Text Size
Venerdì, Maggio 07, 2021
Scienza e Futuro L'ipotesi dell'energia oscura supera il primo test

L'uomo vitruviano di Da Vinci e il crop circle più grande del mondo

Nel 2009 a è apparso in agosto a Goes, una piccola cittadina olandese, il più grande crop circles mai fatto e documentato inspirato all'uomo vitruviano di Leonardo Da Vinci. Ma perchè è così impo...

Yonaguni e la piramide sommersa

L'isola divenne famosa all'inizio del 20° secolo per una grande costruzione in pietra e roccia conosciuto come Monumento di Yonaguni che circonda l'isola. È stato detto che potrebbe essere di costruzi...

Secondo il prof. Tiller, i nostri pensieri possono cambiare la realtà

Molte persone descrivono il professor William A. Tiller come uno scienziato in anticipo sui tempi. Professore emerito di Scienza e Ingegneria dei Materiali presso la Stanford University, Tiller...

Fuente Magna. Prove della presenza dei sumeri nell'America del sud

Uno dei reperti archeologici più controversi dell’intera America è la Fuente Magna, detta anche Vaso Fuente, un grande vaso di pietra, simile ad un recipiente per effettuare libagioni, battesimi ...

I poteri della mente: la visione a distanza o "Remote viewing"

La visione a distanza o Remote Viewing è la capacità di ottenere informazioni a distanza, nello spazio e nel tempo, usando solo le capacità mentali. Questo tipo di potere è stato molto studiato dai ...

Billy Meier, il contattista dei Pleiadiani

Eduard Albert Meier, più semplicemente chiamato Billy Meier, ha avuto ripetuti contatti, sia fisici che telepatici con esseri umani provenienti dal ...

  • L'uomo vitruviano di Da Vinci e il crop circle più grande del mondo


    Publish In: Le Prove
  • Yonaguni e la piramide sommersa


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Secondo il prof. Tiller, i nostri pensieri possono cambiare la realtà


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Fuente Magna. Prove della presenza dei sumeri nell'America del sud


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • I poteri della mente: la visione a distanza o "Remote viewing"


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Billy Meier, il contattista dei Pleiadiani


    Publish In: Le Prove

L'ipotesi dell'energia oscura supera il primo test

Grazie allo strumento SHOES, l'incertezza sulla costante di Hubble è stata ridotta al 3,3 per cento, escludendo l'ipotesi alternativa a quella di una forza repulsiva tra le masse

Grazie a osservazioni del cosmo profondo ottenute con il telescopio spaziale Hubble della NASA è stata smentita una teoria alternativa all' energia oscura che spiega l'accelerazione dell'espansione dell'universo.

Com'è noto, le galassie paiono allontanarsi da noi in ogni direzione con velocità proporzionale alla distanza e la costante di proporzionalità è denominata costante di Hubble. In recenti osservazioni e misurazioni, tuttavia, l'espansione dell'universo appare accelerare invece che rallentare: in mancanza di un principio causale per tale fenomeno, è stata formulata l'ipotesi della presenza di una “energia oscura” che agirebbe in senso repulsivo tra le masse, opponendosi alla gravità.

La sua natura tuttavia non può essere identificata secondo le attuali conoscenze fisiche. Un'alternativa che è stata proposta prevede la presenza di una “bolla” di spazio relativamente vuoto che circonda il nostro gruppo galattico: se ci troviamo al suo centro, la repulsione delle galassie più lontane sarebbe solo un'illusione.

Questa ipotesi è stata ora smentita grazie a una migliore misurazione dell'attuale tasso di espansione dell'universo, condotta da Adam Riess e colleghi dello Space Telescope Science Institute (STScI) e della Johns Hopkins University di Baltimore, nel Maryland grazie allo strumento SHOES (Supernova Ho for the Equation of State).

Il gruppo ha infatti determinato la costante di Hubble con un'accuratezza che consente una migliore caratterizzazione del comportamento dell' energia oscura: l'incertezza è stata ridotta al 3,3 per cento, riducendo così il margine di errore del 30 per cento rispetto alle precedenti misurazioni del 2009. Il valore attuale della velocità di espansione è di 73,8 chilometri al secondo per megaparsec.

Ora, l'ipotesi della bolla richiede che tale valore sia inferiore, intorno a 60-65 chilometri al secondo per megaparsec. Riducendo l'incertezza sul valore della costante di Hubble, si è riusciti a eliminare un possibile concorrente all'ipotesi dell'energia oscura.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit