Text Size
Sabato, Settembre 23, 2017
Scienza e Futuro Il futuro degli occhiali Smart secondo Microsoft

Il dito e la mano fossile di 100 milioni di anni

Homo "Cambrianensis"... Vi starete di certo chiedendo cosa possa significare questo termine, la risposta è ovvia: niente! Nello studio delle ere geologiche si definisce "cambriano" lo strato in cui ...

Trovato un meteorite da Marte di 2,4 miliardi di anni, i dati pubblici sulle tempeste solari e la soluzione al mistero della polvere cosmica

Alcuni dei vulcani più longevi del Sistema solare si trovano su Marte. L’ipotesi, già presa in considerazione dai ricercatori impegnati in questo tipo di studi, è stata confermata grazie all’anali...

Creata la prima batteria nanoscopica

Il prototipo di una batteria agli ioni di litio delle dimensioni di un nanofilo è stata realizzata da un gruppo di ricercatori della Rice University, che la descrivono in un articolo pubblicato s...

Soddisfazioni italiane e i buchi neri di taglia media

Sei ricercatori, in gran parte italiani, e un’idea vincente: realizzare un grande archivio su web, con dentro i risultati ottenuti dalle simulazioni teoriche sull’evoluzione delle stelle. Che l’archiv...

Popinga: il profeta della quarta dimensione

Vero figlio della sua epoca, nella quale le geometrie non euclidee e le dimensioni plurime dello spazio alimentavano gli entusiasmi di matematici e fisici e le speculazioni di spiritisti e teosofi,...

Le straordinarie riprese del "probabile" esperimento Ufo in Oklahoma

In questo straordinario video, realizzato da una emittente locale in Oklahoma nel 2011, vengono ripresi ben 3 oggetti luminosi non identificati che sembrano assistere all'effetto di un Tornado che d...

  • Il dito e la mano fossile di 100 milioni di anni


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Trovato un meteorite da Marte di 2,4 miliardi di anni, i dati pubblici sulle tempeste solari e la soluzione al mistero della polvere cosmica


    Publish In: News Astronomia
  • Creata la prima batteria nanoscopica


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Soddisfazioni italiane e i buchi neri di taglia media


    Publish In: News Astronomia
  • Popinga: il profeta della quarta dimensione


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Le straordinarie riprese del "probabile" esperimento Ufo in Oklahoma


    Publish In: Le Prove

Il futuro degli occhiali Smart secondo Microsoft

NON SONO ANCORA arrivati sul mercato, ma i Google Glasses hanno già dei concorrenti. Ultimo tra i brevetti arrivati, ma dal nome pesante, è quello di Microsoft. L'azienda ha depositato alcuni progetti per degli occhiali in grado di mostrare a chi li indossa informazioni in tempo reale sull'ambiente circostante. Realtà aumentata in tutto e per tutto, le lenti di Redmond potranno fornire informazioni su quello che l'utente ha davanti in quel momento, sia un oggetto, un luogo, un evento.

Gli occhiali di Microsoft saranno insomma una "wiki-lente" per saperne di più su ciò che si ha di fronte: nei disegni di Microsoft si vede una partita di calcio, e si può immaginare che gli occhiali saranno in grado di fornire dettagli sui giocatori, sul match e informazioni di corredo. Secondo il brevetto, il dispositivo sarà in grado di interpretare in quale direzione è orientato lo sguardo dell'utente, e regolare la visualizzazione e l'ottica di conseguenza.

A differenza degli occhiali di Google, che sono di fatto un dispositivo Android simile a uno smartphone inserito in una montatura ottica, il progetto di Microsoft sembra più orientato verso un concetto di "wearable computing". Un dispositivo sì da indossare, ma in grado di convogliare elementi di funzionalità nuovi nella possibilità di utilizzarlo senza mani.

 

Gli occhiali di Microsoft guardano al futuro



Guardando i brevetti, le dotazioni sembrano quelle standard, irrinunciabili, come fotocamera, microfono, sensori di locazione e orientamento. Non è ancora chiaro che tipo di display monteranno, quale sarà il sistema operativo (ma Windows Phone potrebbe essere adattato a un'interazione ottica) e se il dispositivo sarà composto dai soli occhiali o avrà un'appendice esterna.

Di certo non mancherà la connettività Wifi e Bluetooth. Non si sa però se a Redmond pensano a questo dispositivo come a un prodotto commerciale o un puro esperimento, o ancora un progetto destinato ad usi governativi, militari o industriali. Ma di sicuro, la frontiera della tecnologia indossabile sarà la prossima terra di conquista per l'hi-tech.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
www.prestitionline.it
jeux gratuit