Text Size
Domenica, Settembre 24, 2017
Scienza e Futuro E' stato realizzato dal MIT il mantello dell'invisibilità anche per gli elettroni

Real mistery: il soldato americano che esce dallo stato invisibile e sale su un carro armato

Durante una missione americana in Iraq un civile del posto riprende qualcosa davvero di insolito. Infatti si vedono prima dei civili che scappano e poi, dopo alcuni minuti, dei carri armati che si a...

I segreti Nasa sugli UFO violati da un hacker inglese

 LONDRA. Con la frangetta scura e gli occhi a mandorla, ha l'aria vagamente stranita di Mister Spock. Il che non stona più di tanto, visto che Gary McKinnon, lo hacker che gli Stati Uniti accusano di ...

L'ossigeno di Rhea, prima misurazione dell'atmosfera di una Super Terra e il progetto segreto Nasa X-37B

Ancora novità dalla Cassini, da anni impegnata nello studio di Saturno e delle sue lune. I dati raccolti dalla sonda dal 2005 ad oggi hanno rivelato che Rea, il secondo per grandezza tra tutti i sa...

Profezia Meteorite

Diverse profezie vedono nel 21 Dicembre 2012 la fine del mondo a causa di un meteorite. Ma cosa succederebbe se davvero un meteorite dovesse colpire il nostro bellissimo pianeta? Nel video di seguito ...

Usare il suono per far lievitare gli oggetti. La nuova frontiera degli ologrammi acustici

UN GRUPPO di ricercatori del Max Planck Institute è riuscito a muovere oggetti a distanza con particolari onde sonore. Spostare oggetti senza toccarli è un traguardo per il quale da tempo lavorano...

L'oggetto a forma triangolare fotografato dalla Nasa mentre stazionava attorno alla Terra

Dallo spazio è stato fotografato un oggetto molto particolare dalla Nasa. Uno strano oggetto a forma triangolare che orbitava, in modo stazionario, attorno alla Terra. Il fatto strano è che pochi mo...

  • Real mistery: il soldato americano che esce dallo stato invisibile e sale su un carro armato


    Publish In: Uomini e Misteri
  • I segreti Nasa sugli UFO violati da un hacker inglese


    Publish In: Le Prove
  • L'ossigeno di Rhea, prima misurazione dell'atmosfera di una Super Terra e il progetto segreto Nasa X-37B


    Publish In: News Astronomia
  • Profezia Meteorite


    Publish In: Profezie passate e future
  • Usare il suono per far lievitare gli oggetti. La nuova frontiera degli ologrammi acustici


    Publish In: Scienza e Futuro
  • L'oggetto a forma triangolare fotografato dalla Nasa mentre stazionava attorno alla Terra


    Publish In: Le Prove

E' stato realizzato dal MIT il mantello dell'invisibilità anche per gli elettroni

Un mantello dell’invisibilità per gli elettroni è stato proposto da un gruppo di ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT), che illustrano i risultati a cui sono giunti in un articolo pubblicato sulle “Physical Review Letters”.

Portando la nuova tecnologia su scala industriale, osserva Gang Chen, che ha diretto lo strudio, sarebbe possibile progettare nuovi interruttori elettronici che vanno dal visibile (struttura 'aperta') e invisibili ('chiuso'). "Inoltre, la dispersione di elettroni rispetto al profilo energetico delle strutture, che varia notevolmente, potrebbe essere utile in applicazioni che prevedono meccanismi di scattering fortemente dipendenti dall'energia, quali quelle in atto nei dispositivi termoelettrici."

I "mantelli dell'invisibilità" realizzati finora sono resi possibili dalla creazione di particolari metamateriali, strutture artificiali dotate di proprietà ottiche che non si ritrovano in natura, come gli indici di rifrazione negativo. Queste strutture sono accuratamente progettate in modo tale che le onde in arrivo fluiscano lungo al mantello nelle varie direzioni, per poi riunirsi dall'altra parte del mantello e proseguire come se l’oggetto interposto non ci fosse. Lo stesso principio è stato applicato anche per progettare mantelli destinati a  rendere invisibili rispetto alle onde sonore.

Per le leggi della meccanica quantistica, tuttavia, anche gli elettroni possono comportarsi come onde, anche se i fenomeni di diffusione che intervengono nel mezzo in cui si propagano fanno sì che dopo un certo tempo la funzione d’onda collassi e l’elettrone si comporti come una particella; i calcoli eseguiti da Gang Chen e colleghi hanno permesso di definire nel dettaglio quando e come sia possibile sfruttare questa proprietà e procedere quindi alla progettazione di un simile apparato.

Il dispositivo messo a punto ora al MIT è costituito da una serie di nanoparticelle con una dimensione di circa 10 nanometri, paragonabile a lunghezze d'onda elettroniche, incorporate all’interno di un semiconduttore. "Nel nostro progetto, nuclei e gusci delle nanoparticelle presentano una molteplicità di interfacce in cui le onde degli elettroni si riflettono", ha spiegato Bolin Liao, primo firmatario dell’articolo.

"Attraverso un’accurata sintonizzazione delle interfacce le onde riflesse dalle diverse interfacce possono interferire l’una con l'altra in modo distruttivo e annullare quasi perfettamente i fenomeni di diffusione che portano al collasso delle funzione d’onda. Le onde di elettroni con l’energia ‘corretta’ possono così viaggiare attraverso la struttura della nanoparticella senza essere riflesse, come se non ci fosse niente sulla loro strada."


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
www.prestitionline.it
jeux gratuit