Text Size
Giovedì, Agosto 16, 2018
Scienza e Futuro La pelle artificiale superelastica per i futuri robot

Scontro futuro tra la nostra galassia e quella di Andromeda

Una degli avvenimenti che non tutti sanno è che il nostro Sistema Solare gira intorno al centro della nostra galassia e, di conseguenza, la nostra galassia con tutte le sue stelle e pianeti, che sono ...

La misteriosa piramide sottomarina ritrovata sotto il lago Fuxian in Cina

Piramide sottomarina nel lago di Fuxian Un giorno, Geng Wei, un subacqueo specializzato, vide una strana formazione sotto il lago. scoprì dei materiali lapidei,...

La forma a uovo di Quaoar, le immagini della sonda Cassini su Encelado e la prima immagine a raggi x di un pianeta alieno

Quaoar potrebbe riscrivere la definizione di pianeta nano e tutto per la sua forma a uovo. Andiamo con ordine: Quaoar è uno tra migliaia di piccoli oggetti di roccia e ghiaccio che orbitano lontano...

I misteriosi scheletri radioattivi di Mohenjo Daro

A Mohenjo Daro, antica sede di una civiltà, situata sulla riva destra del fiume Indo, nell’attuale regione pakistana del Sindh, a 300 km a nord-nord-est di Karachi, di cui non si conoscono le cause ...

L'UFO "controllato" dall'aereonautica svedese

Un utente di YouTube svedese che si fa chiamare 'Cosmicstartraveler'ha postato riprese di UFO nelle vicinanze del suo luogo di residenza, vicino alla città di Goteborg in Svezia. Circa due settim...

L'immagine spettacolare della Nebulosa del Gambero, la mappa stellare che dovrà realizzare il satellite Gaia e la quiete al centro degli ammassi di Galassie

A circa 6000 anni luce dalla Terra, nella costellazione dello Scorpione, la nebulosa, nota ufficialmente come IC 4628, è una grande regione ricca di gas e mucchi di polvere oscura. Queste nubi di ...

  • Scontro futuro tra la nostra galassia e quella di Andromeda


    Publish In: L'Universo e il Sistema Solare
  • La misteriosa piramide sottomarina ritrovata sotto il lago Fuxian in Cina


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • La forma a uovo di Quaoar, le immagini della sonda Cassini su Encelado e la prima immagine a raggi x di un pianeta alieno


    Publish In: News Astronomia
  • I misteriosi scheletri radioattivi di Mohenjo Daro


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • L'UFO "controllato" dall'aereonautica svedese


    Publish In: Le Prove
  • L'immagine spettacolare della Nebulosa del Gambero, la mappa stellare che dovrà realizzare il satellite Gaia e la quiete al centro degli ammassi di Galassie


    Publish In: News Astronomia

La pelle artificiale superelastica per i futuri robot

SI ILLUMINA e cambia colore se viene sfiorata, è elastica al punto che riesce ad allungarsi fino al 500%, percepisce il tatto e la pressione: è la pelle hi-tech che si ispira al polpo e che in futuro potrebbe rivestire i robot, illuminandosi se il loro contatto con l'uomo non è abbastanza delicato, o rendendoli mimetici all'occorrenza. Descritta sulla rivista Science, è stata realizzata dal gruppo coordinato da Robert Shepherd, dell'americana Cornell University, in collaborazione con l'Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) di Genova. 

"Ci siamo ispirati alla pelle del polpo e abbiamo ottenuto un materiale con proprietà tattili e iper-elastico, al punto che può essere deformato del 500% e tornare all'aspetto originario", ha detto Barbara Mazzolai, dell'Iit, che è fra gli autori della ricerca e recentemente è entrata nella classifica internazionale delle donne geniali della robotica insieme a un'altra italiana, Cecilia Laschi, della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. La pelle artificiale, ha proseguito, è un punto di partenza che potrebbe portare a sviluppi imprevedibili. Il primo riguarda la possibilità che i robot del futuro possano avere una pelle come questa, tanto che i ricercatori l'hanno già utilizzata per rivestire un braccio robotico.

"Quando il braccio si piega il materiale si deforma e cambia colore, inoltre risponde alla stimolazione tattile e permette di controllare la pressione", ha spiegato la ricercatrice. La pelle hi-tech che imita quella del polpo è fatta di silicone al suo interno sono 'incastonati' elettrodi di idrogel e particelle di solfuro di zinco, rame e manganese. A seconda della miscela, la pelle brilla di colori diversi: si illumina in blu se prevale il rame  e di giallo se invece domina il manganese. È un altro passo lungo la strada che punta "a rendere i robot sempre più sicuri nell'interazione con l'uomo", ha osservato ancora. Si possono immaginare anche robot mimetici, insieme a nuovi dispositivi biomedici, una nuova generazione di sensori, fino a tessuti 'cangianti' al servizio della moda o di mobili 'sensibili'


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit