Text Size
Lunedì, Ottobre 14, 2019
Scienza e Futuro L'agroalimentare usa la tecnologia a levitazione Maglev

Le 10 scoperte del 2010 che cambieranno il nostro futuro

Nel mese di agosto gli astronomi dell’ ESO (European Southern Observatory) hanno scoperto un sistema solare gemello del nostro. Si trova nella costellazione dell’Hydrus a 127 anni luce dalla Terra...

Trovata la prima stella supergigante ibrida, Due pianeti per una stella velocissima e l'immagine più profonda, dettagliata e colorata dell'Univers

Immaginate di dovere identificare che tipo di motore possiede un’automobile, senza sbirciare sotto il cofano, utilizzando solo delle analisi chimiche. Con ogni probabilità, dalla composizione dei ...

Scoperti altri manufatti Maya sugli antichi "visitatori" alieni

Il governo del Messico avrebbe reso pubblici una serie di reperti di epoca Maya riguardanti Ufo ed Alieni. I manufatti, almeno apparentemente, sembrano davvero essere inequivocabili: astronauti,...

Le immagini spettacolari sul Sole, il quinto specchio sulla Luna e i nuovi robot della Nasa

Getti di gas incandescente, turbolenze ed eruzioni. E’ quanto appare nelle prime immagini ottenute dalla Solar Dynamics Observatory, sonda della NASA dedicata allo studio del Sole.Non è la prima ...

Meteorite in indonesia, nuovi vettori spaziali Nasa e i premi Nobel

Un’esplosione nel cielo dell’Indonesia ci ha ricordato che la Terra non è invulnerabile. A provocarla, lo scorso 8 ottobre, è stato un asteroide di circa 10 metri, scoppiato in volo a un altezza di 20...

Il tunnel segreto scoperto a Teotihuacan

Nel sito archeologico di Teotihuacan un gruppo di archeologi ha scoperto un tunnel che potrebbe rivelare molti indizi su una delle più importanti civiltà antiche della regione. La prima indicazi...

  • Le 10 scoperte del 2010 che cambieranno il nostro futuro


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Trovata la prima stella supergigante ibrida, Due pianeti per una stella velocissima e l'immagine più profonda, dettagliata e colorata dell'Univers


    Publish In: News Astronomia
  • Scoperti altri manufatti Maya sugli antichi "visitatori" alieni


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Le immagini spettacolari sul Sole, il quinto specchio sulla Luna e i nuovi robot della Nasa


    Publish In: News Astronomia
  • Meteorite in indonesia, nuovi vettori spaziali Nasa e i premi Nobel


    Publish In: News Astronomia
  • Il tunnel segreto scoperto a Teotihuacan


    Publish In: Oopart Archeomisteri

L'agroalimentare usa la tecnologia a levitazione Maglev

La tecnologia nota come Maglev, finora utilizzata per ridurre la resistenza all'avanzamento dei treni ad alta velocità, ha trovato un'inaspettata applicazione in campo agroalimentare

Sentendo il termine Maglev molti pensano immediatamente alla levitazione magnetica utilizzata in campo ferroviario per rendere molto bassa la resistenza all’avanzamento dei treni ad alta velocità. D’ora in poi però questa tecnica potrà essere utilizzata anche in un contesto completamente diverso: l’analisi degli alimenti nonché dell'acqua e di altre bevande.

I ricercatori della Harvard University a Cambridge, nel Massachusetts, guidati da George Whitesides descrivono sulle pagine del Journal of Agricultural and Food Chemistry, organo ufficiale dell’American Chemical Society, in che modo sia possibile utilizzare la Maglev per misurare la densità delle sostanze e ricavare così informazioni precise sulla loro composizione chimica.

La densità, per esempio, è un parametro chiave per poter determinare il contenuto di zuccheri nelle bevande gassate o la quantità di alcol in vino e birra. Allo stesso modo, consente di determinare la salinità dell’acqua destinata all’irrigazione dei campi agricoli.

Ovviamente esistono altri metodi di misurazione per arrivare agli stessi risultati ma nessuno di essi si basa su una tecnologia così semplice e a basso costo, oltre che agevole da utilizzare, come sottolineano gli autori della ricerca.

In particolare, questi ultimi descrivono nel loro lavoro uno speciale sensore utilizzato per sospendere campioni solidi o liquidi con l’aiuto di magneti. Si tratta in sostanza di un apparecchio delle dimensioni di un cubetto di ghiaccio costituito da un contenitore pieno di un apposito fluido con magneti alle estremità superiore e inferiore. All’interno di esso possono essere posti i campioni di differenti materiali: misurando la distanza verticale da essi percorsa all’interno del fluido è possibile risalire alla loro densità


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit