Text Size
Giovedì, Dicembre 12, 2019
Scienza e Futuro Il futuro degli oggetti comuni sarà touch - Video

Venere è ancora attivo, la tempesta geomagnetica causata dal Sole e la missione Rover sulla Luna

Venere non si è spento ma è rimasto attivo. La notizia ci giunge dalla Venus Express, la sonda europea che da anni sta orbitando attorno al pianeta. Grazie al suo strumento Virtis, realizzato in ...

Le nuove e intriganti teorie sui déjà vu

Chi di noi non ha mai sperimentato, almeno una volta, il curioso fenomeno del déja vu, quella strana sensazione di aver già vissuto una certa esperienza, senza ricordare il luogo e il tempo? P...

Il paleocontatto avvenuto 12 mila anni fa raccontato nelle pitture rupestri di Tassili n’Ajjer

Tassili n’Ajjer è un vasto altopiano situato nel deserto del Sahara, a sudest dell’Algeria, che copre una superficie di 72 mila km². Situato in uno strano paesaggio lunare di grande interesse geo...

Real mistery:il mistero della donna che attraversa un fantasma in Giappone

In un video girato su una strada del Giappone succede qualcosa di davvero strano. Una passante, durante la sua passeggiata, passa attraverso una "persona" senza accorgersene. Possibile che alcuni fa...

Dimostrata ufficialmente dagli scienziati l'interfaccia cervello-macchina per azione complesse

La possibilità di creare interfacce cervello-macchina in grado di gestire movimenti complessi, che prevedono una successione articolata di singoli movimenti, è stata dimostrata da un gruppo di ricer...

Il perchè della differenza tra Venere e la Terra, l'asteroide 1998 qe2 e l'astronauta italiano nello spazio Luca Parmitano

Perchè la Terra è un paradiso e Venere un inferno? E’un dilemma per chi studia i pianeti ma forse siamo vicini alla soluzione. Venere è il pianeta che precede la Terra. E’ grande quasi come la Ter...

  • Venere è ancora attivo, la tempesta geomagnetica causata dal Sole e la missione Rover sulla Luna


    Publish In: News Astronomia
  • Le nuove e intriganti teorie sui déjà vu


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Il paleocontatto avvenuto 12 mila anni fa raccontato nelle pitture rupestri di Tassili n’Ajjer


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Real mistery:il mistero della donna che attraversa un fantasma in Giappone


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Dimostrata ufficialmente dagli scienziati l'interfaccia cervello-macchina per azione complesse


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il perchè della differenza tra Venere e la Terra, l'asteroide 1998 qe2 e l'astronauta italiano nello spazio Luca Parmitano


    Publish In: News Astronomia

Il futuro degli oggetti comuni sarà touch - Video

OLTRE IL TOUCHSCREEN c'è un mondo nuovo, come quello di Alice nel paese delle meraviglie e di Fantasia. E forse non è un caso se dietro tutte queste raffigurazioni di universi fantastici compare il nome di Disney, proprio quella di Topolino. Che assieme alla Carnegie Mellon University sta conducendo ricerche su come rendere sensibili al tocco e interattive superfici di uso comune e addirittura liquidi.

Lo schermo da toccare sarà solo uno dei modi per interagire con la tecnologia e con le applicazioni. Ogni oggetto potrà diventare "smart", dalla maniglia della porta a una superficie d'acqua. Fino al corpo umano, che può diventare l'interfaccia verso applicazioni di qualunque tipo, senza utilizzare riconoscimento visivo e gestualità. Qualcosa di mai visto prima e già parecchio più avanti a quello che si poteva ipotizzare come futuro prossimo. E che fa pensare a un numero illimitato di possibili applicazioni.




Touché. Il principio che muove la ricerca Disney-Carnegie è lo stesso alla base dei touchscreen capacitivi. La differenza ta nelle frequenze. Mentre uno schermo utilizza una singola frequenza di analisi dei segnali elettrici, Disney amplia lo spettro a più frequenze, attraverso una tecnologia denominata Touché. Attraverso questa, che comprende un sistema di monitoraggio in tempo reale di come e da cosa un oggetto viene toccato, denominato Swept Frequency Capacitive Sensing. Un'architettura software che riprende segnali da elettrodi permette a una data applicazione di verificare chi, con che parte del corpo, cosa e in che modo sta interagendo con la superficie tattile. Nel video di Disney ad esempio, si vede una bambina che viene avvisata da un sistema acustico quando la sua tazza di cereali "capisce" che la piccola non sta facendo colazione utilizzando le posate. Gli elettrodi non sono fondamentali: nel caso della maniglia della porta intelligente, è la maniglia stessa a diventare il rilevatore, la superficie in grado di recepire come viene toccata. Allo stesso modo, anche i liquidi e il corpo umano possono diventare superfici interattive. E controllare applicazioni come per magia.

Ivan Poupyrev è uno scienziato Disney e spiega che la SFCS è impiegata da anni nelle comunicazioni senza filo. Nessuno aveva però mai pensato di applicarla alle superfici touch, e dalle ricerche emerge che il successo nella ricognizione del tocco e della gestualità si approssima al 100%. Insomma potrebbe non volerci molto prima che questa tecnologia faccia il salto dai laboratori ai negozi di elettronica. Per ora ci sono le immagini Disney in cui si vedono gli oggetti "smart" interagire con il mondo esterno. Video in cui si vede un mondo fantastico per la prima volta più vicino a quello reale che all'immaginazione.

Video


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit