Text Size
Giovedì, Agosto 06, 2020
Uomini e Misteri Lo strano caso della ragazzina che piangeva lacrime di cristallo

Dare il nome ai pianeti extra-solari,il segreto delle aurore boreali ed i laghi di Marte

Con il concorso “Name ExoWorlds” promosso dall’Unione Astronomica Internazionale (IAU), per la prima volta il pubblico mondiale viene chiamato al voto per decidere come dovranno essere chiamati qu...

Il caso delle misteriose e-mail inviate da un morto

Quando Jack Froese, 32 anni, nel giugno 2011 è morto di aritmia cardiaca, ha lasciato nel lutto numerosi amici e i suoi familiari. Ma la BBC ha rivelato che diverse misteriose e-mail postume sono ...

Messico: i misteri della zona del silenzio

Uno dei misteri più affascinanti ma anche meno conosciuti del nostro pianeta si trova in una zona desertica di 50 km quadrati a Nord del Messico, dove convergono gli stati di Durango, Coahuila e C...

La batteria Litio-Aria. Il sistema che farà viaggiare le auto per 800 km senza ricaricare

Un nuovo tipo di batteria al litio attualmente in fase di sviluppo potrebbe fornire l’alimentazione ad auto elettriche tanto da farle viaggiare per ben 800 chilometri prima di dover essere ricaricat...

La nano-chitarra e la nano-radio: quando la tecnologia si fa microscopica

La prima chitarra su scala atomica era stata realizzata nel 1977 dai ricercatori della Cornell University. Quella chitarra riproduceva, scalandone le dimensioni milioni di volte, una Fender Stratoca...

Costruito il primo motore molecolare elettrico

Costituito da una singola molecola, ha un diametro di un solo nanometro Il primo motore elettrico costituito da una singola molecola è stato realizzato da un gruppo di ricercatori dell...

  • Dare il nome ai pianeti extra-solari,il segreto delle aurore boreali ed i laghi di Marte


    Publish In: News Astronomia
  • Il caso delle misteriose e-mail inviate da un morto


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Messico: i misteri della zona del silenzio


    Publish In: Uomini e Misteri
  • La batteria Litio-Aria. Il sistema che farà viaggiare le auto per 800 km senza ricaricare


    Publish In: Scienza e Futuro
  • La nano-chitarra e la nano-radio: quando la tecnologia si fa microscopica


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Costruito il primo motore molecolare elettrico


    Publish In: Scienza e Futuro

Lo strano caso della ragazzina che piangeva lacrime di cristallo

Vi sono antiche novelle che narrano le gesta di una maga buona, di nome Aryuda, che stanca dell'invidia che la sua magia suscitava nelle persone decise di ritirarsi a vita solitaria. Nel suo eremo, ripensando ai dolori e alle delusioni della vita fra la gente, cominciò a piangere e le sue lacrime, man mano che le scorrevano sul viso, si trasformavano in cristalli. La fanciulla continuò a piangere finché il suo corpo non fu completamente ricoperto di cristallo; poi si trasformò in cristallo anche lei. Pare che cose come questa non succedano solo nelle fiabe.


Nel Marzo 1996 Hasnah Mohamed Meselmani, una ragazzina libanese di dodici anni, fu protagonista di un fatto a dir poco incredibile. La giovane si trovava a scuola quando, ad un tratto, cominciò a sentire delle fitte pungenti ad un occhio. Si lamentò dei dolori con l'insegnante, la quale rimase sbigottita vedendo uscire dall'occhio in questione un cristallo lucente e spigoloso, seguito da un'altra 'lacrima di cristallo'. La ragazzina venne subito portata da un oculista, che la tenne sotto osservazione per due settimane, durante le quali la giovane produceva lacrime di cristallo giornalmente (circa sette lacrime al giorno).

Il medico, incredulo, non riuscì a capire come si formassero quegli strani cristalli che erano così duri e appuntiri da tagliare la carta e, addirittura, rigare il vetro. La cosa bizzarra è che i cristalli non provocavano ferite o lacerazioni all'occhio della giovane. Il padre di Hasnah la condusse allora da un altro oculista, il dottor Salomoun, della clinica di Beirut. Ma neanche lì i medici riuscirono a venire a capo dello strano fenomeno, che è considerato un mistero tutt'oggi. Nasib El-Lakkis, un chirurgo oftalmico, ha eseguito uno studio molto dettagliato sulla ragazza, ma non ha potuto fornire alcuna spiegazione. Hasnah è stata esaminata senza successo anche da specialisti europei ed americani.

Dopo un pò di tempo, Hasnah raccontò ai suoi genitori che, quasi ogni notte, un cavaliere vestito di bianco bussava alla sua finestra pregandola di uscire. Il cavaliere le aveva detto che ella era una messaggera di Dio sulla terra e che le lacrime di cristallo ne erano la prova. La ragazza ricevette molte visite dal fantomatico cavaliere, che continuava a rassicurarla che tutto sarebbe andato secondo la volontà divina.

A quel punto, il caso aveva raggiunto una gran notorietà a livello mondiale e i risvolti cristiani della faccenda cominciarono ad infastidire le autorità islamiche locali, che cercarono in ogni modo di screditare il padre della ragazza ed accusarlo di truffa. Fino ad oggi, non si è riusciti a produrre prove conclusive circa questo caso.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit