Text Size
Martedì, Luglio 27, 2021
News Astronomia Tutti insieme a guardare Giove, altre prove di vita su Marte

La possibile acqua di Tritone,il passaggio di Venere davanti al Sole e l'insolito aumento dei raggi cosmici negli anni 774 e 775

Tritone ci nasconde qualcosa. E forse quel qualcosa è tanta acqua liquida. Il che sarebbe una sorpresa vista la sua lontananza dal Sole. Tritone è un piccolo satellite di Nettuno, ultimo pianeta ...

Il mistero del gioco degli illuminati che pone tanti interrogativi

Qui sopra una immagine della stazione HAARP a Gakona (Alaska) considerata da molti (persino dal presidente del Venezuela Chavez, che non è per questo un nostro beniamino) responsabile dell’innesco d...

I nuovi calcoli per la fascia di abitabilità dei pianeti, la strana tempesta di Saturno ed il fenomeno precusore delle supernovae IIn

La ricerca di nuovi pianeti abitabili si complica. Va infatti rivista la posizione della cosidetta fascia di abitalità, ovvero la distanza giusta che un pianeta deve avere dalla sua stella per ess...

La prima pianta ibridata con un circuito elettronico

Sviluppare sensori che registrano i livelli di ormoni nelle piante e ne controllano la fisiologia, oppure realizzare piante ibride, ovvero con elementi artificiali in grado di convertire in elettric...

Il caso di Mothman , ovvero l'Uomo Falena

Uno dei misteri ancora irrisolti è quello dell'uomo falena chiamato dagli americani Mothman. Mothman (letteralmente, Uomo Falena) è il nome con cui viene chiamata una misteriosa creatura che sarebbe ...

Gli enigmatici umanoidi con lineamenti rettiliani dell'antica Mesopotamia

La cultura preistorica di Ubaid è vissuta in Mesopotamia tra il 4 mila e il 5,5 mila a.C. Come per i Sumeri, anche l’origine del popolo Ubaidiano è sconosciuta. Essi vivevano in grandi insedia...

  • La possibile acqua di Tritone,il passaggio di Venere davanti al Sole e l'insolito aumento dei raggi cosmici negli anni 774 e 775


    Publish In: News Astronomia
  • Il mistero del gioco degli illuminati che pone tanti interrogativi


    Publish In: Uomini e Misteri
  • I nuovi calcoli per la fascia di abitabilità dei pianeti, la strana tempesta di Saturno ed il fenomeno precusore delle supernovae IIn


    Publish In: News Astronomia
  • La prima pianta ibridata con un circuito elettronico


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il caso di Mothman , ovvero l'Uomo Falena


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Gli enigmatici umanoidi con lineamenti rettiliani dell'antica Mesopotamia


    Publish In: Oopart Archeomisteri

Tutti insieme a guardare Giove, altre prove di vita su Marte

Domenica scorsa Padova ha vissuto un pomeriggio all’insegna delle stelle. Mentre nell’aula Magna dell’Università 200 astronomi provenienti da 45 Paesi diversi dichiaravano chiuso l’ Anno Internazionale dell’Astronomia, nella grande piazza di Prato della Valle oltre 1000 persone hanno potuto osservare Giove ed i suoi satelliti, così come fece Galileo nel gennaio del 1610.

Oltre 20 i telescopi amatoriali di varie dimensioni montati dagli astrofili padovani, con la presenza di astronomi professionisti dell’INAF - Istituto Nazionale di Astrofisica. Noi eravamo tra il pubblico e abbiamo raccolto le emozioni suscitate dall’evento.

TRE SOSPETTI FANNO UNA PROVA
Dapprima c’era un meteorite marziano che sembrava nascondere tracce di elementari forme di vita. Era un sospetto. Poi i meteoriti con queste caratteristiche sono diventati due, e il sospetto è diventato un indizio. Ma da quando le stesse tracce sono state trovate anche in un altro meteorite, l’indizio potrebbe diventare una prova. Avevamo parlato qualche tempo fa di uno di questi souvenir precipitati sulla Terra. E’ stato trovato in Antartide a metà degli anni ’80 e la sua composizione ne ha rivelato provenienza: è un pezzo di roccia sbalzato via dal pianeta Marte nel momento in cui, a sua volta, sarebbe stato colpito da un altro meteorite. Analizzandolo sono state trovate sostanze chimiche che potrebbero essere il prodotto di una passata attività biologica, anche se ci sono altre ipotesi.

Ora, le analisi fatte su altri due meteoriti, sempre di provenienza marziana, mostrano che sono presenti le stesse tracce. Sono tutti fossili del sistema solare, risalenti all’epoca in cui Marte era più caldo e umido e aveva un’atmosfera più spessa. Era lo stesso periodo in cui le prime semplici forme di vita cominciavano ad apparire sulla Terra. Nel corso del 2010, grazie a strumenti di ultima generazione, le analisi su questi tre diversi oggetti, permetteranno di stabilire una volta per tutte se su Marte ci sia stata vita. In caso di risposta positiva, le implicazioni saranno notevoli e influenzeranno anche i piani per il futuro dell’esplorazione spaziale.



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit