Text Size
Domenica, Giugno 13, 2021
Oopart Archeomisteri La misteriosa anomalia termica della piaramide di Cheope

Il primo viaggio della capsula spaziale Dragon, l'atterraggio della sonda Huygens su Titano e le news sul Pianeta di Diamante

Dopo il primo volo di test dello scorso maggio, ha presto il via durante la notte la prima missione commerciale della capsula Dragon verso la Stazione Spaziale Internazionale. Il lancio è av...

Il ritrovamento di un antico teschio alieno in Perù

Come riferisce il sito HiddenIncaTours.com, un piccolo teschio alieno è stato ritrovato in una grotta del Deserto meridionale del Perù, dove inizia ( a nord) il famoso e affascinante Atacama Desert ...

L'antica energia segreta usata dai Faraoni

Erodoto, nel secondo volume di "Le Storie", ci informa che gli Egiziani, prima di iniziare la costruzione della grande piramide, scavarono la camera sotterranea allo stesso livello del Nilo, vale a...

La foto dell'UFO scattata dal satellite Rosetta sulla cometa Comet 67P Churymov Gerasimenko

Il fenomeno Ufo ancora non cessa di stupire infatti l'ultimo più strano avvistamento è avvenuto sulla cometa che stava monitorando il satellite europeo ROSETTA chiamato Comet 67P Churymov Gerasimenk...

Il dito e la mano fossile di 100 milioni di anni

Homo "Cambrianensis"... Vi starete di certo chiedendo cosa possa significare questo termine, la risposta è ovvia: niente! Nello studio delle ere geologiche si definisce "cambriano" lo strato in cui ...

La tecnologia futuristica usata dagli antichi vichinghi che sorprende gli scienziati

Le cronache raccontano che chi brandiva una spada Ulfberht aveva un vantaggio significativo rispetto ai nemici. Anche se di dimensioni e forma simili ad una comune spada vichinga, la Ulfberht e...

  • Il primo viaggio della capsula spaziale Dragon, l'atterraggio della sonda Huygens su Titano e le news sul Pianeta di Diamante


    Publish In: News Astronomia
  • Il ritrovamento di un antico teschio alieno in Perù


    Publish In: Le Prove
  • L'antica energia segreta usata dai Faraoni


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • La foto dell'UFO scattata dal satellite Rosetta sulla cometa Comet 67P Churymov Gerasimenko


    Publish In: Le Prove
  • Il dito e la mano fossile di 100 milioni di anni


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • La tecnologia futuristica usata dagli antichi vichinghi che sorprende gli scienziati


    Publish In: Uomini e Misteri

La misteriosa anomalia termica della piaramide di Cheope

piramidi-anomalie

Aveva ragione l’architetto francese Jean-Pierre Houdin a sostenere che le Piramidi e forse anche la tomba di Tutankhamon hanno ancora segreti da svelare: le sue ipotesi prevedevano infatti l’esistenza di camere e cunicoli ancora inviolati che potrebbero contenere tesori e addirittura mummie.

L’ipotesi di Houdin era così ben suffragata da dati che il Ministro per le antichità egiziane, Mamdouh el-Damaty, aveva dato il via a vari tipi di ricerche: una addirittura utilizzando i muoni (particelle che si formano nell’atmosfera a causa del bombardamento dei raggi cosmici), un’altra utilizzando tecniche di termografia, ossia studiando l’impronta termica delle strutture.

Le ricerche con i muoni sono ancora in fase iniziale, ma le termografie, dopo sole due settimane di rilevamenti, hanno portato a risultati significativi, presentati dal Ministro come una “impressionante anomalia”.

Vi sarebbero a questo punto importanti indizi della presenza di cavità – stanze o cunicoli – finora ignote all’interno di alcune piramidi, tra cui la Piramide di Cheope. Una cavità all’interno di quest’ultima si trova a livello del basamento ed è rivolta verso oriente (est).

Analizzando l’esterno della Piramide i ricercatori hanno messo in luce un piccolo passaggio nel terreno che porterebbe proprio in prossimità del punto dov’è stata rilevata l’anomalia termica. Altre anomalie sono state rilevate anche nella parte superiore della Piramide, ma i dati su queste ultime sono ancora in fase di elaborazione.

La ricerca all’infrarosso permette di rilevare l’esistenza di una camera perché l’aria conservata al suo interno varia di temperatura (si raffredda e si riscalda) in modo diverso rispetto ai blocchi di pietra che la circondano.

L’aria, ad esempio, al tramonto si raffredda più lentamente rispetto alla pietra. Cercando la “firma termica” di queste variazioni sono state circoscritte delle zone che conterrebbero “masse d’aria finora sconosciute”.

Il ministero lo definisce ”un mistero” la scoperta e il governo egiziano ha invitato tutti gli egittologi a unirsi nella ricerca per collaborare su quelle che potrebbero essere scoperte eccezionali sull’origine del sito archeologico.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit