Text Size
Lunedì, Settembre 16, 2019
Scienza e Futuro La vecchia candela di accensione delle auto verrà sostituita dalle candele laser

Il misterioso osservatore su Marte che segue il Mars Curiosity

Un’altra scoperta misteriosa è stata appena fatta sulla superficie del pianeta Marte. Una recente immagine catturata dal Mars Rover Curiosity, mostra ciò che appare come una figura soprannomin...

Il Libro della Vita e il Sapere Akashico

L'Archivio Akashico o “Il libro della vita” può essere considerato l'equivalente di un super-computer dell'universo. È questo computer che funge da memoria centrale di tutte le informazioni di og...

Exosuit, la tuta morbida ultratecnologica per tornare a camminare

Un aiuto robotico per far tornare a camminare soggetti con problemi motori. L’idea è di Conor Walsh, trentacinquenne irlandese che fa ricerca alla Harvard University, e non è affatto peregrina. H...

Il lancio del telescopio spaziale NuSTAR,la diffusione dei pianeti simili al nostro e l'avvio al grandissimo telescopio europeo E-LT

Tutto liscio per NuSTAR (Nuclear Spectroscopic Telescope array), che ha preso il volo verso  l’orbita terrestre. Alle 12:00 a.m. EDT (circa le 18:00  in Italia) è partito dall’atollo Kwajalein , ne...

Quanto è grande esattamente il nostro Universo? La scienza risponde

Domanda: se osserviamo una galassia lontana nata appena 700 milioni di anni dopo il big bang, a che distanza si trova ora la galassia in questione rispetto alla Terra, usando come unità di misura ...

Chichen Itza e il mistero della piramide nascosta all'interno i un'altra piramide.

Una piramide nell’altra, e poi un’altra ancora: gli archeologi hanno scoperto che il tempio di Kukulkan, nel sito archeologico di Chichen Itza (nella penisola dello Yucatan) nascondeva un’ulterior...

  • Il misterioso osservatore su Marte che segue il Mars Curiosity


    Publish In: Le Prove
  • Il Libro della Vita e il Sapere Akashico


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Exosuit, la tuta morbida ultratecnologica per tornare a camminare


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il lancio del telescopio spaziale NuSTAR,la diffusione dei pianeti simili al nostro e l'avvio al grandissimo telescopio europeo E-LT


    Publish In: News Astronomia
  • Quanto è grande esattamente il nostro Universo? La scienza risponde


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Chichen Itza e il mistero della piramide nascosta all'interno i un'altra piramide.


    Publish In: Oopart Archeomisteri

La vecchia candela di accensione delle auto verrà sostituita dalle candele laser

C’è una componente dei motori a scoppio a benzina che è rimasta sostanzialmente immutata per 150 anni: la candela di accensione. Le cose potrebbero presto cambiare grazie allo sviluppo di sistemi di accensione laser, che garantirebbero veicoli più puliti, efficienti ed economici.

Finora infatti i laser abbastanza potenti da accendere la miscela aria-combustibile sono stati troppo voluminosi per essere integrati in un motore di veicolo. La difficoltà sembra ora superata, stando a quanto annunciato da ricercatori giapponesi che illustreranno il loro laser multifascio alla Conference on Lasers and Electro Optics (CLEO: 2011) in programma a Baltimora dall’1 al 6 maggio prossimi.

Secondo Takunori Taira degli Istituti nazionali di scienze naturali, a capo del gruppo di ricerca, le candele di accensione convenzionali costituiscono una barriera al miglioramento del consumo di combustibile e alla riduzione delle emissioni di ossidi di azoto (NOx). Queste ultime possono essere limitate utilizzando miscele più “magre”, cioè con una percentuale inferiore di benzina.

Le candele possono accendere miscele più magre ma solo se si aumenta la tensione tra i due elettrodi, a spese però della durata delle stesse candele e con un conseguente aumento dei costi.

Un altro limite delle candele convenzionali è dovuto al fatto che esse si posizionano sulla sommità del cilindro e accendono inizialmente la miscela che si trova in prossimità. Il metallo circostante, che si trova a una temperatura inferiore tende così ad attenuare la fiamma proprio nel punto da cui comincia a propagarsi. I laser per contro possono essere focalizzati proprio al centro della miscela. Senza attenuazione, la combustione si espande in modo più simmetrico e tre volte più velocemente che nel caso convenzionale.

Infine i laser accendono la miscela nell’arco di alcuni nanosecondi, contro i millisecondi necessari alle candele convenzionali.

Taira e colleghi hanno realizzato un laser con due segmenti a ittrio-alluminio-gallio (YAG), il primo dopato con neodimio e il secondo con cromo. La combinazione dei due costituisce un potente laser di soli 9 millimetri di diametro per 11 di lunghezza.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit