Text Size
Mercoledì, Settembre 26, 2018
Scienza e Futuro L'esoscheletro parziale da indossare come un paio di stivali

La Stella con i pianeti più vecchi finora scoperti, il tornado di Marte ed il sorvolo della Cassini sulla Luna ghiacciata Encelado

Pianeti così vecchi che non dovrebbero esistere. Eppure li abbiamo scoperti: sono due giganti gassosi che orbitano attorno a una stella della nostra galassia. Una stella antica, visto che la sua et...

Popinga: il profeta della quarta dimensione

Vero figlio della sua epoca, nella quale le geometrie non euclidee e le dimensioni plurime dello spazio alimentavano gli entusiasmi di matematici e fisici e le speculazioni di spiritisti e teosofi,...

L'Ufo a forma di sigaro fotografato mentre entrava nel vulcano Osorno in cile

Relazione di un  Testimone: Ero su una barca vicino alle cascate Petrohué in Cile e ho fatto qualche foto del vulcano Osorno.Una foto mostrava un UFO incandescente a forma di sigaro, che sembra entr...

Real mistery: lo strano essere (un elfo?) ripreso nel bosco

Una famiglia, padre edi i 2 figli, vanno nel bosco vicino ad un parco giochi quando ad un certo punto vedono uno strano insetto e vanno per filmarlo. Nel video si vede che non era esattamente un ins...

Popolo dei Dogon

Uno dei popoli che mi ha incuriosito di più è quello dei Dogon, popolo attualmente esistente allo stato primitivo in Africa, che basa la sua vita in base alla stella gemella Sirio b. La cosa strana è ...

Il libero arbitrio esiste o non esiste? La scienza prova a dare una risposta

Quando qualcuno parla di una “domanda a cui la scienza non può rispondere”, ciò che intende realmente è una domanda per cui non vuole una risposta. E' vero, la scienza può essere molto irriverente v...

  • La Stella con i pianeti più vecchi finora scoperti, il tornado di Marte ed il sorvolo della Cassini sulla Luna ghiacciata Encelado


    Publish In: News Astronomia
  • Popinga: il profeta della quarta dimensione


    Publish In: Uomini e Misteri
  • L'Ufo a forma di sigaro fotografato mentre entrava nel vulcano Osorno in cile


    Publish In: Le Prove
  • Real mistery: lo strano essere (un elfo?) ripreso nel bosco


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Popolo dei Dogon


    Publish In: Civiltà Misteriose
  • Il libero arbitrio esiste o non esiste? La scienza prova a dare una risposta


    Publish In: Scienza e Futuro

L'esoscheletro parziale da indossare come un paio di stivali

Milioni di anni di bipedismo hanno plasmato lo scheletro umano per raggiungere un’ottima efficienza biomeccanica. Eppure c'è ancora un ampio margine di miglioramento, secondo Steven Collins della Carnegie Mellon University a Pittsbourgh e colleghi dell’Università del North Carolina a Chapel Hill, che hanno realizzato un esoscheletro da indossare come un paio di stivali, che consente di ridurre l’energia spesa durante la locomozione del 7 per cento.

Gli "stivali" meccanici che facilitano la camminata

Il nuovo esoscheletro in una fase dei test

Si tratta di un risparmio apparentemente modesto, ma va paragonato a quello di analoghi dispositivi che funzionano con una fonte di energia esterna. Il prototipo di Collins e colleghi, descritto in un articolo su "Nature", invece si basa esclusivamente su forze elastiche, immagazzinando grazie a una serie di molle parte dell’energia comunicata dal movimento del corpo, in particolare del polpaccio, e restituendola al momento opportuno, assecondando la spinta del piede.

“L’idea di partenza era che invece di aggiungere una nuova fonte di energia per aiutare la camminata avremmo potuto costruire un esoscheletro che semplicemente rendesse l'apparato biomeccanico della camminata più efficiente dal punto di vista energetico”, ha spiegato Collins.

Gli "stivali" meccanici che facilitano la camminata

Test del nuovo esoscheletro su tapis roulant

Il risultato è un calo netto del metabolismo muscolare, cioè dell’energia richiesta all’organismo per produrre il movimento.  “Per i primi 10 minuti di utilizzo, la sensazione è che il movimento sia più viscoso, ma poi non si avverte più nulla: è come se l’esoscheletro venisse integrato dal corpo,”, ha sottolineato Gregory S. Sawicki, coautore dello studio. “Quando lo si toglie poi si capisce quanto il sistema elastico dell’esoscheletro aiuti la spinta durante la camminata”.

Una volta terminata la fase di sviluppo del dispositivo, il nuovo esoscheletro potrà avere diverse applicazioni, per esempio come protesi per aiutare la deambulazione in persone colpite da una paralisi parziale.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit