Text Size
Venerdì, Agosto 18, 2017
Uomini e Misteri Il segreto di Stonehenge (sembra) è stato svelato

Come conosciamo la distanza delle stelle e delle galassie in astronomia

Le stelle,sono corpi celesti simili al Sole, ma posti a enormi distanzeda noi. È per questo motivo che sono così piccole e deboli rispetto al Sole.Le stelle hanno distanze molto diverse tra loro. La m...

Ufo ripreso con attrezzatura professionale in Oregon

Da qualche tempo ormai gli avvistamenti Ufo sembrano moltiplicarsi a dismisura. Infatti un normale cineamatore in Oregon, America, non ha nessuna difficoltà a riprenderli durante la notte, con la gi...

L'incredibile Ufo fotografato nel deserto del Nevada

Lo strano avvistamento si è verificato lo scorso 30 ottobre 2015 e ha visto coinvolto un passeggero di un aereo di linea della American Airlines in volo da San Jose CA a Houston il quale riferis...

Dalle analisi scientifiche preliminari i frammenti di Roswell non sono di origine terrestre

Un insegnante presso il New Mexico Institute a Roswell potrebbe aver scoperto la prima prova scientifica di detriti fabbricati e provenienti da un altro pianeta. Inoltre, questi detriti sono sta...

L'incredibile scoperta del battito cardiaco sincronizzato tra cavalli e esseri umani

ROMA - Forse chi va a cavallo l'ha sempre saputo. Ora però c'è anche la conferma scientifica: quando esseri umani ed equini interagiscono i loro cuori si sincronizzano ed è come se battessero all...

Brian Miller racconta la sua esperienza nell’aldilà dopo essere stato tecnicamente morto per circa un ora

Questa è l'incredibile storia di un uomo americano ritornato in vita dopo essere tecnicamente morto per quasi un ora. Quando ormai i medici avevano interrotto ogni tentativo per rianimarlo, l'uomo...

  • Come conosciamo la distanza delle stelle e delle galassie in astronomia


    Publish In: Tecnologia Spaziale
  • Ufo ripreso con attrezzatura professionale in Oregon


    Publish In: Le Prove
  • L'incredibile Ufo fotografato nel deserto del Nevada


    Publish In: Le Prove
  • Dalle analisi scientifiche preliminari i frammenti di Roswell non sono di origine terrestre


    Publish In: Le Prove
  • L'incredibile scoperta del battito cardiaco sincronizzato tra cavalli e esseri umani


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Brian Miller racconta la sua esperienza nell’aldilà dopo essere stato tecnicamente morto per circa un ora


    Publish In: Uomini e Misteri

Il segreto di Stonehenge (sembra) è stato svelato

Le recenti scoperte di un team internazionale di archeologi chiariscono, almeno in parte, il mistero che ancora oggi aleggia attorno a Stonehenge: quando fu costruito? E perchè?
Secondo Henry Chapman dell'Università di Birmingham, il sito di Stonehenge potrebbe essere stato un luogo sacro già 500 anni prima della costruzione dei cerchi di pietre. Le evidenze fossili sembrebbero confermare che l'intera zona era dedicata al culto del Sole già in epoca preistorica: le ricerche hanno infatti portato alla ricostruzione dei percorsi di alcune processioni e altri rituali che venivano svolti a nord di Stonehenge.

Analizzando con speciali radar il sottosuolo attorno al sito neolitico, gli archeologi hanno identificato due grandi camere allineate lungo un perfetto asse est-ovest che passa attraeverso la Pietra del Tallone, una grande pietra alta circa 5 metri collocata all'estremità del complesso, e attraverso il centro esatto di Stonehenge.
Le probabilità che questo allineamento sia casuale sono assai ridotte e secondo gli archeologi
seguirebbe il percorso ideale di una processione religiosa dedicata al Sole che si svolge il giorno dell'solstizio d'estate, quando a mezzogiorno la nostra stella è nel punto più alto del suo percorso.

Questo studio, oltre a confermare i legami di Stonehenge con il culto del Sole, sembra confermare che la località fosse considerata sacra prima della costruzione del complesso megalitico, e proprio la sua sacralità potrebbe averne plasmato il panorama nei secoli successivi: lo scavo delle camere sacre sembra infatti essere almeno 500 anni più vecchio rispetto alla posa della Pietra del Tallone e degli altri megaliti.

«Lo studio in corso a Stonehenge è il più grande mai condotto al mondo con queste tecniche» spiega il Professor Vince Gaffney, direttore del progetto.
L'operazione, che durerà ancora due anni,  coinvolgerà un'area di 10 km quadrati attorno al sito principale: ogni metro quadro di terreno verrà sondato fino a 2 metri di profondità e i ricercatori si aspettano di trovare altre decine, se non centinaia, di pozzi, camere interrate e altri segreti.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit