Text Size
Martedì, Agosto 03, 2021
Scienza e Futuro Il primo passo verso la comunicazione quantistica

Pumapunku il sito costruito con la tecnologia del futuro nel 440 A.C.

La cultura di Tiahuanaco, sviluppatasi tra la Bolivia, il Cile ed il Perù, rimane ancora oggi misteriosa e ricca di un fascino archeologico senza eguali nel mondo. E come ogni questione che susci...

Quattro Ufo in formazione vengono fotografati dallo spazio dalla Nasa

Una delle ultime testimonianze sulla presenza Ufo nel nostro pianeta, viene direttamente dalla Nasa che, involontariamente, ha fotografato 4 Ufo che volavano in formazione. La foto in questione, (vi...

La strana concentrazione di avvistamenti Ufo in Missouri

Oggetti mastodontici con luci verdi, sfere infuocate, luci in formazione triangolare, velivoli non paragonabili ad aerei commerciali. Non è un film, nè tantomeno, come sono pronti a giurare in pa...

Il gigante tranquillo,i segreti di Nettuno e il nuovo anello di Giove

Di pianeti extrasolari ne conosciamo a centinaia, ma quasi tutti si trovano in condizioni così estreme da rendere difficile il loro studio. Ecco perché le ultime scoperte su Corot 9-b sono state ...

Rinvenuta una testa di bronzo a San Francisco di 6000 anni fa con fattezze aliene

E' La più antica statua in bronzo al mondo sinora ritrovata. Una misteriosa testa californiana... Un artefatto di bronzo risalente a oltre 6000 anni fa è stato recentemente scoperto nel Golden ...

L'energia imprevedibile di Cygnus X- 3,l'acceleratore LHC torna a lavoro e gli sbuffi di Encelado

E’ da 40 anni che cerchiamo di svelare i segreti di Cygnus X-3, un oggetto della nostra Galassia che sprigiona enormi quantità di energia, in apparenza in modo casuale. Proprio questa imprevedibilit...

  • Pumapunku il sito costruito con la tecnologia del futuro nel 440 A.C.


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Quattro Ufo in formazione vengono fotografati dallo spazio dalla Nasa


    Publish In: Le Prove
  • La strana concentrazione di avvistamenti Ufo in Missouri


    Publish In: Le Prove
  • Il gigante tranquillo,i segreti di Nettuno e il nuovo anello di Giove


    Publish In: News Astronomia
  • Rinvenuta una testa di bronzo a San Francisco di 6000 anni fa con fattezze aliene


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • L'energia imprevedibile di Cygnus X- 3,l'acceleratore LHC torna a lavoro e gli sbuffi di Encelado


    Publish In: News Astronomia

Il primo passo verso la comunicazione quantistica

Il dispositivo si basa sugli effetti d’interferenza quantistica in vapori di rubidio all’interno di guide d’onda cave realizzato su un chip al silicio utilizzando tecniche produttive standard

Un minuscolo dispositivo ottico costruito su un chip al silicio ha raggiunto la più bassa velocità di propagazione della luce mai ottenuta finora, grazie a una riduzione di un fattore 1200. L’incredibile risultato, che apre la strada a nuove applicazioni nel campo della trasmissione d’informazioni tramite segnali elettromagnetici, è descritto in un articolo apparso sulla rivista Nature Photonics.

La possibilità di controllare impulsi laser su una piattaforma intergrata di chip è ritenuto uno dei passi fondamentali verso la realizzazione di reti di comunicazione quantistiche completamente ottiche.

“La luce lenta e altri effetti di coerenza quantistica sono fenomeni ben noti dal punto di vista teorico, ma per sfruttarli in termini pratici occorre integrarli in una piattaforma che possa essere prodotta in serie e funzioni a temperatura ambiente o più alta: entrambi gli obiettivi sono stati raggiunti grazie alla nostra ricerca”, ha sottolineato Holger Schmidt, professore di ingegneria elettronica della Baskin School of Engineering at the University of California, Santa Cruz.

Sebbene sia ormai routinaria la trasformazione di dati tramite fibre ottiche alla velocità della luce, le operazioni di elaborazione delle informazioni e di instradamento richiedono ancora la conversione di segnali di luce in segnali elettronici. Un’elaborazione dei dati completamente ottica richiederebbe dispositivi affidabili e compatti in grado di rallentare, immagazzinare ed elaborare gli impulsi di luce.

Il dispositivo realizzato da Schmidt e colleghi si basa sugli effetti d’interferenza quantistica in vapori di rubidio all’interno di guide d’onda cave realizzato su un chip al silicio utilizzando tecniche produttive standard.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit