Text Size
Giovedì, Giugno 21, 2018
Scienza e Futuro Il primo esoscheletro robotico comandato dal pensiero

Un altro Ufo filmato mentre decelera ed entra nel vulcano Popocatepeti

Vi ricordate dell'Ufo che nei mesi scorsi era stato filmato mentre entrava nel vulcano attivo Popocatepeti in Messico? Bene recentemente è stato ripreso in video un altro Ufo che arriva da un lato, ...

Il mistero che ancora avvolge il "nono pianeta", il velocissimo sciame meteorico delle Eta Aquaridi ed il buco nero 660 mln più pesante del Sole

Risale a gennaio di quest’anno la notizia della scoperta, da parte di un team di scienziati del Caltech, della possibile esistenza di un nono pianeta, soprannominato appunto Planet Nine. Secondo i ...

Le creature spaziali filmate dalla Nasa

In alcuni filmati della Nasa, resi pubblici solo ultimamente, ci sono delle immagini di fenomeni che definire strani è davvero poca cosa. Il video in questione è stato girato da dentro lo Space Shuttl...

Il mantello che rende invisibile sarà possibile secondo la scienza

UN PASSO avanti verso l'invisibilità. Un "mantello" che nasconde gli oggetti esiste da oggi nel laboratorio di fisica dell'università di Birmingham. Per questo grande salto dalla fantascienza all...

La prima stampante 3D che crea i tessuti umani artificiali

Una stampante in 3D potrà essere utilizzata per ricreare tessuti umani artificiali capaci di sostituire le cellule danneggiate. La stampante – costruita su misura da Gabriel Villar, autore princi...

Il mistero ancora irrisolto del guerriero di Capestrano

Nel lontano settembre del 1934, il signor Michele Castagna sta lavorando la sua terra non lontano da Capestrano, in Abruzzo. L’uomo non immagina di stare per diventare il protagonista di una dell...

  • Un altro Ufo filmato mentre decelera ed entra nel vulcano Popocatepeti


    Publish In: Le Prove
  • Il mistero che ancora avvolge il "nono pianeta", il velocissimo sciame meteorico delle Eta Aquaridi ed il buco nero 660 mln più pesante del Sole


    Publish In: News Astronomia
  • Le creature spaziali filmate dalla Nasa


    Publish In: Le Prove
  • Il mantello che rende invisibile sarà possibile secondo la scienza


    Publish In: Scienza e Futuro
  • La prima stampante 3D che crea i tessuti umani artificiali


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il mistero ancora irrisolto del guerriero di Capestrano


    Publish In: Oopart Archeomisteri

Il primo esoscheletro robotico comandato dal pensiero


Un passo importante verso la creazione di un esoscheletro robotico comandato direttamente dall'attività cerebrale volontaria da far indossare a pazienti gravemente paralizzati

Senza muovere alcuna parte del corpo, alcune scimmie sono state in grado di sfruttare la propria attività elettrica cerebrale per controllare il movimento delle mani di un avatar virtuale, entrare in contatto con degli oggetti e, al contatto, di distinguere i differenti tipi di trama che li caratterizzavano.

Il risultato fornisce un'ulteriore conferma della possibilità, in prospettiva, di creare un esoscheletro robotico comandato direttamente dall'attività cerebrale volontaria da far indossare a pazienti gravemente paralizzati in modo che possano esplorare e ricevere un feedback dal mondo esterno.

L'eccezionale risultato è stato ottenuto da ricercatori della Duke University, che illustrano la loro ricerca in un articolo pubblicato in anteprima on line su Nature. In passato erano già stati realizzati esperimenti che avevano mostrato la possibilità di muovere cursori sul monitor di un computer, o anche arti artificiali con il solo pensiero, ma questa è la prima volta che si riesce a realizzare una comunicazione di questo tipo a due vie, in modo cioè che il soggetto riceva un feedback dall'oggetto toccato.

Anche se gli oggetti virtuali utilizzati in questo studio apparivano alla vista identici, erano stati progettati in modo da avere una trama "tattile" all'esplorazione con la mano virtuale: la differente tessitura degli oggetti veniva espressa da minime variazioni nei segnali elettrici trasmessi al cervello delle scimmie, realizzate attraverso un modello matematico che simulava la risposta tattile a una tessitura reale.

"Un giorno, in un prossimo futuro, i pazienti tetraplegici potranno usufruire di questa tecnologia non solo per muovere di nuovo braccia e mani e per camminare, ma anche per sentire la consistenza degli oggetti posti nelle loro mani, o sperimentare il fondo del terreno su cui passeggiare con l'aiuto di un esoscheletro robotico indossabile", ha detto Miguel Nicolelis, condirettore del Centro di neuroingegneria al Duke University Medical Center e autore senior dello studio.

"Questa è la prima dimostrazione di un'interfaccia cervello-macchina-cervello che stabilisca un collegamento diretto, bidirezionale tra un cervello e un corpo virtuale (BMBI)", ha osservato Nicolelis. "In questo BMBI, il corpo virtuale è controllato direttamente dalla attività del cervello dell'animale, mentre la sua mano virtuale genera informazioni di feedback tattile che vengono inviate attraverso una microstimolazione elettrica a un'altra regione della corteccia cerebrale dell'animale."


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit