Text Size
Lunedì, Febbraio 24, 2020
Uomini e Misteri Il ragazzo cieco che riusciva a vedere, Ben Underwood

L'acqua di Marte, il passaggio dai raggi x alle onde radio di una Pulsar e la prima mappa delle nuvole di un esopianeta

Cento giorni a scavare, spazzare, annusare e scrutare un piccolo fazzoletto di suolo marziano. Questo è stato l’inizio della missione di Curiosity, il rover della NASA, subito dopo il suo arrivo s...

La task force segreta dei russi per studiare e comunicare con gli Ufo

L’Unione Sovietica stava facendo passi da gigante, forse sopravanzando persino gli Stati Uniti, con chiare implicazioni sull'ipotesi extraterrestre. Le recenti rivelazioni sono opera di ex ufficiali d...

Le onde gravitazionali, il colosso da 21 miliardi di soli e la ricerca della sonda Philae

La natura non poteva fornire un modo migliore per festeggiare il centenario della teoria della relatività generale. Dopo mesi di voci sempre più insistenti, oggi è stata data la notizia ufficiale: è...

La fotocamera più piccola del mondo

La nuova camera potrebbe essere integrata in qualunque sistema elettronico a basso costo o in dispositivi per la rilevazione dell’angolo d’incidenza dei raggi solari o ancora in micro-robot ...

Il misterioso segnale registrato a 36 Km dalla Terra

Daniel Bowman, studente dell’università del North Carolina, nel corso di un’esercitazione ha intercettato un misterioso suono a circa 36 chilometri dalla superficie terrestre. «Sembra qualcosa...

La mappa più antica ritrovata dall'uomo? Ha 120 milioni di anni

La mappa del creatore (detta anche pietra di Daška) è una lastra di pietra su cui sarebbe incisa, secondo il ricercatore russo Aleksandr Čuvyrov, una mappa della regione degli Urali come appariva 120 ...

  • L'acqua di Marte, il passaggio dai raggi x alle onde radio di una Pulsar e la prima mappa delle nuvole di un esopianeta


    Publish In: News Astronomia
  • La task force segreta dei russi per studiare e comunicare con gli Ufo


    Publish In: Le Prove
  • Le onde gravitazionali, il colosso da 21 miliardi di soli e la ricerca della sonda Philae


    Publish In: News Astronomia
  • La fotocamera più piccola del mondo


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il misterioso segnale registrato a 36 Km dalla Terra


    Publish In: Uomini e Misteri
  • La mappa più antica ritrovata dall'uomo? Ha 120 milioni di anni


    Publish In: Oopart Archeomisteri

Il ragazzo cieco che riusciva a vedere, Ben Underwood


Ben Underwood era un ragazzo di origine afroamericana proveniente da Riverside in California.

Fin dai primi anni di vita Ben ha dovuto combattere con un terribile nemico, un tumore che all’età di 3 anni ha costretto i medici ad operarlo e ad asportargli entrambi gli occhi con un’operazione chirurgica.

Ben Underwood - Il ragazzo cieco che vedeva con i suoni

Questa grande sfortuna non ha però mai tolto a Ben la voglia di affrontare la vita ad occhi aperti.

La sua strordinaria voglia di apprezzare il mondo esterno lo portò all’età di 7 anni a sviluppare una straordinaria abilità chiamata ecolocalizzazione.

L’ecolocalizzazione o Biosonar è per l’appunto una sorta di vista Sonar che permette a chi la possiede, come ad esempio Ben, di identificare la posizione esatta di un oggetto semplicemente emanando un suono e ascoltandone la sua difrazione nello spazio.

Questa straordinaria capacità di vedere attraverso i suoni ha permesso a Ben di fare moltissime cose che un normale cieco avrebbe mai pensato di fare. Il ragazzo ha imparato a giocare con i videogiochi, a pattinare, andare a correre e a dilettarsi con il biliardino.

L’ecolocalizzazione è comune in alcuni animali, soprattutto tra i delfini e i pipistrelli, ma ben pochi conoscono questa capacità appresa da parte di un essere umano.

Il sonar biologico è stato studiato a partire dagli anni ‘50 ma tutt’oggi non sono ancora chiari tutti i meccanismi che portano un essere umano ad acuire l’udito fino al punto tale da identificare la difrazione del suono.

Sicuramente tra i rarissimi casi studiati Ben era l’unica persona ad aver sviluppato questa capacità a livelli tanto incredibili da sembrare un supereroe.

Chiunque abbia avuto a che fare con lui è rimasto letterlmante stupito dalla sua abilità e dalla sua straordinaria voglia di vivere.

Purtroppo il giovane Underwood si è dovuto arrendere alla potenza del tumore che lo aveva costretto a diventare cieco ed è morto a Gennaio dell’anno scorso.

Di lui ci sono rimaste molte testimonianze e racconti. Vi lascio con questo bellissimo video:



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit