Text Size
Lunedì, Ottobre 14, 2019
Uomini e Misteri Il misterioso rumore di fondo conosciuto come l'Hum

La congiunzione tra Giove e Venere, l'ossigeno rilevato dalla Cassini su Dione ed i furti dei pc della Nasa

Due punti luminosi che brillano di una luce ferma e intensa. In questi gironi appaiono in cielo appena diventa sera e notarli è inevitabile. In realtà non brillano di luce propria ma si limitano a ...

La base sotterranea di Dulce e l'incredibile scontro a fuoco contro gli alieni

Secondo gli ufologi che sostengono la sua esistenza, questa base sotterranea fungerebbe da guscio, per nascondere una cooperazione tra l’esercito statunitense e inglese e alcune razze aliene. Non è ...

Matthias Stormberger e le profezie sul futuro e la III Guerra Mondiale

Molto poco si sa sul veggente bavarese del diciannovesimo secolo che fu in grado di prevedere con grande accuratezza gli eventi che sarebbero accaduti nel ventesimo secolo.La maggior parte dei suoi ...

I nomi delle lune di Plutone, il mistero dei potenti lampi radio e cosa succede attorno ai buchi neri giganti

Nessuna delle lune di Plutone verrà chiamata Vulcano, con buon pace dei fan di Star Trek. Ma andiamo con ordine: Plutone è uno dei pianeti nani del nostro sistema solare. Sino a due anni fa si cono...

Il successo del razzo europeo Vega, i problemi economici della NASA per Marte e la forma regolare degli ammassi globulari

Pochi giorni fa dal Centro Spaziale Europeo di Kourou, nella Guyana Francese, è partito con successo Vega, il razzo europeo progettato e realizzato da Avio, gruppo italiano leader del settore aero...

Le prime immagini dal satellite NASA IRIS, nuove scoperte sui venti galattici e gli studi approfonditi della cometa ISON

Dopo il lancio perfetto, l’immissione in orbita a circa 650 km di quota e qualche giorno per i test e le calibrazioni degli strumenti, la NASA ha rilasciato la prima immagine ufficiale ottenuta da...

  • La congiunzione tra Giove e Venere, l'ossigeno rilevato dalla Cassini su Dione ed i furti dei pc della Nasa


    Publish In: News Astronomia
  • La base sotterranea di Dulce e l'incredibile scontro a fuoco contro gli alieni


    Publish In: Le Prove
  • Matthias Stormberger e le profezie sul futuro e la III Guerra Mondiale


    Publish In: Uomini e Misteri
  • I nomi delle lune di Plutone, il mistero dei potenti lampi radio e cosa succede attorno ai buchi neri giganti


    Publish In: News Astronomia
  • Il successo del razzo europeo Vega, i problemi economici della NASA per Marte e la forma regolare degli ammassi globulari


    Publish In: News Astronomia
  • Le prime immagini dal satellite NASA IRIS, nuove scoperte sui venti galattici e gli studi approfonditi della cometa ISON


    Publish In: News Astronomia

Il misterioso rumore di fondo conosciuto come l'Hum


Il fenomeno, le cui prime segnalazioni risalgono a circa quarant’anni fa, è descritto dai testimoni come un suono che si insinua lentamente nel buio, e una volta cominciato, non finisce finchè non ricompare il sole. Il curioso suono è simile al rumore prodotto da un’automobile con il motore acceso parcheggiata vicino casa.

Ma cosa provochi questo insopportabile ronzio e perchè esso riguardi solo una piccola percentuale della popolazione delle aree interessate, rimane un mistero, nonostante siano state eseguite una serie di indagini scientifiche.

Ovviamente, sono state prodotte una ridda di teorie: dal magnetismo terrestre alla costruzione di strutture sotterranee segrete, fino all’ipotesi di una qualche attività aliena. Ma, come riporta un articolo della BBC, la verità è che il mistero del ‘ronzio’ rimane un caso irrisolto.

I primi rapporti sul fenomeno sono cominciati a comparire nel corso del 1950 da parte di persone che, fino al quel momento, non avevano mai percepito nulla di strano. Improvvisamente, hanno cominciato ad essere tormentati da un fastidioso ronzio a bassa frequenza, un rombo costante sordo.

Le testimonianze raccolte nelle diverse aree geografiche mostrano alcuni fattori in comune: in genere, il ronzio si sente solo in casa ed è più forte di notte che di giorno. E’ più comune nelle aree rurali e nelle zone suburbane, probabilmente a causa del rumore di fondo costante delle città affollate.

Solo il 2% circa delle persone che vivono in una determinata zona ‘ronzante’ ne riesce a sentire il suono, e la maggior parte di loro ha un’età tra i 55 e i 70 anni, secondo uno studio del 2003 eseguito da Geoff Leventhall, consulente del Surrey presso il governo britannico.

La maggior parte delle persone che sente l’Hum descrive il suono simile a quello di un motore diesel che gira al mimino in prossimità della casa. Tale ronzio ha letteralmente ‘esaurito’ i residenti.

“E’ una specie di tortura”, racconta la pensionata Katie Jacques alla BBC. “Vorresti solo urlare. E’ difficile prendere sonno perchè hai questo rumore continuo di sottofondo nelle orecchie”.

Come sottolinea Discovery News, spesso, costoro vengono liquidati come pazzi o piagnoni, aggravando solo il disagio di queste persone, la maggior parte dei quali ha un udito perfettamente normale.

Chi avverte il suono accusa dolori di testa, nausea, vertigini e disturbi del sonno. Secondo la BBC, il rumore di fondo è stato incolpato almeno per un suicidio nel Regno Unito.

Le zone ‘Hum’

Bristol, in Inghilterra, è stato uno dei primi luoghi al mondo dove è stato segnalato il ronzio. Nel 1970, circa 800 persone della città costiera riferirono di udire un ronzio constante a bassa frequenza. All’epoca, si attribui il rumore al traffico veicolare e alle fabbriche locali con turni di lavoro distribuiti sulle 24 ore.

Un altro famoso ronzio è presente a Taos, nel New Mexico, dal 1991, quando i residenti cominciarono ad avvertire un rombo sordo costante. Un team di ricercatori del Los Alamos National Laboratory, dell’Università del New Mexico e del Sandia National Laboratories, non fu in grado di identificare la fonte del rumore.

Windsor, in Ontario, è un altro luogo caldo del ronzio. I ricercatori dell’University of Windsor e della Western University, hanno bandito di recente una borsa di studio per finanziare le ricerche sull’Hum si Windsor e determinarne le cause.

I ricercatori, inoltre, hanno indagato per decenni anche sul ronzio percepito a Bondu, una zona balneare vicino Sidney, Autralia, senza mai venirne a capo. “E’ un suono che fa impazzire. Tutto quello che puoi fare è mettere la musica per bloccare il fastidio”, ha detto un residente al Daily Telegraph.

L’ultima zona a cadere vittima del ronzio è stato il villaggio di Woodland, nella contea di Durham. Anche in questo caso, i residenti hanno riferito di un rumore simile ad un auto in moto parcheggiata.

Cosa causa il suono?

La maggior parte dei ricercatori che studiano l’Hum esprime una certa sicurezza sul fatto che il fenomeno sia reale, e non il risultato di isteria di massa o di disturbi dell’udito.

Qualcuno avanza l’ipotesi che l’Hum potrebbe essere il risultato di radiazioni elettromagnetiche a bassa frequenza, udibili solo da poche persone. Già si sono verificati casi in cui alcuni individui mostravano una particolare sensibilità a frequenze che normalmente l’udito umano non riesce a percepire.

Sono stati tirati in ballo anche fattori ambientali, come l’attività sismica e le microvibrazioni a bassa frequenza della terra che potrebbero essere causate dalle onde dell’oceano. Altre ipotesi, tra cui esperimenti militari o costruzioni di basi sotterranee non ancora trovato riscontro.

“La verità è che nessuno sa veramente cosa causi il ronzio”, dice Leventhall. “Per quanto riguarda la sua origine, non aspettatevi una rapida soluzione. E’ stato un mistero per 40 anni, quindi potrebbe rimanere tale per ancora molto tempo”.

Video



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit