Text Size
Giovedì, Giugno 21, 2018
Scienza e Futuro L'agroalimentare usa la tecnologia a levitazione Maglev

Raffaele Bendandi l'uomo che prevedeva i terremoti.Ne avverrà uno l'11 Maggio 2011

Il sismologo Raffaele Bendandi, vissuto tra il 1893 e il 1979, era convinto di essere in grado di prevedere i terremoti. Proprio come Giampaolo Giuliani, che assurse agli onori delle cronache perché...

I Grigi tipo 1

Grigio "Classico"Altezza: 1.20 circaProvenienza: Sistema Stellare Zeta ReticuliPelle : grigio chiaro, liscia come quella di un delfino. In alcuni casi può apparire grinzosa o più bitorzoluta.Muscolatu...

Il mantello dell'invisibilità spaziale, quando la fantascienza diventa realtà

Uno sviluppo interessante nel campo dell'ottica è la proposta, e la successiva messa a punto, di un mantello dell'invisibilità spaziale, ossia di una struttura che può rendere invisibile qualsiasi o...

Gli astronomi: troveremo gli alieni cercando tracce di inquinamento nei pianeti; il successore del James Webb Space Telescope e come è nata la stella più vecchia della nostra galassia

C’è qualcuno lì fuori? È la domanda che tutti da sempre ci facciamo, ma più di tutti gli astronomi e gli appassionati di vita extraterrestre. Se cerchiamo forme di vita aliena nell’Universo sem...

Cosa si sogna prima di morire? La scienza risponde

[Focus] Di testimonianze di sogni o visioni densi di significato che accompagnano gli ultimi giorni di vita è piena la storia. Ora uno studio scientifico sul tema sembra suggerire che questi epi...

Il mantello che rende invisibile sarà possibile secondo la scienza

UN PASSO avanti verso l'invisibilità. Un "mantello" che nasconde gli oggetti esiste da oggi nel laboratorio di fisica dell'università di Birmingham. Per questo grande salto dalla fantascienza all...

  • Raffaele Bendandi l'uomo che prevedeva i terremoti.Ne avverrà uno l'11 Maggio 2011


    Publish In: Uomini e Misteri
  • I Grigi tipo 1


    Publish In: Razze Aliene
  • Il mantello dell'invisibilità spaziale, quando la fantascienza diventa realtà


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Gli astronomi: troveremo gli alieni cercando tracce di inquinamento nei pianeti; il successore del James Webb Space Telescope e come è nata la stella più vecchia della nostra galassia


    Publish In: News Astronomia
  • Cosa si sogna prima di morire? La scienza risponde


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Il mantello che rende invisibile sarà possibile secondo la scienza


    Publish In: Scienza e Futuro

L'agroalimentare usa la tecnologia a levitazione Maglev

La tecnologia nota come Maglev, finora utilizzata per ridurre la resistenza all'avanzamento dei treni ad alta velocità, ha trovato un'inaspettata applicazione in campo agroalimentare

Sentendo il termine Maglev molti pensano immediatamente alla levitazione magnetica utilizzata in campo ferroviario per rendere molto bassa la resistenza all’avanzamento dei treni ad alta velocità. D’ora in poi però questa tecnica potrà essere utilizzata anche in un contesto completamente diverso: l’analisi degli alimenti nonché dell'acqua e di altre bevande.

I ricercatori della Harvard University a Cambridge, nel Massachusetts, guidati da George Whitesides descrivono sulle pagine del Journal of Agricultural and Food Chemistry, organo ufficiale dell’American Chemical Society, in che modo sia possibile utilizzare la Maglev per misurare la densità delle sostanze e ricavare così informazioni precise sulla loro composizione chimica.

La densità, per esempio, è un parametro chiave per poter determinare il contenuto di zuccheri nelle bevande gassate o la quantità di alcol in vino e birra. Allo stesso modo, consente di determinare la salinità dell’acqua destinata all’irrigazione dei campi agricoli.

Ovviamente esistono altri metodi di misurazione per arrivare agli stessi risultati ma nessuno di essi si basa su una tecnologia così semplice e a basso costo, oltre che agevole da utilizzare, come sottolineano gli autori della ricerca.

In particolare, questi ultimi descrivono nel loro lavoro uno speciale sensore utilizzato per sospendere campioni solidi o liquidi con l’aiuto di magneti. Si tratta in sostanza di un apparecchio delle dimensioni di un cubetto di ghiaccio costituito da un contenitore pieno di un apposito fluido con magneti alle estremità superiore e inferiore. All’interno di esso possono essere posti i campioni di differenti materiali: misurando la distanza verticale da essi percorsa all’interno del fluido è possibile risalire alla loro densità


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit