Text Size
Giovedì, Novembre 23, 2017
Scienza e Futuro La mucca transgenica cinese che può produrre latte umano

La Materia Oscura

Nel 1933 l'astronomo Fritz Zwicky stava studiando il moto di ammassi di galassie lontani e di grande massa, nella fattispecie l'ammasso della Chioma e quello della Vergine. Zwicky stimò la massa di og...

L'identificazione di 48 nuovi oggetti oscurati dalla polvere cosmica, il futuro degli acceleratori di particelle e le collisioni cosmiche a raggi x

Grazie ai dati forniti dalla Hyper Suprime-Camera (HSC), un gruppo di ricercatori della Ehime University, Princeton University e del National Astronomical Observatory of Japan (NAOJ) ha realizzato una...

Il misterioso ritrovamento dello Starchild

Nel 1930 uno strano ritrovamento archeologico sconvolse l'opinione scientifica. Era il teschio misterioso detto Starchild ovvero il ragazzino delle stelle Test scientifici hanno mostrato che il teschi...

Le mini lune occasionali della Terra, l'anello F di Saturno ed il dibattito ancora acceso sulla materia oscura

Non solo la Luna: la Terra avrebbe altri piccoli, occasionali compagni di viaggio. Si tratta di asteroidi di pochi metri che si avvicinano e restano gravitazionalmente imbrigliati, costretti ad a...

Studio Aperto Live e lo speciale sugli Ufo

UFO: X-Files d'Italia: è il titolo della quinta puntata di Studio Aperto - Live, in onda venerdì 19 novembre alle 23.30. Il programma intraprende un lungo viaggio nel mondo degli oggetti non identi...

Come rendersi visibili in tutta la galassia, la firma della materia oscura e la scoperta di nuove stelle più vicine a noi

Siamo sicuri al 100 percento che se mai esistesse una civiltà aliena vorremmo essere trovati? Molto probabilmente sì, visto che uno dei principali obiettivi della comunità scientifica è quella di c...

  • La Materia Oscura


    Publish In: L'Universo e il Sistema Solare
  • L'identificazione di 48 nuovi oggetti oscurati dalla polvere cosmica, il futuro degli acceleratori di particelle e le collisioni cosmiche a raggi x


    Publish In: News Astronomia
  • Il misterioso ritrovamento dello Starchild


    Publish In: Le Prove
  • Le mini lune occasionali della Terra, l'anello F di Saturno ed il dibattito ancora acceso sulla materia oscura


    Publish In: News Astronomia
  • Studio Aperto Live e lo speciale sugli Ufo


    Publish In: Le Prove
  • Come rendersi visibili in tutta la galassia, la firma della materia oscura e la scoperta di nuove stelle più vicine a noi


    Publish In: News Astronomia

La mucca transgenica cinese che può produrre latte umano

Mucca transgenica dalla Cina "Può produrre latte umano"

LONDRA - Un Frankenstein con le corna, la coda e che fa "mouuu". Una mucca-mamma che produce latte "umano", buono per i poppanti, alternativa perfetta al latte materno e a quello artificiale. L'hanno creata scienziati cinesi e tra una decina d'anni il prodotto delle sue prodigiose mammelle potrebbe arrivare sugli scaffali dei supermercati di tutto il mondo. Ma gli oppositori dei cibi transgenici gridano allo scandalo, come se appunto il mostro Frankenstein fosse rinato, stavolta nella stalla, per fini alimentari, e promettono battaglia per fermare questa nuova frontiera delle modifiche genetiche.

Le vacche transgeniche hanno lo stesso aspetto di quelle "comuni". La differenza sta nel latte che producono, contenente proteine umane come il lisozima, che protegge i neonati dalle infezioni, o la lattoferrina, che rafforza il sistema immunitario. E' stato inoltre modificato il quantitativo di grasso, aumentandolo di circa il 20 per cento. Insieme ad altre proprietà, la nuova bevanda "potrebbe essere un'alternativa all'allattamento al seno e ai vari latti artificiali che sono spesso criticati perché insufficienti dal punto di vista nutritivo per i bebè", scrive il Sunday Telegraph di Londra, che ha messo oggi la notizia in prima pagina.
In Cina le regole sui cibi geneticamente modificati sono più permissive che in Europa. Ed è lì appunto che i scienziati dei laboratori statali della China Agricultural University hanno introdotto con successo geni umani in circa 300 mucche per produrre latte con le stesse proprietà di quello materno. Un latte, assicurano i ricercatori cinesi, "altrettanto sicuro di quello prodotto dalle donne che sono appena diventate mamme". Dice Ning Li, il direttore dell'esperimento, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Public Library of Science One: "E' un latte che ha un sapore dieci volte più forte del latte normale. Tra una decina d'anni lo troveremo in tutti i supermercati e negozi di generi alimentari".

Ma in Gran Bretagna, patria di Dolly, la prima pecore clonata, la notizia ha scatenato ferme proteste. "Ci sono milioni di interrogativi sul fatto che il latte di queste mucche sia sicuro per gli esseri umani ed è difficile verificarlo se non si fanno test su larga scala", commenta Helen Wallace di GeneWatch, un'associazione per il controllo degli sviluppi delle biotecnologie. Esprime dubbi anche la Reale Società per la Protezione degli Animali: "La prole degli animali clonati soffre spesso di gravi problemi di salute, abbiamo veramente bisogno di questo latte per i nostri neonati?". Anche se poi, quando sono un po' più grandi, è il latte delle mucche che tutti bevono, dai bambini agli adulti, con i cereali e col cappuccino.

Fonte:Repubblica.it


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit