Text Size
Lunedì, Agosto 19, 2019
Scienza e Futuro Turritopsis nutricula, la medusa immortale

La macchia misteriosa, la formazione del nostro Sistema Solare e le foto delle lune di Saturno

C’è un lontano pianeta con una macchia bollente nel posto sbagliato. Lo ha trovato il telescopio spaziale Spitzer, suscitando curiosità e perplessità tra gli esperti. Il pianeta è un gigante gassos...

La strana roccia (lavorata) fotografata su Marte dal Mars Rover Spirit

Durante la missione spaziale su Marte della sonda Mars Rover Spirit è stata fotografata una strana roccia. Questa roccia sembra avere degli angoli perfettamente lavorati e una forma molto artificial...

Scoperta una struttura "aliena" tramite Google Mars

Abbiamo più volte segnalato la presenza di strane strutture su marte, e non solo, ma questa potrebbe essere la più importante scoperta documentata in maniera molto ‘convincente’! Questa struttura ...

Lo strano caso della ragazzina che piangeva lacrime di cristallo

Vi sono antiche novelle che narrano le gesta di una maga buona, di nome Aryuda, che stanca dell'invidia che la sua magia suscitava nelle persone decise di ritirarsi a vita solitaria. Nel suo eremo...

Il paleocontatto avvenuto 12 mila anni fa raccontato nelle pitture rupestri di Tassili n’Ajjer

Tassili n’Ajjer è un vasto altopiano situato nel deserto del Sahara, a sudest dell’Algeria, che copre una superficie di 72 mila km². Situato in uno strano paesaggio lunare di grande interesse geo...

La nascita della Supernova più luminosa causata da un buco nero, le nuove stime per dichiarare un pianeta abitabile ed i neutrini solari che influenzano il decadimento beta

Preparatevi a un viaggio nell’estremo, in cui i numeri di cui parleremo saranno talmente smisurati da sembrare quasi impossibili. Partiamo da questo: 570 miliardi, il totale dei Soli che sarebbe ...

  • La macchia misteriosa, la formazione del nostro Sistema Solare e le foto delle lune di Saturno


    Publish In: News Astronomia
  • La strana roccia (lavorata) fotografata su Marte dal Mars Rover Spirit


    Publish In: Le Prove
  • Scoperta una struttura "aliena" tramite Google Mars


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Lo strano caso della ragazzina che piangeva lacrime di cristallo


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Il paleocontatto avvenuto 12 mila anni fa raccontato nelle pitture rupestri di Tassili n’Ajjer


    Publish In: Uomini e Misteri
  • La nascita della Supernova più luminosa causata da un buco nero, le nuove stime per dichiarare un pianeta abitabile ed i neutrini solari che influenzano il decadimento beta


    Publish In: News Astronomia

Turritopsis nutricula, la medusa immortale

Fino alla fine dei tempi: è l'unico essere vivente che può definirsi «immortale», nel vero senso della parola. La medusa Turritopsis nutricula è capace di invertire il proprio ciclo biologico e di sfuggire così alla tappa finale del processo di invecchiamento, ovvero alla morte. Ora, la creatura dei mari si sta moltiplicando ad un ritmo inarrestabile. «E' in atto un'invasione silenziosa nei nostri oceani», avvertono i ricercatori.

RITORNA GIOVANE - La scoperta di questo organismo, che potenzialmente può vivere in eterno, risale a qualche anno fa e fu fatta da un team di biologi dell'Università di Lecce. La piccola idromedusa dal nome scientifico Turritopsis nutricula misura un diametro di appena quattro-cinque millimetri. Una volta raggiunta la maturità sessuale e dopo essersi riprodotta, non muore, a differenza di tutti gli altri organismi similari, sostengono gli studiosi. Questa speciale medusa, invece, scende sul fondo e si ritrasforma nello stadio giovanile da cui era stata generata. Insomma, da polipo ridiventa nuovamente medusa, e viceversa. Un processo che in sostanza può definirsi «infinito». Per gli scienziati questo ringiovanimento è reso possibile, a livello cellulare, a causa di un fenomeno conosciuto come «transdifferenziamento». L'ovvia e inevitabile conseguenza è una proliferazione di questa creatura dei mari, affermano i biologi marini sull'inglese Telegraph. «Stiamo rilevando un'invasione silenziosa in tutto il mondo», ha detto Maria Maglietta, dell'istituto di ricerca tropicale Smithsonian a Washington. Questi predatori del mare, originariamente presenti nelle acque calde dei Carabi, si stanno diffondendo velocemente in tutti gli oceani, aiutati anche da «passaggi» inconsapevolmente offerti dalle navi.



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit