Text Size
Domenica, Ottobre 20, 2019
Scienza e Futuro La prima città sotterranea sarà in Siberia

Profezia Inversione Magnetica

Una teoria vede nel 21 Dicembre 2012 una data probabile per una inversione magnetica che, secondo gli esperti, si è già verificato altre volte causando, secondo il calendario Maya, la fine di un epoca...

Il primo pensiero filmato in diretta

Per la prima volta è stato seguito e filmato il percorso di un pensiero nei circuiti cerebrali di un animale, osservando i singoli neuroni che via via si attivavano. C'è riuscito un gruppo di rice...

Real mistery: il soldato americano che esce dallo stato invisibile e sale su un carro armato

Durante una missione americana in Iraq un civile del posto riprende qualcosa davvero di insolito. Infatti si vedono prima dei civili che scappano e poi, dopo alcuni minuti, dei carri armati che si a...

Il tempio di re Salomone

Uno dei posti più famosi delle ere antiche è senza dubbio il tempio di re Salomone, il re famoso per la sua leggendaria saggezza donata da Dio stesso, famoso per la costruzione e per la ricchezza che ...

E-skin, la pelle artificiale sensibile al contatto

Un materiale elettronico sensibile alla pressione che potrebbe un giorno rappresentare una "pelle" artificiale per diverse applicazioni: è quanto ha sviluppato un gruppo di ingegneri ...

Gli aborigeni australiani, il popolo dei sogni

l tempo del loro primo contatto con i colonizzatori europei, nel tardo XVIII secolo, i nativi australiani erano prevalentemente popoli di cacciatori-raccoglitori in possesso di una ricca cultura orale...

La prima città sotterranea sarà in Siberia

Città sotterranea

La Siberia non è propriamente una delle mete più gettonate per le vacanze: è un Paese dal clima rigido e inospitale. Nonostante ciò, i suoi abitanti fanno di tutto per cercare di viverci al meglio.

AL RIPARO DALLE ESCURSIONI TERMICHE - La vita in superficie è molto difficile e allora perché non sfruttare il caldo tepore delle viscere della terra? Sembra un film di fantascienza e invece potrebbe accadere davvero. In Siberia, sfidando le avversità climatiche e le difficili situazioni ambientali, vogliono sfruttare un enorme «buco» che è stato scavato dai minatori per l’estrazione dei diamanti e costruire al suo interno una vera e propria città sotterranea. In grado di ospitare fino a 100mila abitanti, al centro della steppa caldissima d’estate e gelida d’inverno (oltre 25 gradi sotto zero!). È questo il progetto di Eco-City 2020, che sta già attirando l’interesse dei turisti di ogni parte del mondo. E se l’inizio dei lavori non è ancora stato deciso, su Internet sono già disponibili i dettagli del progetto, con tanto di foto e «modelli plastici».

Guarda la foto originale del progetto


DISCOTECHE E FORESTE SOTTERRANEE - La città sotterranea sarà completamente verticale e ricoperta da una gigantesca cupola di vetro per ripararla dal clima rigido della zona e sfruttare al massimo l’energia dalla luce. Per ora è solo un progetto, ma gli ingegneri russi di Ab Elis hanno già pensato a tutto e hanno studiato la vita della società sotterranea su tre sezioni che si sviluppano in verticale. Al suo interno sorgeranno fattorie, foreste e coltivazioni costruite in altezza, bar, cinema e discoteche, aree con le case realizzate su terrazzamenti, come avviene anche in Italia nelle Cinque Terre. Eco-City 2020 avrà una profondità di 525 metri, tanto quanto l’attuale miniera, e una larghezza pari a tutto il diametro della cava, oggi di 1.200 metri. La cupola di cristallo sarà interamente coperta da celle fotovoltaiche in grado di accumulare abbastanza energia solare necessaria per l’intero insediamento. Un nucleo centrale ospiterà la maggior parte dei collegamenti verticali e delle infrastrutture e sarà dotato di un centro di ricerca multi-livello.

LA MINIERA DI MIR - La miniera di Mir è il secondo “buco” scavato da mani d’uomo al mondo, secondo solo a quello di Bingham Canyon negli Stati Uniti. La miniera è profonda 525 metri e ha un diametro di 1200 metri. Lo spazio aereo sopra il buco è chiuso: è tale la forza d’aspirazione causata dalle correnti che si sprigionano dal buco che alcuni elicotteri vi furono trascinati dentro. La miniera venne scoperta il 13 giugno del 1955 e cominciò a diventare operativa nel 1957 diventando la più grande miniera di diamanti dell’Urss. Fu chiusa nel 2001 e riaperta recentemente. I diamanti sono ormai esauriti e negli anni 70 si è proceduto con un sistema di gallerie artificiali che hanno permesso il rifiorire del minerale che sarà adesso estraibile per i prossimi trent’anni circa. Di fatto, sembra che il progetto della città sotterranea sia destinato a rimanere tale. Una provocazione probabilmente più che un piano fattibile. Le condizioni di vita delle persone in un tale sistema sono del tutto non testate, anche se esistono esempi similari, come quello della città di Toronto in Canada dove gli abitanti hanno anche loro seri problemi per via delle temperature rigidissime invernali. Ma il progetto siberiano è molto più complesso: 100mila persone avrebbero diritto all’aria e alla luce in condizioni estreme, quasi con il contagocce. Forse, più che vita, quella degli abitanti di Eco-City sarebbe sopravvivenza…


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit