Text Size
Domenica, Ottobre 20, 2019
Scienza e Futuro Per il CNR il futuro delle strade sarà senza semafori

L'oggetto a forma triangolare fotografato dalla Nasa mentre stazionava attorno alla Terra

Dallo spazio è stato fotografato un oggetto molto particolare dalla Nasa. Uno strano oggetto a forma triangolare che orbitava, in modo stazionario, attorno alla Terra. Il fatto strano è che pochi mo...

Mistero Satelliti Pioneer anni '70

 Sono state lanciate agli inizi degli anni '70. E tutti si aspettavano che le sonde Pioneer avrebbero rivoluzionato le nostre conoscenze sul sistema solare e oltre, lanciandosi nel cuore del misterios...

Il video dell'Ufo che è atterrato in Giappone

Il filmato qui sotto è considerato dai giapponesi appassionati di UFO come il video più avvincente mai preso in Giappone di quello che potrebbe benissimo essere un veicolo spaziale di origine extrat...

Il mistero irrisolto delle cupole in metallo sotterranee in Siberia

La Repubblica di Yakutia (conosciuta anche come Jakutia o Sakha), si trova nella Russia nord-orientale (Siberia), a sud della tundra artica in Russia ed è conosciuta come il luogo abitato più fred...

Il ritrovamento dell'antica città sommersa di Heraclion

L’antica città di Heracleion, inghiottita dal Mar Mediterraneo più di 1.200 anni fa, presto mosterà i suoi tesori al mondo, lo annuncia il sito Catholic Online. Reliquie, sculture alte 4 metri, mo...

La creatura misteriosa filmata in fondo all'Oceano che fa discutere gli scienziati

E' stato filmato nelle profondità oceaniche in una località non definita un misterioso "blob" che sta facendo impazzire la rete. Sono in molti, soprattutto utenti di YouTube e Reddit, a domandarsi...

  • L'oggetto a forma triangolare fotografato dalla Nasa mentre stazionava attorno alla Terra


    Publish In: Le Prove
  • Mistero Satelliti Pioneer anni '70


    Publish In: Tecnologia Spaziale
  • Il video dell'Ufo che è atterrato in Giappone


    Publish In: Le Prove
  • Il mistero irrisolto delle cupole in metallo sotterranee in Siberia


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Il ritrovamento dell'antica città sommersa di Heraclion


    Publish In: La Nostra Storia
  • La creatura misteriosa filmata in fondo all'Oceano che fa discutere gli scienziati


    Publish In: Uomini e Misteri

Per il CNR il futuro delle strade sarà senza semafori


Roma, 17 marzo 2016 - I ricercatori del Massachusetts institute of technology (Mit), dell’Istituto di informatica e telematica del Consiglio nazionale delle ricerche (Iit-Cnr) di Pisa e del Swiss Institute of Technology (Eth), hanno sviluppato un nuovo sistema per la gestione del traffico veicolare che può sostituire i tradizionali incroci a semaforo, riducendo così code e ritardi. I risultati dello studio, condotto in collaborazione con la Fondazione Centro Studi Enel, sono stati pubblicati sulla rivista PloS ONE.

Il team di ricerca ha sviluppato un nuovo sistema per la viabilità degli incroci che prende spunto dalla gestione degli aerei ed aeroporti, chiamato sistema a 'slot'. Questo sistema garantisce ad ogni veicolo uno 'slot', ossia uno spazio temporale personalizzato per attraversare l’incrocio, eliminando in questo modo la necessità di fermarsi tipica dei semafori. La velocità dei veicoli viene controllata in modo che ogni auto raggiunga l’incrocio in corrispondenza dello 'slot' assegnatole come fossero sulla pista di un aeroporto. Il tutto grazie ad un algoritmo ed a tecnologie già esistenti su molte autovetture che permettono alle stesse di dialogare tra loro.

“La transizione dai semafori a questo innovativo sistema può migliorare sostanzialmente l’efficienza degli incroci”, afferma Paolo Santi, membro del Mit Senseable City Lab e ricercatore dell’Iit-Cnr. “Le nostre analisi mostrano per la prima volta in maniera scientifica che, con i volumi di traffico attuali, le file scomparirebbero ed i ritardi nel raggiungere la destinazione sarebbero quasi nulli”.

Gli incroci a slot possono essere equiparati anche a 'rotonde smart' a cui il mezzo arriva con una velocità rallentata in automatico ma non si ferma mai come invece avviene negli incroci semaforici dove oltre a fermare l’autoveicolo, lo stesso deve ripartire da una velocità pari a zero. I risultati ottenuti nelle stesse condizioni di sicurezza, dimostrano che, rispetto al semaforo, il nuovo sistema raddoppia il numero di auto che l’incrocio può gestire senza la creazione di code.

“Le tecnologie dell’informazione e della comunicazione ed i veicoli a guida autonoma cambieranno il panorama della mobilità urbana”, spiega Carlo Ratti, direttore del Senseable City Lab del Mit, “ed in un futuro molto prossimo, in cui tutte le auto saranno autonome, possiamo immaginarci che i veicoli non avranno più bisogno di fermarsi agli incroci, ma potranno continuare a muoversi senza collisioni”.
I risultati – ottenuti nelle stesse condizioni di sicurezza – dimostrano che, rispetto al semaforo, il sistema a 'slot' può raddoppiare il numero di auto che l’incrocio può gestire.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit