Text Size
Domenica, Gennaio 21, 2018
Scienza e Futuro Avete paura? Secondo la scienza invecchierete prima

Messico: i misteri della zona del silenzio

Uno dei misteri più affascinanti ma anche meno conosciuti del nostro pianeta si trova in una zona desertica di 50 km quadrati a Nord del Messico, dove convergono gli stati di Durango, Coahuila e C...

La misteriosa voragine sotto il letto a Guatemala

MILANO - Potrebbe essere una della classiche scene in un film dell’orrore: non guardate sotto il letto o potreste precipitare in un gigantesco buco nella terra. Un’esplosione improvvisa nel cuore de...

Lo strano ritrovamento di uno scheletro con il cranio allungato ad Arkaim in Russia

Uno scheletro con il teschio dalla forma insolita è stato portato alla luce nel sito archeologico di Arkaim, conosciuto come la Stonehenge della Russia. Alla diffusione della notizia, alcuni sos...

L'ufo filmato da una fotocamera scientifica mentre entra nel vulcano attivo Popocatepeti in Messico

In una trasmissione televisiva messicana viene mostrato un Ufo che entra nel vulcano Popocatepeti mentre sta eruttando lava incandescente. A filmare l'oggetto è stata una camera scientifica che stav...

Nikola Tesla ed i segnali radio alieni

Secondo Tesla, sulla Terra vivono da millenni creature di un altro pianeta; infiltrate tra noi, controllerebbero eventi e persone per guidare secondo un piano preciso l'evoluzione dell'umanità. S...

La scienza dimostra che il pensiero animale è più simile a quello dell'uomo di quello che si pensa.

Santino era un misantropo con il vizio di tirare sassi ai turisti. Via via che la sua fama di personaggio poco socievole si diffondeva, era costretto a escogitare modi sempre più ingegnosi per te...

  • Messico: i misteri della zona del silenzio


    Publish In: Uomini e Misteri
  • La misteriosa voragine sotto il letto a Guatemala


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Lo strano ritrovamento di uno scheletro con il cranio allungato ad Arkaim in Russia


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • L'ufo filmato da una fotocamera scientifica mentre entra nel vulcano attivo Popocatepeti in Messico


    Publish In: Le Prove
  • Nikola Tesla ed i segnali radio alieni


    Publish In: Le Prove
  • La scienza dimostra che il pensiero animale è più simile a quello dell'uomo di quello che si pensa.


    Publish In: Scienza e Futuro

Avete paura? Secondo la scienza invecchierete prima

Vi spaventate  quando vi trovate negli spazi aperti? Oppure in quelli chiusi e angusti? Vi sentite a disagio guardando giù da un palazzo molto alto? Scappate inorriditi quando vedete un ragno? Se queste paure sono frequenti e limitano fortemente la vostra vita, siete affetti da un’ansia fobica, come una percentuale significativa della popolazione.

A quanto pare, tutte queste forme di disagio psicologico hanno anche importanti ripercussioni sulla salute fisica: un nuovo studio ha infatti concluso che le fobie possono determinare un più rapido invecchiamento biologico nelle donne di mezza età e in quelle più anziane, con un maggior rischio di incorrere in problemi di salute.

"Ci si chiede spesso se, e in che modo, lo stress possa determinare un invecchiamento precoce”, ha spiegato Olivia Okereke psichiatra del Brigham and Women’s Hospital di Boston e coautrice dello studio, che insieme ai colleghi ha progettato uno studio per verificare questa ipotesi.

I ricercatori hanno esaminato i campioni di sangue di 5243 donne di età compresa tra 42 e 69 anni, partecipanti allo studio epidemiologico del Nurses Health Study. Secondo i risultati, pubblicati sulla rivista “PLoS ONE” l’11 luglio scorso, le donne con i più alti livelli di fobia presentavano in media i marker biologici tipici di donne di sei anni più vecchie. Okereke e colleghi hanno analizzato in particolare i telomeri, i terminali dei cromosomi che preservano dalla perdita d’informazione genetica durante la divisione cellulare. Nel corso dell’invecchiamento, i telomeri subiscono un accorciamento naturale, che secondo alcune teorie sarebbe il risultato dell’esposizione allo stress ossidativo e alle infiammazioni. A loro volta, telomeri più corti sono risultati correlati, specialmente negli individui più anziani, a un maggior rischio di patologie cardiache, di tumori e di demenza.

Quando la paura fa invecchiare prima del tempo

Le fobie colpiscono una percentuale signficativa della popolazione, in particolare le donne. Le terapie disponibili permeterebbero anche di prevenire i disturbi correlati all'invecchiamento precoce.

Il nuovo risultato dimostra “una connessione tra una comune forma di stress psicologico – la fobia – e un plausibile meccanismo di invecchiamento prematuro”, aggiunge Okreke. La psichiatra nota tuttavia che lo studio non era destinatato esplicitamente a dimostrare che l’ansia sia la causa diretta dell’accorciamento dei telomeri. “Sebbene la letteratura a riguardo sia ancora limitata – si legge nel lavoro – dal punto di vista biologico è plausibile una relazione tra ansia e telomeri più corti, probabilmente mediati dallo stress ossidativo e dall’infiammazione”.

Le ansie fobiche spesso esordiscono in giovane età e sono particolarmente comuni nelle donne. Fortunatamente, per questo tipo di disturbi sono disponibili terapie efficaci. Alla luce di questi recenti risultati sull’accorciamento dei telomeri, trattando le fobie si potrebbe indirettamente prevenire o bloccare l’invecchiamento precoce e diminuire così i fattori di rischio per la salute nei soggetti che ne sono colpiti.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit