Text Size
Lunedì, Luglio 24, 2017
Scienza e Futuro Il primo pensiero filmato in diretta

Il preoccupante oggetto di dimensioni planetarie filmato dalla Nasa

Nel video seguente vinene mostrato un misterioso oggetto di dimensioni planetarie e ripreso dalla Nasa. L'oggetto in questione fa pensare a Hercolubus che sarebbe un pianeta/cometa previsto da Carlo...

Il misterioso osservatore su Marte che segue il Mars Curiosity

Un’altra scoperta misteriosa è stata appena fatta sulla superficie del pianeta Marte. Una recente immagine catturata dal Mars Rover Curiosity, mostra ciò che appare come una figura soprannomin...

La misteriosa ondata aliena avvenuta in Belgio nel 1989-1990

Gli avvistamenti in Belgio si riferiscono principalmente all'«ondata belga», ossia una serie di avvistamenti di UFO triangolari in Belgio, iniziati il 29 novembre 1989 e terminati nell'aprile 1990. ...

Le agghiaccianti profezie della monaca di Dresda

La monaca di Dresda (Dresda, 1680 – Dresda, 1706) è stata una monaca e chiaroveggentetedesca, autrice di alcuni manoscritti profetici riscoperti all'inizio dell'Ottocento e passata alla storia per ...

Il triangolo maledetto

Il triangolo delle Bermude, o meno correttamente delle Bermuda, è una zona di mare di forma per l'appunto triangolare. In questa vasta zona di mare, di circa 2.500.000 km2, si sarebbero verificati dal...

I Nordici

Gli umanoidi di tipo Beta hanno aspetto perfettamente umano, al punto da potersi mescolare tra noi senza alcun problema di poter essere scoperti. Indossano tute bianco-azzurre, cinture che stringono ...

  • Il preoccupante oggetto di dimensioni planetarie filmato dalla Nasa


    Publish In: Le Prove
  • Il misterioso osservatore su Marte che segue il Mars Curiosity


    Publish In: Le Prove
  • La misteriosa ondata aliena avvenuta in Belgio nel 1989-1990


    Publish In: Le Prove
  • Le agghiaccianti profezie della monaca di Dresda


    Publish In: Profezie passate e future
  • Il triangolo maledetto


    Publish In: Uomini e Misteri
  • I Nordici


    Publish In: Razze Aliene

Il primo pensiero filmato in diretta

Per la prima volta è stato seguito e filmato il percorso di un pensiero nei circuiti cerebrali di un animale, osservando i singoli neuroni che via via si attivavano. C'è riuscito un gruppo di ricercatori del National Institute of Genetics giapponese e dell'università di Saitama, sempre in Giappone, che hanno ripreso la successione di reti nervose attivate nel cervello di un pesce zebra (Danio rerio) mentre guardava una preda entrata nel suo campo visivo.

"Il nostro lavoro è il primo a mostrare in tempo reale le attività del cervello di un animale durante il comportamento naturale", ha detto Koichi Kawakami, tra i firmatari di un articolo sulla rivista “Current Biology” in cui si descrive la ricerca.

Il pesce zebra è un modello particolarmente adatto agli studi di imaging cerebrale perché il suo corpo è trasparente durante le fasi embrionale e larvale. Questa particolarità è già stata sfruttata per monitorare l'attività neuronale nel midollo spinale e nel cervello larvale utilizzando marcatori fluorescenti che si legano ai neuroni ed emettono luce quando questi vengono attivati. Tuttavia, finora la risoluzione temporale e spaziale e la sensibilità degli strumenti necessari per rilevare la fluorescenza erano ancora troppo limitate per permettere di visualizzare l'attività del cervello durante la percezione di un oggetto naturale.

Come filmare un pensiero che corre

L'incontro ravvicinato fra Danio rerio e un paramecio.

I ricercatori giapponesi sono riusciti a raffinare la tecnica mettendo a punto esemplari di Danio rerio geneticamente modificati, nei quali, all'aumento di concentrazione di ioni Ca2+ nei neuroni - che caratterizza l'attivazione delle cellule nervose - corrisponde una più rapida ed evidente fluorescenza dei marcatori utilizzati.

La nuova tecnica rende quindi possibile identificare i circuiti cerebrali coinvolti in comportamenti complessi che si sviluppano dalla percezione di uno stimolo al processo decisionale fino ad arrivare a un movimentodi risposta. Una possibilità che permetterà di ottenere informazioni valide anche pèer l'essere umano, dato che - osservano i ricercatori - la struttura di base e il funzionamento del cervello di Danio rerio sono molto simili al quelli del nostro cervello.

Il risultato rappresenta un primo significativo passo verso l'identificazione dei circuiti neurali che entrano in funzione nel corso di un comportamento complesso, come quello di cattura della preda, che prevede una sequenza di eventi: dalla percezione della preda alla convergenza degli occhi, all'avvicinamento. "In futuro, saremo in grado di interpretare il comportamento di un animale, compresi l'apprendimento e la memoria, la paura, la gioia, o rabbia, sulla base dell'attività di particolari combinazioni di neuroni", ha affermato Kawakami.

Video



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit