Lo strano essere (rettiliano?) che cambia forma in diretta tv nella conferenza di Obama


    Publish In: Le Prove
  • Il primo video in stop motion creato con degli atomi dall'IBM


    Publish In: Scienza e Futuro
  • La strana concentrazione di avvistamenti Ufo in Missouri


    Publish In: Le Prove
  • Il misterioso cubo d'acciao artificiale di 60 milioni di anni fa


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • La mucca transgenica cinese che può produrre latte umano


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il mistero dei cerchi di pietra considerati le linee di Nazca d'oriente


    Publish In: Oopart Archeomisteri

La pelle artificiale superelastica per i futuri robot

SI ILLUMINA e cambia colore se viene sfiorata, è elastica al punto che riesce ad allungarsi fino al 500%, percepisce il tatto e la pressione: è la pelle hi-tech che si ispira al polpo e che in futuro potrebbe rivestire i robot, illuminandosi se il loro contatto con l'uomo non è abbastanza delicato, o rendendoli mimetici all'occorrenza. Descritta sulla rivista Science, è stata realizzata dal gruppo coordinato da Robert Shepherd, dell'americana Cornell University, in collaborazione con l'Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) di Genova. 

"Ci siamo ispirati alla pelle del polpo e abbiamo ottenuto un materiale con proprietà tattili e iper-elastico, al punto che può essere deformato del 500% e tornare all'aspetto originario", ha detto Barbara Mazzolai, dell'Iit, che è fra gli autori della ricerca e recentemente è entrata nella classifica internazionale delle donne geniali della robotica insieme a un'altra italiana, Cecilia Laschi, della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. La pelle artificiale, ha proseguito, è un punto di partenza che potrebbe portare a sviluppi imprevedibili. Il primo riguarda la possibilità che i robot del futuro possano avere una pelle come questa, tanto che i ricercatori l'hanno già utilizzata per rivestire un braccio robotico.

"Quando il braccio si piega il materiale si deforma e cambia colore, inoltre risponde alla stimolazione tattile e permette di controllare la pressione", ha spiegato la ricercatrice. La pelle hi-tech che imita quella del polpo è fatta di silicone al suo interno sono 'incastonati' elettrodi di idrogel e particelle di solfuro di zinco, rame e manganese. A seconda della miscela, la pelle brilla di colori diversi: si illumina in blu se prevale il rame  e di giallo se invece domina il manganese. È un altro passo lungo la strada che punta "a rendere i robot sempre più sicuri nell'interazione con l'uomo", ha osservato ancora. Si possono immaginare anche robot mimetici, insieme a nuovi dispositivi biomedici, una nuova generazione di sensori, fino a tessuti 'cangianti' al servizio della moda o di mobili 'sensibili'


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit