Text Size
Giovedì, Maggio 24, 2018
Uomini e Misteri L'origine del misterioso suono che minaccia l'esistenza degli Inuit in Canada

Memoto, la mini macchina fotografica che registra la nostra vita

Si chiama 'Memoto', micro macchina fotografica in grado di registare quasi ogni singolo istante della nostra esistenza. Con immagini scattate ogni 30 secondi si potrà così "rivivire" la propria v...

Derinkuyu, l’antica città sotterranea costruita per proteggere l’umanità

La Cappadocia, nella Turchia orientale, è delimitata al nord dal Mar Nero e a sud dalla catena montuosa del Tauro. Nel 1963, una semplice ristrutturazione nella città di Derinkuyu porta ad una s...

Le strane luci apparse nel cielo di Chicago

I titoli dei giornali di questa settimana, a Chicago, non parlavo altro che di strane luci nel cielo. Ecco il resoconto di quanto accaduto. Uno strano gruppo di luci in movimento è stato filmato ...

La forte presenza Ufo in Buenos Aires, Argentina

Forse degli esseri senzienti provenienti da altri pianeti stanno visitando in modo discreto il nostro pianeta con l'intenzione di stabilire un contatto? O forse questi oggetti volanti non ident...

Il 2012 secondo la Nasa

Ormai molti di noi conoscono le varie profezie e previsioni su quello che dovrebbe accadere il 21 Dicembre 2012, ma come risponde ufficialmente la Nasa ai tanti interrogativi su questa data? Di seguit...

La galassia J2240 eccezionalmente luminosa, la formazione di pianeti rocciosi attorno alle Nane Brune e le molecole organiche di Marte

Una galassia lontana e di un verde brillante: è questo oggetto che ha catturato l’attenzione di un gruppo internazionale di astronomi mentre analizzavano immagini dell’Universo profondo. A 3,7 mili...

  • Memoto, la mini macchina fotografica che registra la nostra vita


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Derinkuyu, l’antica città sotterranea costruita per proteggere l’umanità


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Le strane luci apparse nel cielo di Chicago


    Publish In: Le Prove
  • La forte presenza Ufo in Buenos Aires, Argentina


    Publish In: Le Prove
  • Il 2012 secondo la Nasa


    Publish In: Profezie passate e future
  • La galassia J2240 eccezionalmente luminosa, la formazione di pianeti rocciosi attorno alle Nane Brune e le molecole organiche di Marte


    Publish In: News Astronomia

L'origine del misterioso suono che minaccia l'esistenza degli Inuit in Canada

Quello che sembrava una leggenda dei mari, ora è diventato oggetto di una ricerca da parte dei militari canadesi.

Nei dintorni di Nunavut (Canada), da alcuni mesi si racconta di un suono misterioso che sembra risalire dal fondo del mare: le prime vittime sono i pescatori, che accusano il fenomeno di tenere lontana la fauna marina, loro fonte primaria di sostentamento.

Il suono viene descritto come una serie di “ping, hum e beep” ed ha assunto una dimensione così preoccupante, per i locali, da convincere i militari a indagare, ed è ciò che stanno facendo.

I suoni sembrano provenire dal fondo del mare in prossimità dello stretto di Fury and Hecla (tra l’isola di Baffin e la penisola di Melville), in prossimità di Nunavut, comunità Inuit composta da circa 31.000 persone su di un’area di 1.750.000 chilometri quadrati (quasi 6 volte l’Italia), una delle zone più a nord del pianeta permanentemente abitata.

fury-and-hecla-strait

Nell’area di mare che è terreno di caccia di questa popolazione vivono foche e balene e, stando ai locali, si tratta di un’area privilegiata, una polinia, ossia una zona di mare aperto circondato da ghiaccio, dove molte specie marine si concentrano durante l’inverno.

Quest’anno sembra però che gli animali stentino ad arrivare, e la colpa va a quei rumori che si diffondono dal fondo del mare.

Già da questa estate la popolazione marina era molto al di sotto di quella normalmente presente e, come spesso succede, l’inspiegabile dà luogo all’immancabile fantasmagoria di teorie.

Alcuni sostengono che la causa è l’attività di estrazione del ferro sull’isola di Baffin, a nord-est e di Nunavut: si dice che la società mineraria stia compiendo indagini con sonar sul fondo del mare. Ma la Baffiland, la società mineraria, ha negato che al momento siano in corso ricerche sottomarine.

Altri incolpano Greenpeace: si dice infatti che i suoni vengano prodotti appositamente per far fuggire gli animali, per salvarli dalla caccia degli Inuit. Greenpeace nega le accuse.

Altri ancora tirano in ballo la Marina degli Stati Uniti, che utilizzerebbe sonar a bassa frequenza per individuare sottomarini “nemici”. La Marina, semplicemente, ignora le accuse.

Non sono i minatori, non è Greenpeace e neppure la Marina Usa – potrebbe comunque essere una misteriosa creatura marina che si sta risvegliando negli abissi? I militari canadesi indagano.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit