Text Size
Domenica, Agosto 18, 2019
Uomini e Misteri Il misterioso volto gigante scoperto in una remota isola del Canada

La nuova teoria sull'origine della Sacra Sindone

Un’esplosione di energia sarebbe all’origine della formazione della Sacra Sindone. E’ciò che emerge da uno studio dal titolo ‘Immagine sulla formazione corporea della Sindone di Torino. Compendio ...

Rapiti dagli alieni: l'incredibile caso di Antonio Villas Boas

La data: 22 febbraio 1958 Il soggetto: Antonio Villas Boas. La posizione: Il Chirurgo Dott. Olavo T. Fontes, Rio De Janeiro. La dichiarazione dei testimoni: Dott. Olav...

Gli Ufo che assistono alla missione spaziale cinese e vengono anche filmati

Durante la missione spaziale cinese che ha portato in orbita il modulo Shenzhou-8 che si sganciava poi dal Tiangong-1 avvenuta nel 2011 è stato ripreso un Ufo in diretta dalle televisioni che stavan...

Le giovani Lune di Saturno, il cambio di rotazione della Luna ed i Superflares stellari che potrebbero distruggere la Terra

Cosa c’è di più vetusto dei dinosauri? Beh, pianeti, lune e stelle… penserete voi. Certo, in molti casi è così, ma non quando parliamo delle lune di Saturno. Secondo uno studio appena pubblicato sul...

Ufo in Cina causa chiusura aeroporto

PECHINO, 10 LUG -Rimane misteriosa l' origine dell' oggetto volante non identificato che giovedi' scorso ha provocato la chiusura di un aeroporto in Cina. Il China Daily scrive che l'inchiesta apert...

La gigantesca macchia rossa di Giove

La caratteristica sicuramente più nota di Giove pianeta è la Grande Macchia Rossa (GRS, dall'inglese Great Red Spot), una vasta tempesta anticiclonica posta a 22º sotto l'equatore del pianeta. La form...

  • La nuova teoria sull'origine della Sacra Sindone


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Rapiti dagli alieni: l'incredibile caso di Antonio Villas Boas


    Publish In: Le Prove
  • Gli Ufo che assistono alla missione spaziale cinese e vengono anche filmati


    Publish In: Le Prove
  • Le giovani Lune di Saturno, il cambio di rotazione della Luna ed i Superflares stellari che potrebbero distruggere la Terra


    Publish In: News Astronomia
  • Ufo in Cina causa chiusura aeroporto


    Publish In: Le Prove
  • La gigantesca macchia rossa di Giove


    Publish In: L'Universo e il Sistema Solare

Il misterioso volto gigante scoperto in una remota isola del Canada


Un misterioso volto gigante è stato individuato sulla scogliera di una remota isola canadese, parte del Pacific Rim National Park Reserve.

In realtà, si tratta di una riscoperta, in quanto l’enigmatico volto era già stato osservato nel 2008 da un kayaker, mentre remava nei pressi di Reeks Island, una delle numerose isole che formano l’arcipelago del Broken Group.

A ri-scoprire il misterioso volto è stato Hank Gus, della Tseshaht First Nation,  il queale aveva sentito parlare del “volto nella roccia”. Gus ha cercato la scultura per due anni.

Poi, poche settimane fa, ha finalmente trovato il tesoro nascosto, ha preso il suo telefono cellulare e a immortalato l’enigmatico volto scolpito sulla scogliera.

reeks-island

«È abbastanza visibile dal mare, ed è alquanto grande», ha spiegato Gus a CTN News. Secondo alcune stime, il volto sarebbe lungo circa 2,10 metri. «Si trova a circa 12 metri dal livello del mare e a circa 8 metri dalla cima della scogliera. Si trova in un luogo di difficile accesso».

Quando il kayaker individuò il volto nel 2008, immediatamente mandò delle foto all’agenzia governativa Parks Canada, ma i tecnici non furono in grado di individuare la posizione precisa. Così, facendo l’isola parte del territorio della First Nation, i tecnici contattarono l’ufficio amministrativo di Tseshaht.

La domanda che un po’ tutti si pongono è se il volto è opera di una qualche antica cultura canadese ancora sconosciuta o se si tratta di una bizzarra scultura operata dalla natura, quindi del tutto casuale.

In problema è che il luogo della curiosa formazione è difficilmente raggiungibile e quindi risulta difficile poter condurre ulteriori indagini sul sito.

Gus ha spiegato che il volto è molto simile ad una scultura in legno che si trova sulla porta dell’amministrazione di Tseshaht. «Gli somiglia in maniera impressionante. Il suo nome è Ugi ed è il simbolo del vento. C’è un possibile riferimento alla storia dei nostri antenati», azzarda Gus.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit