Text Size
Domenica, Novembre 17, 2019
Scienza e Futuro La scoperta dell'incredibile squalo che vive fino a 400 anni

Il pianeta cometa, missione congiunta per Marte e il più potente raggio x registrato dal satellite Swift

Qualcuno lo ha definito il pianeta cometa, perché proprio come le comete possiede una coda. Il pianeta, di tipo gigante gassoso, orbita attorno a unastella distante da noi 150 anni luce ed era tenu...

Il misterioso libro di Dzyan. La storia è davvero come la conosciamo?

Helena Petrovna Blavatsky (nata il 12 Agosto 1831 e morta l'8 Maggio 1891) fu una delle più misteriose donne esoteriche che l'America abbia mai conosciuto, infatti è stato grazie a lei che siamo venut...

L'Ufo filmato durante un intervista da Channel 4

"E' un aereo, un uccello o un Ufo?". Questa è la domanda che si sono fatta diversi telespettatori di Channel 4, emittente televisiva inglese, mentre stavano seguendo un'intervista a Tom Watson, ...

Le profezie degli indiani Hopi

Gli indiani Hopi, una tribù del Nuovo Messico, raffigurano con dei feticci, il popolo dei "Katchinas", i "maestri della stella blu", divinità a cui sono legati fenomeni naturali e mistici. Gli Hopi, i...

L'incredibile flotta di Ufo ripresa dalla Stazione Spaziale Internazionale

Il 10 Marzo è stato realizzato un video davvero inquietante direttamente dalla stazione spaziale internazionale. Nel video seguente viene inquadrata un area di spazio dove ad un certo punto esce fuo...

Il gigante di ghiaccio in TW Hydrae, il cuore della Galassia M77 ed il colore rosso di Caronte

Il telescopio europeo ALMA, con un team guidato da astronomi giapponesi, torna a scrutare la stella TW Hydrae e soprattutto i suoi dintorni. L’interesse degli scienziati per questa stella simile a...

  • Il pianeta cometa, missione congiunta per Marte e il più potente raggio x registrato dal satellite Swift


    Publish In: News Astronomia
  • Il misterioso libro di Dzyan. La storia è davvero come la conosciamo?


    Publish In: Uomini e Misteri
  • L'Ufo filmato durante un intervista da Channel 4


    Publish In: Le Prove
  • Le profezie degli indiani Hopi


    Publish In: Profezie passate e future
  • L'incredibile flotta di Ufo ripresa dalla Stazione Spaziale Internazionale


    Publish In: Le Prove
  • Il gigante di ghiaccio in TW Hydrae, il cuore della Galassia M77 ed il colore rosso di Caronte


    Publish In: News Astronomia

La scoperta dell'incredibile squalo che vive fino a 400 anni

Alcuni di loro probabilmente nuotavano nell’oceano Atlantico ancor prima che Galileo inventasse il telescopio. E sono ancora vivi. Stiamo parlando degli squali della Groenlandia, che un studio apparso su Science giovedì 11 agosto ha incoronato come i vertebrati più longevi di tutto il pianeta: possono infatti raggiungere e superare i 400 anni. Biologi marini di centri di ricerca di Danimarca, Norvegia e Groenlandia hanno infatti stimato che la vita media del Somniosus microcephalus, questo il nome scientifico del pesce, è circa 270 anni.

Benché le caratteristiche di questa specie di squalo siano ancora poco conosciute, è noto però che il loro tasso di crescita è di un centimetro l’anno. E gli esemplari adulti di questi animali raggiungono in media i 4-5 metri di lunghezza, ma non è raro pescare squali anche di 6 o 7 metri, pesanti più di una tonnellata. Paragonando queste misure con l’età dei due esemplari più anziani presi in esame nello studio, lunghi circa cinque metri e vecchi di 335 e 392 anni, la conclusione a cui sono arrivati i ricercatori è dunque che gli squali della Groenlandia possono vivere almeno fino a 400 anni e probabilmente in qualche caso superare il mezzo millennio. Battono così tutti i record di longevità dei vertebrati di terra, mare e cielo.

Normalmente per calcolare gli anni di vita di un animale si analizza il loro tessuto calcificato, ma questa specie ne è particolarmente carente. Per determinare con precisione l’età degli squali i ricercatori sono ricorsi allora alla tecnica della datazione al radiocarbonio analizzando il cristallino degli occhi di 28 femmine finite accidentalmente nelle reti di pescherecci del nordatlantico. Dai loro dati è emerso che queste ultime raggiungono la maturità sessuale quando superano i quattro metri, che equivale a un’età minima di 156 anni. Significa che gli esemplari in grado di riprodursi oggi sono nati quando Vittorio Emanuele II veniva incoronato primo re d’Italia.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit