Text Size
Martedì, Marzo 02, 2021
Scienza e Futuro Il mistero dell'antico campo magnetico della Luna

Il misterioso osservatore su Marte che segue il Mars Curiosity

Un’altra scoperta misteriosa è stata appena fatta sulla superficie del pianeta Marte. Una recente immagine catturata dal Mars Rover Curiosity, mostra ciò che appare come una figura soprannomin...

La mappa più antica ritrovata dall'uomo? Ha 120 milioni di anni

La mappa del creatore (detta anche pietra di Daška) è una lastra di pietra su cui sarebbe incisa, secondo il ricercatore russo Aleksandr Čuvyrov, una mappa della regione degli Urali come appariva 120 ...

Viaggiare nello spazio con le Vele Solari. Un progetto possibile

Le vele solari (chiamate anche vele fotoniche, specialmente quando utilizzano sorgenti di luce diverse dal Sole) sono una forma di propulsione spaziale che sfrutta la pressione di radiazione. Il me...

Il triangolo maledetto

Il triangolo delle Bermude, o meno correttamente delle Bermuda, è una zona di mare di forma per l'appunto triangolare. In questa vasta zona di mare, di circa 2.500.000 km2, si sarebbero verificati dal...

Tutti insieme a guardare Giove, altre prove di vita su Marte

Domenica scorsa Padova ha vissuto un pomeriggio all’insegna delle stelle. Mentre nell’aula Magna dell’Università 200 astronomi provenienti da 45 Paesi diversi dichiaravano chiuso l’ Anno Internazion...

Tre uomini scomparsi in circostanze misteriose. Il mistero del faro delle isole Flannan

Ci troviamo nell’Oceano Atlantico, precisamente al largo della costa scozzese. Le Isole Flannan fanno parte dell’arcipelago delle Isole Ebridi esterne, sono formate da 7 grossi scogli  denominate anch...

  • Il misterioso osservatore su Marte che segue il Mars Curiosity


    Publish In: Le Prove
  • La mappa più antica ritrovata dall'uomo? Ha 120 milioni di anni


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Viaggiare nello spazio con le Vele Solari. Un progetto possibile


    Publish In: Tecnologia Spaziale
  • Il triangolo maledetto


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Tutti insieme a guardare Giove, altre prove di vita su Marte


    Publish In: News Astronomia
  • Tre uomini scomparsi in circostanze misteriose. Il mistero del faro delle isole Flannan


    Publish In: Uomini e Misteri

Il mistero dell'antico campo magnetico della Luna


A differenza della Terra, la Luna non possiede un campo magnetico; tuttavia, come è stato rilevato fin dalle prime missioni Apollo sul nostro satellite, sulla sua superficie sono presenti rocce magnetizzate. L’enigma di questa presenza potrebbe essere ora finalmente dissolto da una ipotesi sviluppata da ricercatori dell’Università della California a Santa Cruz e del California Institute of Technology, ora descritta in un articolo pubblicato sulla rivista “Nature”.

La geodinamo che genera il campo magnetico terrestre è alimentata dal calore del nucleo interno, che determina movimenti complessi nel fluido costituito da ferro fuso del nucleo esterno. La Luna, però, è troppo piccola per supportare questo tipo di dinamo, spiega Christina Dwyer, che ha partecipato allo studio, e deve quindi esserci stato un meccanismo alternativo.

All'inizio della sua storia, la Luna, che continua anche oggi ad allontanarsi progressivamente dalla Terra, orbitava intorno alla Terra a una distanza molto inferiore a quella odierna. A distanza ravvicinata, le interazioni di marea tra la Terra e la Luna avrebbero fatto sì che il mantello del nostro satellite ruotasse in modo leggermente diverso da quello del suo nucleo. Proprio questo movimento differenziale avrebbe indotto nel nucleo un rimescolamento in grado, almeno stando alle previsioni teoriche, di dar luogo a una dinamo magnetica.

"Mentre gira su se stessa, la Luna oscilla un poco in quello che si chiama moto di precessione. Ma il nucleo è liquido e non compie esattamente la stessa precessione. Così il mantello nel suo andirivieni rispetto al nucleo, ne ‘solleva’ delle parti", ha spiegato Francis Nimmo, che ha diretto la ricerca, richiamando l’immagine di un impasto per torta sbattuto con un cucchiaio in una terrina.

Secondo i calcoli dei ricercatori, una dinamo lunare di questo tipo avrebbe potuto funzionare per almeno un miliardo di anni: “Più la Luna si allontana, più lenta diventa l'agitazione indotta, fino a che a certo punto la dinamo lunare si spegne", ha detto la Dwyer.

"Una delle cose belle del nostro modello è proprio che spiega come una dinamo lunare avrebbe potuto durare per un miliardo di anni", ha detto Nimmo. "Inoltre fa previsioni su come la forza del campo dovrebbe essere cambiata nel corso del tempo, così da essere potenzialmente verificabile disponendo di un numero sufficiente di osservazioni paleomagnetiche".


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit