Text Size
Sabato, Luglio 31, 2021
Oopart Archeomisteri Il misterioso ritrovamento di un dito gigante in Egitto

E-skin, la pelle artificiale sensibile al contatto

Un materiale elettronico sensibile alla pressione che potrebbe un giorno rappresentare una "pelle" artificiale per diverse applicazioni: è quanto ha sviluppato un gruppo di ingegneri ...

Il mistero della free energy

E' forse un po' esagerato parlare di cospirazione, ma la vicenda che riguarda l'uso delle energie libere ha da più di un secolo tutte le caratteristiche di un giallo. E' stato effettivamente commes...

Usare il suono per spegnere l'incendio. La nuova scoperta della DARPA

La tecnica standard per spegnere un incendio è quella di interrompere le reazioni chimiche coinvolte nella combustione. Tuttavia, dal punto di vista fisico, le fiamme sono plasmi freddi: per questo ...

L'acqua dei pianeti solitari vaganti, l'alternativa alla materia oscura e il nuovo telescopio JAMES WEBB

Pianeti solitari che vagano nella nostra galassia. Non sappiamo se esistono ma in teoria nulla vieta che un pianeta venga strappato dal suo sistema solare, ad esempio perché spinto via dalle pertur...

Linee di Nazca

Le Linee di Nazca sono dei geoglifi, linee tracciate sul terreno, del deserto di Nazca, un altopiano arido che si estende per una cinquantina di chilometri tra le città di Nazca e di Palpa, nel Perù...

Ecco come secondo la scienza potrebbe finire il mondo

Tempeste solari, asteroidi o supervulcano: quale tipo di cataclisma è più probabile che spinga gli esseri umani sull’orlo dell’estinzione? Ecco un excursus con alcune delle più diffuse teorie sul...

Il misterioso ritrovamento di un dito gigante in Egitto

In Egitto è stato ritrovato un dito gigante di 40 cm, ma le foto sono state rilasciate per la prima volta soltanto adesso.

Le immagini di questo dito sono state scattate da un ricercatore di nome Gregor Spörri in Egitto nel 1988. Il dito mummificato potrebbe essere considerato umano tranne per il fatto che è troppo grande per esserlo. Come accennato in precedenza, il dito gigante è lungo 40 cm, si è stimato che il corpo poteva raggiungere i 16 metri di altezza.

E’ possibile che questa sia la prova che un tempo in Egitto vivevano i giganti?

Purtroppo, questo dito non si trova in un museo in Egitto. Il ricercatore che ha fatto queste foto ha dovuto pagare 300 dollari ad un vecchio saccheggiatore di tombe, quindi, questa scoperta non può essere verificata in modo indipendente in questo momento. Possiamo solo sperare che un giorno il possessore del reperto si decida di mostrare pubblicamente il dito in modo che le autorità competenti possano esaminarlo. Attualmente l’unica prova che abbiamo è la foto che è stata scattata.

Ma quando si tratta di giganti, sappiamo che ci sono tante testimonianze, in passato avevo scritto degli articoli sugli scheletri giganti che sono stati trovati in tutto il mondo.

Ma la prova certa di un dito umano mummificato di un gigante in Egitto sarebbe una notizia che potrebbe spiegare tanti misteri egiziani. Sarebbe una svolta a tutto ciò che è comunemente accettato dall’antica storia dell’Egitto.

Speriamo che questa notizia stimolerà più scavi e più ricerche. L’epoca in cui la Grande Piramide è stata costruita è un’epoca avvolta dal mistero. Soltanto adesso stiamo sviluppando una tecnologia che permetterebbe di costruire una struttura simile e ancora nessuno sa per certo chi ha costruito la Grande Piramide o come è stata costruita.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit