Text Size
Martedì, Luglio 17, 2018
Tv Streaming 2 Sportitalia

Il mistero ancora irrisolto del "Gigante di Atacama"

Il Deserto di Atacama è situato nel Cile settentrionale, nella regione di Antofagasta e la parte settentrionale della regione di Atacama. È un paesaggio aspro e brullo, noto come il deserto più ar...

Marte

Marte orbita attorno al Sole ad una distanza media di circa 228 milioni di km (1,52 unità astronomiche); a causa della discreta eccentricità della sua orbita, pari a 0,09336, la sua distanza dalla T...

Ex dipendente del Ministero della Difesa britannico dichiara che gli Ufo ci sono e sono una minaccia

Nick Pope, che tipo di lavoro ha svolto per il suo Paese, durante il suo incarico relativo agli Ufo? “Il mio lavoro era investigare tutti gli avvistamenti Ufo riportati al MoD, e valutare se qu...

Il controverso documento presentato nel corso della 102° edizione dell' Indian Science Congress Association sugli antichi Vimana indiani

Un controverso documento è stato presentato nel corso della 102° edizione del prestigioso Indian Science Congress Association, nel quale si afferma che le antiche civiltà indiane praticavano il vol...

Il mistero delle Green Fireballs, le sfere verdi che attirarono le attenzioni dei militari americani

Per Green fireballs (in italiano bolle infuocate verdi) si intende un tipo di oggetti misteriosi che furono avvistati in USA fra il 1948 e il 1951. Gli avvistamenti avvennero principalmente nel Nuov...

Le misteriose sfere metalliche di Klerksdorp

Le sfere metalliche di Klerksdorp sono sfere dall'aspetto metallico di diametro variabile da 1 a 2 centimetri, ritrovate dei primi anni ottanta nelle cave di pirofillite presso la cittadina di Ottosda...

  • Il mistero ancora irrisolto del "Gigante di Atacama"


    Publish In: Civiltà Misteriose
  • Marte


    Publish In: L'Universo e il Sistema Solare
  • Ex dipendente del Ministero della Difesa britannico dichiara che gli Ufo ci sono e sono una minaccia


    Publish In: Le Prove
  • Il controverso documento presentato nel corso della 102° edizione dell' Indian Science Congress Association sugli antichi Vimana indiani


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Il mistero delle Green Fireballs, le sfere verdi che attirarono le attenzioni dei militari americani


    Publish In: Le Prove
  • Le misteriose sfere metalliche di Klerksdorp


    Publish In: Oopart Archeomisteri

Sportitalia

Clicca qui

Sportitalia è un canale televisivo tematico italiano dedicato allo sport  e disponibile in Italia a livello nazionale sulla televisione digitale terrestre. È disponibile inoltre sulla televisione digitale satellitare e, in alcune zone d'Italia, tramite IPTV e sulla televisione digitale mobile.
Durante il giorno vengono trasmessi programmi informativi e competizioni (in diretta o in differita) su discipline sportive più popolari (calcio, pallacanestro, tennis, ciclismo, pallavolo, sport motoristici, rugby, wrestling). Inoltre vengono offerte informazioni su altri sport (sport invernali, pugilato, golf, surf, skate, nuoto, pallanuoto, canottaggio, canoa/kayak, football americano, baseball  e cricket).
Sportitalia si costituisce in seguito alla decisione dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato di subordinare il via libera della fusione tra TELE+ e Stream  alla cessione delle frequenze delle due reti criptate analogiche possedute da TELE+, TELE+ Bianco e TELE+ Nero.


Il finanziere tunisino Tarak Ben Ammar acquista le frequenze in collaborazione con l'emittente satellitare europea Eurosport. Queste diventano quindi di proprietà al 51% dalla Holland Coordinator and Service Bv del finanziere tunisino Tarak Ben Ammar e al 49% dal gruppo Télévision Française 1 - TF1 di Patrick Le Lay, principale emittente commerciale francese che possiede anche il 100% di Eurosport.

Nascono così le società Prima Tv spa e Europa Tv spa che il 30 ottobre 2003 ottengono il via libera dalla Commissione Europea e, successivamente, dalle competenti autorità italiane ed europee. In modo particolare il ministro Maurizio Gasparri emette un decreto che autorizza a trasformare le concessioni da reti TV criptate a reti TV in chiaro: ecco quindi Europa Tv trasmettere sulle vecchie frequenze di TELE+ 2 il canale Sportitalia.

Prima Tv invece lancerà il multiplex Dfree, digitalizzando così le proprie frequenze grazie a Elettronica Industriale (gruppo Mediaset), e su cui trasmetterà fino a gennaio 2008 Sportitalia; attualmente vi sono trasmessi i canali del pacchetto Premium Gallery.

Le trasmissioni iniziano il 6 febbraio 2004 alle ore 19.00, con un notiziario e la differita di una partita di Coppa Libertadores.

Sull'onda degli ottimi risultati di ascolto dei primi 18 mesi dell'emittente, furono lanciati due ulteriori canali irradiati via digitale terrestre: Sportitalia 2 (ex SI Live 24), tv di notizie sportive 24 ore su 24, e SI Solo Calcio, rete interamente dedicata al calcio e chiusa ad ottobre 2006 a seguito della rinuncia della diffusione delle partite di Serie B per la stagione 2006/2007. Nel 2005 l'emittente acquisì infatti per tre anni i diritti di trasmissione degli anticipi, dei posticipi e delle partite dei play off e dei play out di Serie B per tutte le piattaforme digitali. Il 7 settembre 2006 acquisì anche i diritti per la trasmissione di tutte le altre partite di Serie B solo sul digitale terrestre. Tale contratto venne però risolto il 6 ottobre 2006 a seguito di divergenze con la Lega Calcio e con SKY, che aveva acquisito per la stagione 2006/2007 i diritti di trasmissione di tutte le partite del Campionato di Serie B sul satellite, ma anche per il fatto che la retrocessione della Juventus in B aveva scatenato una corsa ai diritti. Per cui Sportitalia trasmise per un solo anno anticipi, posticipi, play-off e play-out di Serie B, ma continuando a seguirla anche negli anni successivi con vari speciali e approfondimenti.

Dal 6 gennaio 2006, Sportitalia ha cominciato a trasmettere in chiaro dal satellite Hotbird (oscurando gli eventi di cui non deteneva i diritti per l'estero) ed è stato inserito nella numerazione SKY alla posizione 225.

Dal 16 maggio 2006, ha cessato le trasmissioni in forma analogica (attualmente sostituite dalle trasmissioni DVB-H di Mediaset), e da allora ha continuato a trasmettere esclusivamente in tecnica digitale su piattaforma terrestre e satellitare. Da agosto 2007 le trasmissioni satellitari su Hot Bird sono state codificate ed il canale è diventato accessibile ai soli abbonati SKY fino al 9 gennaio 2009.

In tale data, infatti, Sportitalia e Sportitalia 24 (non rientrando nella graduatoria relativa all'assegnazione del 40% della capacità trasmissiva dei multiplex nazionali) hanno cessato le trasmissioni sul mux Mediaset 2 trasferendosi nel mux TIMB 1 e tornando ad essere visibili in chiaro via satellite, ma solo alla posizione orbitale di 12,5 gradi ovest.

Nella primavera/estate del 2006 alcuni giornalisti hanno abbandonato Sportitalia (passando a SKY e Mediaset), compreso il responsabile Antonio Costanzo, che però ha completamente cambiato settore trasferendosi in Austria, alle dipendenze di Bwin.


Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit