Text Size
Venerdì, Maggio 26, 2017
Uomini e Misteri Thai Ngoc: l'uomo che non dorme da 37 anni

Thai Ngoc: l'uomo che non dorme da 37 anni

Thai è un agricoltore vietnamita che abita in un paesino nella provincia di Quan Nam: su Google si possono trovare delle agenzie che organizzano viaggi in Vietnam con lo scopo di andarlo a trovare, visto che sta diventando sempre più un’attrazione turistica per la sua peculiarità che anche la scienza ha reputa impossibile.

Ngoc non è nato così, ma lo è diventato. Una  volta anche lui dormiva come tutti gli altri, ma la sia vita è cambiata dopo una febbre che l’ha colpito quasi quarant’anni fa causato da una pallottola che lo colpì durante la guerra del Vietnam, per la precisione nel 1973. All’epoca nel Paese non esisteva un sistema sanitario ed è quindi impossibile risalire alle cause della sua malattia, ma quando guarì si accorse che non aveva più bisogno di dormire.

Nel suo villaggio nessuno ha avuto i suoi stessi sintomi e la malattia (se così si può chiamare) non pare essere contagiosa, quindi Thai può vivere una vita normale all’interno del suo paese.

Anche così Thai afferma di non essere alla ricerca di chissà quale fama o riconoscimento, e continua il suo lavoro da contadino nella sua terra natia.

In un intervista, ha detto che considera la sua capacità di non dormire come una semplice incapacità di addormentarsi: in altre parole, insonnia. Per riuscire a ritornare ad una vita normale ha provato tutti i rimedi esistenti, ma senza fortuna: dalla medicina tradizionale vietnamita ai sonniferi moderni, niente ha funzionato. Secondo sua moglie, nemmeno una potente sbronza lo mette  fuori uso!

Adesso Thai ha 67 anni, e ancora lavora nel suo terreno (eh no, da quelle parti la pensione non esiste): di notte dice che per la maggior parte del tempo veglia sulla sulla sua fattoria. Una volta, dice, ha iniziato a scavare a mano un laghetto per i pesci che è riuscito a completare in 3 mesi di lavoro notturno.

Più banalmente, uno dei suoi compiti è quello di svegliare gli altri contadini quando sorge il sole.

Cosa dice la scienza?

Gli essere umani non possono passare più di un paio di giorni senza dormire, e dieci giorni causano spesso la morte. Ma in 38 anni, lui dice di non accusare nessun sintomo dovuto all’eccessiva stanchezza. Ed è in piena forma: alla sua età, riesce ancora a portare in giro per i campi sacchi di fertilizzante del peso di 50 kg l’uno! Io farei fatica a farlo anche adesso che ho 22 anni.

Secondo le analisi non ha nessun tipo di problema fisico, se non un piccolo problema al fegato (piuttosto normale in quelle zone). Purtroppo Thai non è mai uscito dal villaggio dove abita in tutta la sua vita, e si rifiuta categoricamente di andarsene per sottoporsi a dei test più precisi. Quindi purtroppo non sapremo mai le ragioni della sua incredibile condizione.

Tuttavia, non tutti sono d’accordo nel sostenere che riesce effettivamente a non dormire da 38 anni. Molti ricercatori sostengono infatti che utilizza dei micro riposi, della durata di pochi secondi l’uno, durante l’arco della giornata. Dei sonnellini così brevi non interrompono l’attività quotidiana, ed è per questo Thai non se ne accorge nemmeno. Una specie di sonno polifasico estremo, insomma!

Qualsiasi sia la ragione che lo tiene sveglio, la storia di Thai non ha precedenti nella storia della medicina. E ci fa comprendere quanto poco sappiamo del nostro cervello, l’elemento più complicato esistente su questo pianeta.




blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit