Text Size
Lunedì, Agosto 19, 2019
Scienza e Futuro La materia programmabile è diventata realtà

Il pianeta simile al nostro sul sistema solare di Tau Ceti, la fine dei satelliti Ebb e Flow e le nuove scoperte sugli ammassi globulari

Non abbiamo ancora scoperto un pianeta simile alla Terra ma ci stiamo avvicinando. Al momento il migliore candidato sembra essere uno dei cinque pianeti in orbita attorno a Tau Ceti, stella distan...

Per la scienza tutti possiamo avere la supermemoria, basta addestrarsi col metodo giusto

Li chiamano “atleti della memoria” e il loro sport è ricordare lunghissime sequenze di numeri, parole o di simboli senza nessuna correlazione tra loro. Molte di queste persone attribuiscono la loro...

Il misterioso morbo di Morgellons, quando la pelle produce strane fibre

Sembra una storia uscita dai nostri peggiori incubi, eppure è vera, e sta facendo ammattire i ricercatori in tutto il mondo, alle prese con un morbo tanto sconosciuto, quanto inquietante.Si tratta...

I pericoli per la sonda Horizons in viaggio verso Plutone, la nuova teoria sulla formazione della Luna e la scoperta di una strana galassia a forma ellittica

Si chiama New Horizons, è una sonda che sta viaggiando verso le regioni lontane del nostro sistema solare e potrebbe rischiare grosso. La sonda è diretta verso Plutone, pianeta nano molto distante...

Realtà virtuale, film a 4k, internet. Ecco come saranno i voli aerei del futuro

IN un futuro prossimo, forse, i velivoli non saranno molto diversi da quelli di oggi, ma le cabine aeree potrebbero avere un altro aspetto. Un'evoluzione all'insegna di comodità, lusso e intratte...

Un Ufo è stato abbattuto in Israele

TEL AVIV - Un oggetto volante misterioso, apparentemente un pallone sonda senza pilota, è stato abbattuto oggi dall'aviazione israeliana nei cieli del deserto del Neghev, in prossimità del sito nucl...

  • Il pianeta simile al nostro sul sistema solare di Tau Ceti, la fine dei satelliti Ebb e Flow e le nuove scoperte sugli ammassi globulari


    Publish In: News Astronomia
  • Per la scienza tutti possiamo avere la supermemoria, basta addestrarsi col metodo giusto


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il misterioso morbo di Morgellons, quando la pelle produce strane fibre


    Publish In: Uomini e Misteri
  • I pericoli per la sonda Horizons in viaggio verso Plutone, la nuova teoria sulla formazione della Luna e la scoperta di una strana galassia a forma ellittica


    Publish In: News Astronomia
  • Realtà virtuale, film a 4k, internet. Ecco come saranno i voli aerei del futuro


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Un Ufo è stato abbattuto in Israele


    Publish In: Le Prove

La materia programmabile è diventata realtà

Materia programmabile
Ingrandisci la foto
La lastra di materia programmabile

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Un team di ricercatori del MIT ha messo a punto una lastra di materiale sintetico capace di assumere da sola le forme più diverse. Servirà per mettere a punto attrezzi multiuso capaci di cambiare forma e funzione e dispositivi per i non vedenti. (Focus.it, 2 luglio 2010)

Non c'è trucco non c'è inganno: il foglio che vedete nel video qui sotto si piega da solo e in pochi secondi può assumere la forma di una barchetta o di un areoplanino. Bello, ma a cosa serve? Secondo i ricercatori che lo hanno messo a punto è il primo passo verso la realizzazione di macchine capaci di cambiare forma, proprio come i Trasformer dei cartoni animati giapponesi.




Origami hi-tech

Questa lastra di materia programmabile è stata realizzata da un team di ricercatori del MIT e dell'Università di Harvard: si tratta di un foglio di fibra di vetro che al passaggio di una corrente elettrica si piega secondo uno schema predefinito per dare forma ad oggetti e animali in perfetto stile origami.
Daniela Rus e i suoi collaboratori hanno realizzato una lastra in fiberglass spessa appena mezzo millimetro e composta da centinaia di triangolini di circa mezzo centimetro di lato. Nel materiale hanno inserito delle strisce indeformabili di nickel e titanio larghe come un capello e hanno ricoperto l'intero foglio con un sottilissimo laminato di rame che serve da conduttore. Applicando una corrente elettrica alla lastra di rame, le strisce di nickel e titanio si scaldano. Raggiunta una temperatura di circa 70°C si piegano e con loro l'intero foglio. Disponendo opportunamente i capillari in nickel-titanio è possbile far assumere al materiale qualsiasi forma si desidera.
"Invece che avere una cassetta piena di attrezzi diversi come cacciaviti e chiavi inglesi, sarà sufficiente avere con sè qualche foglio di questo materiale opportunamente programmato e una batteria per creare sul momento l'arnese necessario per uno specifico compito"

Se l'avesse avuto MacGyver...
Ma nel concreto, questa materia programmabile a cosa potrebbe servire? I ricercatori hanno identificato diverse applicazioni pratiche:
- chiavi inglesi o a tubo che possono assumere forme e misure differenti
- scaffali che possono essere ripiegati o estesi a seconda delle necessita con un click su un interruttore
- display tridimensionali per fornire informazioni tattili ai non vedenti
- un attrezzo multiuso che, come un coltellino svizzero, può trasformarsi in chiave inglese, treppiede, antenna o bastone.
Fino ad oggi gli scienziati hanno realizzato fogli in fibra di vetro con 32 pieghe, che possono dare forma a barchette e aeroplanini, ma ora vogliono mettere a punto un algoritmo della piega che permetta di realizzare oggetti più grandi e utili. Al momento il sistema di piegatura è controllato via cavo da un computer ma i ricercatori stanno pensando di sviluppare degli adesivi contenenti l'intero circuito elettrico (lamina di rame e strisce di nickel-titanio) da applicare sui vari materiali da piegare. A seconda della forma desiderata basterà cambiare l'adesivo, dare corrente e lasciare che la fisica faccia la sua magia.

Fonte: Focus.it



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit