Text Size
Domenica, Dicembre 15, 2019
Tv Streaming 2 Rainews 24

La prova dell'esistenza dei giganti nel passato esiste: il dito fossilizzato di un gigante

Secondo il giornale tedesco Bild.de, un ricercatore di nome Gregor Spörri avrebbe fotografato quello che sembra essere un dito gigante mummificato. Il “dito” è di dimensioni davvero considerevoli:...

Ecco il ricercatore che è riuscito a registrare il volto e la voce di uno spirito nel tunnel di Drakelow, Inghilterra.

Dopo anni di ricerche, Anthony Mark, investigatore del paranormale trentenne, è riuscito nel suo intento: catturare l’immagine di un fantasma in un video. L’incontro con lo ‘spirito errante’ ...

Le sorprese astronomiche rivelate dalla sonda Genesis,l'oceano di lava della luna IO e la scelta del progetto spaziale al Discovery Program

Sole e pianeti rocciosi come il nostro sono più diversi di quanto credevamo. Ce lo dicono le analisi di alcune particelle emesse dal Sole raccolte dalla sonda Genesis. Analisi che hanno rivelato un...

La memoria complessiva dell'umanità

RADIO e televisioni diffondono ogni anno 1,9 zettabyte di informazioni. Cosa vuol dire questa cifra? Che ogni essere umano, neonati inclusi, ha a disposizione un numero di parole equivalente a 1...

Il centro della nostra galassia, novità dalla Luna e il test della MARS500

Il centro della nostra galassia non ha ancora svelato tutti i suoi segreti. Sappiamo che quasi certamente c’è un gigantesco buco nero, con una massa 4 milioni di volte quella del Sole. Ma solo con ...

La luce laser che curva. Le nuove scoperte della scienza

Sentendo parlare di raggi di luce che curvano, alcuni penseranno all'effetto di deviazione della luce proveniente dagli angoli più remoti del cosmo e prodotta dalla presenza di grandi masse galattic...

  • La prova dell'esistenza dei giganti nel passato esiste: il dito fossilizzato di un gigante


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Ecco il ricercatore che è riuscito a registrare il volto e la voce di uno spirito nel tunnel di Drakelow, Inghilterra.


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Le sorprese astronomiche rivelate dalla sonda Genesis,l'oceano di lava della luna IO e la scelta del progetto spaziale al Discovery Program


    Publish In: News Astronomia
  • La memoria complessiva dell'umanità


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il centro della nostra galassia, novità dalla Luna e il test della MARS500


    Publish In: News Astronomia
  • La luce laser che curva. Le nuove scoperte della scienza


    Publish In: Scienza e Futuro

Rainews 24

clicca qui

Rai News 24 è un canale televisivo all-news  italiano  edito da RAI - Radiotelevisione Italiana.
Rai News 24 è disponibile in chiaro sul digitale terrestre, via satellite, in streaming  sul Web e in tecnologia IPTV con le piattaforme TV di FASTWEB e Alice home TV.

La realizzazione di un canale pubblico all-news, previsto dal Contratto di Servizio tra la RAI e il Ministero delle Comunicazioni, viene messa in atto a partire dal 26 aprile 1999 con la nascita di Rainews24, una rete ispirata al canale statunitense CNN.

La nuova testata informativa ha sperimentato un modello fortemente innovativo di costo contenuto che integrava televisione, internet e tecnologie digitali: significativa era la scelta del formato multi-screen, così come il diffuso utilizzo di collegamenti in videoconferenza con inviati ed esperti.

Per ricevere i contenuti di questa testata giornalistica 24 ore su 24 con notiziari di 15 minuti ogni 30 e altri 15 di approfondimenti giornalistici su fatti di attualità o di interesse generale, tra le quali le previsioni meteorologiche o l'economia, ci sono diverse possibilità: oltre a quelle citate sopra, è possibile vederla in chiaro dalle 3.00 alle 8.15 su Raitre (poco più di 30 ore la settimana).

Per ridurre il numero di bit necessari alla codifica del segnale, lo schermo era diviso in varie finestre e il segnale in movimento occupa poco meno della metà del numero di pixel totali, mentre le altre parti dello schermo contenevano testi informativi sull'ora, sui titoli delle notizie principali, sui siti internet di approfondimento per le varie notizie e il logo del notiziario o della rubrica in onda in quel momento.

La ricerca della separazione tra narrazione dei fatti ed opinione sui fatti è uno dei punti forti di questa testata e spesso vengono trasmessi servizi filmati senza commento orale, ma solo qualche didascalia, allo scopo dichiarato di non voler influenzare le opinioni dei telespettatori, lasciando che le immagini si commentino da sole.
Rainews24 è nata il 26 Aprile del 1999. Il primo direttore è stato Roberto Morrione il quale affidò il progetto grafico a Giuseppe Rogolino già art director del TG1. Rainews24 è stato il primo canale europeo ad adottare un'interfaccia "multi-finestra" che le conferiva un aspetto particolare ed unico. Nella videata comparivano simultaneamente tre campi testuali e due video. L'utilità di tale scelta faceva si che le notizie venivano recepite anche senza ascoltarne l'audio. Inoltre, la sua particolare architettura basata sull'Html, lo rendeva anche particolarmente economico in fatto di gestione tecnica. Negli ultimi due mesi del 2005  ha realizzato vari scoop sulla guerra in Iraq, informando dell'uso di armi particolari, quali il fosforo bianco o il napalm (grazie all'autore Sigfrido Ranucci) da parte dell'esercito statunitense e del comportamento in combattimento  di alcuni soldati italiani a Nassiriya, facendo nascere dibattiti accesi sugli scopi della loro presenza e sul comportamento  e sul linguaggio usato.

Dal novembre 2006, con la direzione di Corradino Mineo, il canale ha inaugurato la nuova veste grafica a tutto schermo, la doppia conduzione di alcune edizioni del Notiziario, cambia logo e colori, non più giallo e blu, ma rosso e grigio e lo slogan del canale diventa "Il mondo è con voi". In collaborazione con Rai Tre, lavora alla realizzazione di un telegiornale in lingua araba per Rai Med.

Il 10 novembre 2006 l'emittente crea il suo canale YouTube, con il quale pubblica video tratti dai notiziari e dalle rubriche andate in onda.

Si era parlato di una modifica del nome per renderlo più italiano, ma poi si è deciso di mantenere il nome attuale.

A ottobre 2007, un'inchiesta de Il Giornale denuncia i presunti sprechi del canale e i suoi bassissimi ascolti (3000 spettatori), dal canto suo il direttore Mineo risponde riconoscendo alcuni errori ma negando tutto il resto. Comunque, grazie all'incremento della copertura DTT, gli ascolti sono aumentati di molto.

Ad aprile 2009, realizza una lunga diretta non-stop sul terremoto dell'Aquila, la quale viene ripresa in parte dalla CNN.

Dal 18 maggio 2010 in occasione del restyling della RAI, RaiNews 24 cambierà nome, e diventerà semplicemente Rai News.


Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit