Text Size
Venerdì, Agosto 23, 2019
Scienza e Futuro La conoscenza quantistica dei pettirossi che sorprende gli scienziati

L'ascensore spaziale: un metodo alternativo per andare nello spazio

Delle molte idee per andare nello spazio sicuramente quella dell'ascensore spaziale è la più interessante. Ma cos'è l'ascensore spaziale? Un ascensore spaziale è una struttura tecnologica, la cui r...

Quei teschi (alieni?) trovati a Omsk in Siberia

Degli archeologi russi, nella città siberiana di Omsk, si sono imbarcati in un studio di resti umani che ritengono troppo strani per essere pubblicamente esposti nel Museo della città. La squadra di a...

Il futuro degli occhiali Smart secondo Microsoft

NON SONO ANCORA arrivati sul mercato, ma i Google Glasses hanno già dei concorrenti. Ultimo tra i brevetti arrivati, ma dal nome pesante, è quello di Microsoft. L'azienda ha depositato alcuni p...

Allen Epling, l'astrofilo dilettante che ha filmato un ufo ad alta risoluzione in Kentucky

Allen Epling, astrofilo da lungo tempo, ha ripreso in video con il suo Meade 8 "SCT telsecope astronomico un misterioso oggetto. Egli spiega che l'UFO ha aleggiato nella stessa posizione per più di...

Trovato un tunnel segreto a Teotihuacan

Nel sito archeologico di Teotihuacan un gruppo di archeologi ha scoperto un tunnel che potrebbe rivelare molti indizi su una delle più importanti civiltà antiche della regione. La prima indicaz...

La Tuta Spaziale

Le tute spaziali sono fondamentali per l'uomo per compiere le varie missioni nello spazio aperto, ma pochi sanno che il progetto è rimasto a quello degli anni '70 facendo poi nei vari anni a seguire d...

  • L'ascensore spaziale: un metodo alternativo per andare nello spazio


    Publish In: Tecnologia Spaziale
  • Quei teschi (alieni?) trovati a Omsk in Siberia


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Il futuro degli occhiali Smart secondo Microsoft


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Allen Epling, l'astrofilo dilettante che ha filmato un ufo ad alta risoluzione in Kentucky


    Publish In: Le Prove
  • Trovato un tunnel segreto a Teotihuacan


    Publish In: Uomini e Misteri
  • La Tuta Spaziale


    Publish In: Tecnologia Spaziale

La conoscenza quantistica dei pettirossi che sorprende gli scienziati

La capacità degli uccelli di far riferimento al campo magnetico terrestre per orientarsi nelle loro migrazioni ha sempre affascinato naturalisti e fisici. Diversi studi hanno posto in relazione questa capacità con una serie di reazioni molecolari che avvengono nell'occhio degli uccelli.

Ora, un gruppo di ricercatori delle Università di Oxford e di Singapore ha condotto uno studio - in corso di pubblicazione sulle Physical Review Letters - da cui ha tratto la convinzione che questa bussola sfrutti un fenomeno noto come coerenza quantistica.

Lo studio è stato condotto sui pettirossi che ogni anno compiono una migrazione dalla Scandinavia fino all'Africa. L'esperimento ha mostrato che la bussola magnetica utilizzata dai pettirossi può essere disturbata da livelli estremamente bassi di "rumore" magnetico. I ricercatori hanno in particolare mostrato che solo un sistema i cui componenti operino a livello quantistico possono essere sensibili a livelli talmente bassi di disturbo magnetico.

"La tecnologia dell'informazione quantistica mira a controllare alcuni dei più profondi fenomeni della fisica e creare una forma di tecnologia completamente nuova, fra cui sistemi di comunicazione e computer", ha osservato Erik Gauger del Dipartimento di scienza dei materiali e uno degli autori dello studio.

"I progressi in questo campo si sono dimostrati difficili da ottenere, dato che i fenomeni da imbrigliare sono estremamente delicati. Normalmente si ritiene impensabile che un organismo vivente possa aver evoluti simili capacità."

"Gli stati quantistici coerenti decadono molto rapidamente, e conservarli per un tempo suficiente per studiarli e una vera e propria sfida. Le strutture molecolari della bussola magnetica degli uccelli sono evidentemente in grado di conservare questi stati per almeno 100 microsecondi, e forse più a lungo. Può sembrare un tempo molto breve, ma le migliori molecole artificiali possono essere conservate, a temperatura ambiente, solo 80 microsecondi. E nelle condizioni ideali di un laboratorio", ha aggiunto Simon Benjamin, co-autore dello studio.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit