Text Size
Martedì, Maggio 30, 2017
Scienza e Futuro I futuri muscoli artificiali saranno costruiti con le fibre polimeriche

Scoperto il codice che consente di archiviare masse imponenti di dati sul DNA

Ventisei secondi del famosissimo discorso di Martin Luther King I have a dream e 154 sonetti di Shakespeare sono stati memorizzati – rispettivamente come file MP3 e come testo ASCII – in un filame...

L'asteroide nascosto che accompagna la Terra, le molecole di acqua su Saturno ed il tempo rimanente per Kepler

Abbiamo un asteroide che ci fa compagnia. Misura circa 300 metri, ma niente paura: 2010 TK7, questo il suo nome, non è una minaccia. È una presenza talmente discreta che finora non ce ne eravamo ne...

Il misterioso Ufo trasportato su un camion in Kansas

Pochi giorni fa, un "UFO" è stato avvistato lungo una strada principale a Cowley County, Kansas. Ma invece di essere nei cieli era trasportato su un camion a base piatta nel mezzo della US Highway ...

Ark,la futuristica struttura che ci potrà salvare dalle catastrofi naturali

E se davvero i deserti diventassero padroni del pianeta? E se lo scioglimento dei ghiacci polari ci sommergesse con metri e metri di acqua? Dove potremmo trasferirci per sopravv...

L'importanza dei filamenti stellari, la strana storia di Vesta ed il possibile ritorno in funzione del telescopio spaziale Kepler

La distribuzione in massa delle stelle è chiamata Funzione Iniziale di Massa (IMF è l’acronimo inglese) ed è una caratteristica importante di tutte le galassie, non solo della nostra. Derivare la ...

Lo straordinario video di Ufo girato ad Homestead in USA

In questo straordinario video vengono inquadratie delle luci (presumibilmente Ufo) che volavano in un strana formazione. L'autore testimonia che: "Sono uscito di casa mia sulla strada a lavorare, qu...

  • Scoperto il codice che consente di archiviare masse imponenti di dati sul DNA


    Publish In: Scienza e Futuro
  • L'asteroide nascosto che accompagna la Terra, le molecole di acqua su Saturno ed il tempo rimanente per Kepler


    Publish In: News Astronomia
  • Il misterioso Ufo trasportato su un camion in Kansas


    Publish In: Le Prove
  • Ark,la futuristica struttura che ci potrà salvare dalle catastrofi naturali


    Publish In: Scienza e Futuro
  • L'importanza dei filamenti stellari, la strana storia di Vesta ed il possibile ritorno in funzione del telescopio spaziale Kepler


    Publish In: News Astronomia
  • Lo straordinario video di Ufo girato ad Homestead in USA


    Publish In: Le Prove

I futuri muscoli artificiali saranno costruiti con le fibre polimeriche

Protesi ed esoscheletri degni di Terminator o Robocop potrebbero presto essere realizzati a costi contenuti e con l'ulteriore vantaggio di non pesare troppo. A dimostrarlo è un gruppo di ingegneri dell' Università del Texas a Dallas, che ha sviluppato la tecnologia per produrli a partire dai semplici polimeri che si usano per le lenze da pesca.

Come illustrano in un articolo pubblicato su “Science”, un sistema di torsione e avvolgimento di quei polimeri permette di realizzare dei “muscoli” artificiali in grado di generare una potenza di 7,1 cavalli vapore per chilo, più o meno la stessa di un motore a reazione.

Muscoli artificiali da Robocop con i polimeri intrecciati

Fibre di" muscolo" artificiale di diverso spessore,

L'energia destinata ad alimentare queste strutture è ottenuta da variazioni di temperatura che possono essere prodotte elettricamente, dalla reazione chimica di combustibili o – se lo sforzo richiesto al muscolo è minore - sfruttando l'energia solare o le  variazioni di temperatura ambientale.

Per esempio, i ricercatori hanno dimostrato la possibilità di utilizzare i muscoli alimentati per aprire  e chiudere automaticamente le finestre di serre o edifici a seconda della temperatura, eliminando così la necessità di energia elettrica o motori rumorosi e costosi.

Ma “le opportunità di applicazione per questi muscoli polimerici sono enormi”, osserva Ray Baughman, che ha diretto la ricerca. “I più avanzati robot umanoidi di oggi, le protesi e gli esoscheletri indossabili richiedono motori e sistemi idraulici le cui dimensioni e peso limitano la destrezza  e la capacità di lavoro”.

Un fascio di queste fibre spesso dieci volte un capello umano è in grado di sollevare otto chilogrammi e con un centinaio di essi si solleva agevolmente una tonnellata.  All'estremo opposto, muscoli polimerici di diametro inferiore a un capello umano potrebbero permettere la gestione di espressioni facciali realistiche ai robot umanoidi o addirittura per microchirurgia poco invasiva.

Per ottenere questi risultati, le fibre  polimeriche vengono sottoposte a un primo processo di torsione che trasforma i gruppi di fibre in una muscolo che agisce in senso rotatorio, capace di far girare un rotore a più di diecimila giri al minuto. Una successiva ulteriore torsione delle fibre – simile a quella di un elastico attorcigliato – fa sì che il muscolo artificiale sia in grado di contrarsi del 50 per cento della sua lunghezza quando viene scaldato, per tornare alla lunghezza originaria quando si raffredda. I muscoli naturali, per confronto, non si contraggono per più del 20 per cento.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit