Text Size
Lunedì, Maggio 29, 2017
Scienza e Futuro L'intelligenza delle cellule per estrarre l'energia

Popolo Azteco

Ecco a voi la storia di uno dei popoli che hanno vissuto contemporaneamente alla grande civiltà dei Maya, che ci hanno lasciato tanti segni della loro antica cultura.Un misterioso popolo che ha costru...

Il misterioso caso del volo 94. Quando un Ufo dirottò un volo di linea

Richard Haines ha presentato una sintesi della sua vasta ricerca sulle relazioni degli avvistamenti di UFO da parte dei piloti. Adesso ha un catalogo di oltre 3.000 rapporti dei piloti, di cui circa...

L'Ufo filmato durante un intervista da Channel 4

"E' un aereo, un uccello o un Ufo?". Questa è la domanda che si sono fatta diversi telespettatori di Channel 4, emittente televisiva inglese, mentre stavano seguendo un'intervista a Tom Watson, ...

La prima integrazione tra circuiti nervosi ed elettronici

Una ricerca  mostra che è possibile far crescere i neuriti delle cellule nervose all'interno di sottili nanotubi in materiale semiconduttore a base di silicio e germanio Creare un embrio...

La tempesta solare in arrivo, la settimana dell'astronomia ed il progetto Nasa di rapire un asteroide

Il Solar Dynamics Observatory della NASA ha osservato un flare solare di medio livello alle ore 9 (ora italiana) di ieri mattina, terminato intorno alle ore 14. Secondo quanto riportato dalla N...

Il pianeta così simile al nostro, il posto più freddo dell'Universo ed il pianeta blu di ghiaccio

Ruota intorno a Kepler-78, ha una massa come la Terra ed è roccioso come il nostro pianeta. È il pianeta extra sistema solare sin qui trovato con dimensioni e densità più simili a quelle del nostr...

  • Popolo Azteco


    Publish In: Civiltà Misteriose
  • Il misterioso caso del volo 94. Quando un Ufo dirottò un volo di linea


    Publish In: Le Prove
  • L'Ufo filmato durante un intervista da Channel 4


    Publish In: Le Prove
  • La prima integrazione tra circuiti nervosi ed elettronici


    Publish In: Scienza e Futuro
  • La tempesta solare in arrivo, la settimana dell'astronomia ed il progetto Nasa di rapire un asteroide


    Publish In: News Astronomia
  • Il pianeta così simile al nostro, il posto più freddo dell'Universo ed il pianeta blu di ghiaccio


    Publish In: News Astronomia

L'intelligenza delle cellule per estrarre l'energia

Nuove prove sperimentali hanno confermato la correttezza di un modello proposto nel 2008 per spiegare alcuni meccanismi finora non chiariti nel funzionamento mitocondri. Il risultato viene riferito in un articolo apparso sulla rivista “Science” a firma di José Antonio Enríquez, del Centro Nacional de Investigaciones Cardiovasculares, in Spagna. In particolare, è confermata l'idea che le macchine molecolari implicate nell'estrazione dell'energia dai nutrienti possono legarsi in modo dinamico a formare "supercomplessi respiratori".

I mitocondri sono organelli presenti all'interno delle cellule e rappresentano le centrali energetiche della vita, poiché sono deputate all'estrazione dell'energia dai nutrienti e della sua conversione in una forma che le cellule possono utilizzare per il loro funzionamento.

Le ricerche di biologia cellulare degli ultimi decenni hanno chiarito molti aspetti del funzionamento dei mitocondri. Nel modello corrente, l'energia che deriva dalla rottura dei legami chimici delle molecole dei nutrienti viene immagazzinata temporaneamente in forma di elettroni ad alta energia in due tipi di molecole, denominate N e F, le cui proporzioni variano in funzione della stessa fonte di nutrienti.

A questo punto occorre l'intervento di cinque macchine molecolari, chiamate, rispettivamente, I, II, III, IV e V, per convertire l'energia immagazzinata nelle molecole N e F nella fonte universale di energia per i tessuti biologici: la molecola di ATP. Nella visione accettata finora, si riteneva che questi complessi vagassero liberamente nella membrana interna dei mitocondri, senza interagire tra loro.

Ecco come funzionano le centrali energetiche delle cellule

Rappresentazione artistica di un mitocondrio, organello che ha la funzione di "centrale energetica" della cellula. il nuovo studio ha modificato il modello di funzionamento del suo complesso macchinario molecolare

Questo modello pur essendo valido per molti aspetti, non è in grado di spiegare per esempio i sintomi che insorgono in caso di patologie di questi organelli. Per questo motivo il gruppo di Enríquez propose nel 2008 una revisione di alcuni particolari aspetti che riguardano proprio le macchime mlecolari.

“I cinque complessi non si muovono sempre in modo indipendente sulla membrana”, ha spiegato Enríquez. “Al contrario, si legano a formare diverse strutture chiamate supercomplessi respiratori. Il nostro studio mostra le conseguenze funzionali di queste interazioni”.

In quest'ultimo studio, il modello teorico ha trovato una piena conferma sperimentale. In particolare, viene dimostrato che queste associazioni non sono fisse ma dinamiche, e si modificano per ottimizzare l'estrazione dell'energia dalle molecole N e F in funzione della loro abbondanza relativa, che a sua volta riflette la composizione dei cibi consumati.

“Il sistema per ottimizzare l'estrazione dell'energia dalle molecole di nutrienti è molto più versatile di quanto ritenuto finora”, ha concluso Enríquez. “Esso può essere modulato in modi inaspettati al fine di regolare la composizione dietetica dei nutrienti o la funzione specializzata di particolari tipi di cellule".


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit