Text Size
Domenica, Ottobre 20, 2019
Scienza e Futuro In futuro gli Hard Disk avranno 5 dimensioni

Creata la prima batteria nanoscopica

Il prototipo di una batteria agli ioni di litio delle dimensioni di un nanofilo è stata realizzata da un gruppo di ricercatori della Rice University, che la descrivono in un articolo pubblicato s...

Il misterioso caso del bambino cinese dagli occhi azzurri che riesce a vedere al buio

Un bambino cinese ha stupito i medici con la sua capacità di vedere al buio con gli occhi che brillano al buio. I medici hanno studiato la vista incredibile di Nong Youhui da quando suo padre lo portò...

La bellissima galassia M101 visibile questo mese, i primi turisti spaziali pronti per partire e la radiazione cosmica dell'ammasso galattico RX J1347.5–1145

M101, situata in direzione della costellazione dell’Orsa Maggiore, è senza dubbio una tra le galassie più immortalate ed iconiche. Vi chiedete il perché di questa celebrità? La risposta tutta è n...

L'enigmatico documento della CIA che dichiara che Marte è stata abitato da un'antica razza di giganti

Il documento sensazionale della CIA (Central Intelligence Agency) che vi mostriamo, è stato pubblicato su sito web Disclose TV ed è la prova di come gli Stati Uniti attraverso la CIA stessa, hanno...

L'intelligenza delle cellule per estrarre l'energia

Nuove prove sperimentali hanno confermato la correttezza di un modello proposto nel 2008 per spiegare alcuni meccanismi finora non chiariti nel funzionamento mitocondri. Il risultato viene riferito...

L'Ufo coinvolto nell'incidente aereo a Islamabad

Le indagini iniziali nel disastro aereo che ha ucciso 127 persone a Islamabad iquesto Venerdì hanno portato allo scoperto che i serbatoi di carburante del Boeing 737 erano esplosi a mezz'aria. Ma se...

  • Creata la prima batteria nanoscopica


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il misterioso caso del bambino cinese dagli occhi azzurri che riesce a vedere al buio


    Publish In: Uomini e Misteri
  • La bellissima galassia M101 visibile questo mese, i primi turisti spaziali pronti per partire e la radiazione cosmica dell'ammasso galattico RX J1347.5–1145


    Publish In: News Astronomia
  • L'enigmatico documento della CIA che dichiara che Marte è stata abitato da un'antica razza di giganti


    Publish In: Le Prove
  • L'intelligenza delle cellule per estrarre l'energia


    Publish In: Scienza e Futuro
  • L'Ufo coinvolto nell'incidente aereo a Islamabad


    Publish In: Le Prove

In futuro gli Hard Disk avranno 5 dimensioni

Un tempo erano i floppy disk. Poi sono arrivati cd-rom, dvd e blu-ray. E infine è stata la volta delle velocissime memorie allo stato solido (per non parlare del cloud storage e degli attesissimi qubit): le soluzioni per archiviare dati elettronici, insomma, non mancano. L'offerta è variegata e accessibile a (quasi) tutti i portafogli. Ma una cosa così non l'avevamo ancora sentita. Una nuova tecnica, sviluppata dai ricercatori della University of Southampton, permette di conservare dati in modo altamente efficiente e duraturo usando le proprietà ottiche e geometriche di particolari lastre di vetro nanostrutturato. Il dispositivo messo a punto dagli scienziati è in grado di memorizzare informazioni per oltre un milione di anni ed è resistente al calore fino a oltre 1.000°C.

Il sistema era già stato descritto teoricamente, ma è la prima volta che viene realizzato e testato in laboratorio, come raccontano gli autori in un articolo presentato alla Conference on Lasers and Electro-Optics di San Jose: “Per la prima volta, dei dati reali sono stati memorizzati e successivamente recuperati usando la nostra tecnica”, spiega il ricercatore Jingyu Zhang. “Siamo riusciti a scrivere e leggere con successo un file pdf all'interno del vetro”. La tecnologia sfrutta cinque dimensioni del cristalo: le tre tradizionali – lunghezza, larghezza e spessore – e altre due aggiuntive, cioè l' orientazione degli assi della struttura e la birifrangenza, una proprietà ottica legata al modo in cui il materiale rifrange la luce. Usando così tante dimensioni, ogni punto del vetro riesce a memorizzare tre diversi bit d'informazione: il prototipo dei ricercatori ha una capienza totale di oltre 360 terabyte.

Il processo prevede l'utilizzo di un laser ultra-veloce a femtosecondi, molto più costoso rispetto alle componenti utilizzate per gli hard disk tradizionali: per questo motivo, secondo Zhang, la tecnologia non è destinata (almeno per ora) a soppiantare le soluzioni oggi in uso. “Ma potrebbe essere interessante per le grandi aziende di cloud storage dei dati”, conclude il ricercatore. La caccia al partner industriale per la commercializzazione del dispositivo è iniziata.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit