Text Size
Giovedì, Agosto 17, 2017
Profezie passate e future Il 2012 secondo la Nasa

Il misterioso lampo fotografato nei cieli del Texas

Un lampo verde misterioso con varie striature nel cielo è stato visto al mattino presto in Harris County, Venerdì ed è stata probabilmente una meteora, hanno detto i funzionari.Il bagliore a striatu...

I Grigi tipo 3

GRIGIO ALTO Altezza: 1.75-1.80 circa Pelle: grigio chiaro, oppure giallina diafana, a volte bianca, liscia o grinzosa. Muscolatura: esile, asciutta, l'ipotonicità muscolare è messa ancora più...

L'incredibile immagine del 1968 di un Ufo gigante nascosto sulla Luna

In una incredibile immagine, scattata dal satellite Lunar Orbiter 3 sulla Luna nel 1968 ci sono delle vere sorprese, infatti nella foto in questione consultabile nel sito ufficiale qui, http://www.l...

Il misterioso "ufo" rivelato sotto il mar Baltico da un sonar

Per ora, si tratta di un oggetto non identificato sommerso. Ma, una strana formazione circolare, in profondità, sotto il Mar Baltico ha suscitato grande entusiasmo tra gli appassionati di UFO che pe...

La materia di origine biologica sui campioni del meteorite marziano caduto in Marocco,il pericoloso asteroide 2014 KC46 non colpirà la Terra e la necessità dei fermioni di Majorana per costruire il "simulatore universale"

Se Marte sia stato mai ospitale è ancora un mistero. Il rover della NASA Curiosity, che lavora sodo esaminando rocce, praticando fori, e controllando le previsioni, non è il  solo a cercare di ca...

I due Ufo che decollavano dalla Luna durante l'eclissi solare

Durante l'eclissi solare, avvenuta parzialmente anche in Italia, molti hanno deciso di filmare l'evento raro. In uno di questi video sono state notate diverse anomalie, infatti durante l'eclissi sol...

  • Il misterioso lampo fotografato nei cieli del Texas


    Publish In: Le Prove
  • I Grigi tipo 3


    Publish In: Razze Aliene
  • L'incredibile immagine del 1968 di un Ufo gigante nascosto sulla Luna


    Publish In: Le Prove
  • Il misterioso "ufo" rivelato sotto il mar Baltico da un sonar


    Publish In: Le Prove
  • La materia di origine biologica sui campioni del meteorite marziano caduto in Marocco,il pericoloso asteroide 2014 KC46 non colpirà la Terra e la necessità dei fermioni di Majorana per costruire il "simulatore universale"


    Publish In: News Astronomia
  • I due Ufo che decollavano dalla Luna durante l'eclissi solare


    Publish In: Le Prove

Il 2012 secondo la Nasa

Ormai molti di noi conoscono le varie profezie e previsioni su quello che dovrebbe accadere il 21 Dicembre 2012, ma come risponde ufficialmente la Nasa ai tanti interrogativi su questa data? Di seguito l'intervista tradotta in italiano.

Il nostro pianeta è al suo posto da più di 4 miliardi di anni e per gli scienziati di tutto il mondo non esiste alcun pericolo associato a 2012. Questo è quanto asserisce la NASA in una intervista pubblicata sul suo sito.
Secondo l'agenzia spaziale americana la "favola" della fine del mondo comincia con un pianeta scoperto dai Sumeri: Nibiru destinato ad attraversare il nostro sistema solare. Il suo avvistamento era previsto per il maggio 2003; in seguito al mancato evento è stato spostato al dicembre 2012.

«Tutte favole legate alla fine di uno dei cicli del calendario Maya prevista per il solstizio d'inverno nel 2012. - continua l'Ente Spaziale - Una teoria coniata da Zaccaria Sitchin basata sull'esistenza di un decimo pianeta di cui parlerebbero scritti sumerici e biblici.»
Per la NASA «Sitchin è noto per fraintendere, a volte grossolanamente, i testi sumeri. Tutto si basa su un sigillo dove apparirebbe il sistema solare, con il Sole al centro. Intorno ad esso undici pianeti, perché i Sumeri hanno considerato pianeti anche il Sole e la Luna. Sitchin afferma che quello "in più" deve essere necessariamente un pianeta sconosciuto.
Sostiene che l'immagine mostra Urano, Nettuno e Plutone. Sumer era una grande civiltà ma non ha lasciato molti documenti che si occupano di astronomia. I Sumeri non avevano telescopi e quindi non potevano sapere dell'esistenza di quei pianeti.
Il "Pianeta X", inoltre, sarebbe stato abitato e gli alieni avrebbero rivelato l'esistenza degli altri pianeti.
Ma perché non hanno rilasciato informazioni riguardo alle lune di Giove e Saturno, o riguardo agli anelli di Saturno?
Il sigillo non mostra alcuna di queste caratteristiche. Gli alieni sarebbero stati a conoscenza che il Sole e la Luna non sono pianeti!
Ciò che dichiara Sitchin non è scienza, è fantasia: la sua interpretazione è sbagliata.
I sumeri hanno un simbolo inequivocabile per il Sole: un cerchio con quattro triangoli intorno - che ne raffigurano i raggi - e linee ondulate tra i triangoli.
Il simbolo rappresentato nel sigillo è quello di una stella luminosa, ma non il sole.
Michael Heiser, uno studioso della storia sumera, delinea tutto questo sul suo sito web. Concludendo le idee di Sitchin sono errate.»

Sempre per la NASA quanto circola nel Web, in TV o al cinema, non si basa sulla scienza. Sono solo falsità, compreso il suo allarme in merito alla profezia del 2012. La NASA non avrebbe lanciato nessun allarme in proposito.

«Non esiste un pianeta chiamato Nibiru o "Pianeta X" o Eris, che si sta avvicinando alla Terra e che minaccia il nostro pianeta con distruzioni su vasta scala. Nibiru è un nome in babilonese talvolta associato al dio Marduk e appare come un personaggio minore nel poema della creazione babilonese Enuma Elish (668-627 a.C.). Sumer fiorì molto prima, dal 23° secolo, al 17° secolo a.C. Le affermazioni che Nibiru fosse un pianeta noto per i sumeri sono contraddette da studiosi che da anni studiano e traducono i documenti scritti della antica Mesopotamia.
Se fosse realtà gli astronomi ne sarebbero a conoscenza, dato l'assiduo monitoraggio degli ultimi dieci anni, e sarebbe ormai visibile a occhio nudo. Eris è reale, ma è un pianeta nano simile a Plutone, che rimarrà nel sistema solare esterno, a circa 4 miliardi di chilometri di distanza.
Guardate Giove; facilmente visibile ad occhio nudo, se Nibiru, noto come "Pianeta X", fosse a un miliardo di chilometri di distanza sarebbe uno degli oggetti più luminosi nel cielo. Se non ad occhio nudo, sarebbe comunque ben visibile dagli strumenti. Plutone è 5 miliardi chilometri e può essere facilmente individuato. Non è possibile che un grande pianeta che si avvicina alla Terra possa sfuggire al rilevamento astronomico; un pianeta di grandi dimensioni presente nel nostro sistema solare sarebbe stato notato da migliaia di astronomi, professionisti e amatori, in tutto il mondo; sia indirettamente dalle sue perturbazioni gravitazionali su altri oggetti, sia con l'individuazione diretta nell'infrarosso. Avremmo visto i suoi effetti gravitazionali dirompenti sulle orbite dei pianeti interni. Nettuno fu scoperto a causa dei suoi effetti gravitazionali su Saturno e Urano. L'affermazione di Mark Hazlewood, che la NASA avrebbe annunciato di aver trovato il decimo pianeta nel 1983, è palesemente falsa.
L'IRAS (Infrared Astronomy Satellite) della NASA, che ha effettuato un sondaggio per 10 mesi nel 1983, ha scoperto molte sorgenti a raggi infrarossi, ma nessuno di loro è Nibiru o "Pianeta X". Nessuna fonte IRAS ha mai rivelato un pianeta. Nessuno potrebbe nascondere Nibiru se esistesse.
Nibiru è solo un mito senza alcun fondamento. Visitate il blog di Phil Plait "blogs.discovermagazine.com/badastronomy".
Da considerare inoltre che quando viene scoperto l'oggetto, viene dato un nome vero, come è stato fatto con Plutone ed Eris. Non "pianeta X".»

Questo è quanto pensa L'Ente spaziale riguardo all'esistenza di un 12° pianeta, alla teoria di Sitchin e la sua interpretazione delle tavolette sumere.
Dopodiché la NASA affronta le altre teorie o tesi, riguardo ai fenomeni che possono causare eventi catastrofici per il pianeta Terra.
Fra le varie teorie il manifestarsi di una inversione magnetica.

«Per quanto ne sappiamo - afferma la NASA - una inversione magnetica si verifica in media ogni 400.000 anni ed è molto improbabile che accada nei prossimi millenni. Comunque, è un fenomeno che non causa alcun danno alla vita sulla Terra. È falso affermare che un'inversione magnetica accadrà nel 2012 e causerà un rovesciamento dei poli di rotazione. Non c'è nessun motivo per aspettarsi una inversione di polarità magnetica nei prossimi anni e anticipare eventuali effetti negativi sulla vita, perché un improvviso cambiamento dei poli di rotazione, con conseguenze disastrose, è impossibile. Come è impossibile anche una inversione di rotazione della Terra. La direzione di rotazione e la polarità magnetica non sono collegate. Se, inoltre, per spostamento dei poli si intende un improvviso cambiamento nella posizione del polo, ossia l'asse di rotazione della Terra, questo è impossibile.
Molti siti web discutono dell'allineamento della Terra e del Sole con il centro della Via Lattea nella costellazione del Sagittario. Questo accade ogni anno a dicembre, senza conseguenze negative,e non c'è ragione di aspettarsi che il 2012 sia diverso da qualsiasi altro anno.
Il centro galattico è molto lontano, circa 30.000 anni luce, quindi ha effetti trascurabili sul sistema solare e la Terra. Non esistono forze speciali nel centro galattico. L'unica forza che agisce sulla Terra è la gravitazione del Sole e della Luna. Sostenere che siamo in procinto di attraversare il piano galattico è una falsità. Non è previsto nessun allineamento di pianeti nel 2012 o nei decenni successivi.
Per quanto concerne la possibilità di impatti di asteroidi, il pianeta è sempre stato soggetto al fenomeno con comete e asteroidi. L'ultimo grande impatto è avvenuto 65 milioni di anni fa.
Gli astronomi della NASA stanno svolgendo un'indagine denominata "Spaceguard" per trovare eventuali grandi asteroidi che possono rappresentare un pericolo per la Terra e non risultano a tutt'oggi asteroidi che minaccino la vita su di essa. Tutto questo lavoro si svolge apertamente, con aggiornamenti giornalieri sul sito della NASA Neo Program Office ("neo.jpl.nasa.gov"), che ognuno può controllare.
Tutti questi falsi allarmi non hanno nulla a che fare con la NASA e non sono basati su dati divulgati dall'agenzia che ovviamente non è coinvolta. Gli scienziati sanno riconoscere una beffa ordita per spaventare la gente e distrarla da preoccupazioni più importanti come il riscaldamento globale e la perdita della diversità biologica. Eppure viviamo in un paese dove c'è libertà di parola, incluso quella di mentire. Si dovrebbe essere felici di non avere censori. Comunque il buon senso sa riconoscere le bugie che diverranno ancora più evidenti mentre si avvicina al 2012.
In relazione all'attività solare, è vero che ha un ciclo regolare, con picchi di circa ogni 11 anni; ma non vi sono rischi specifici connessi con il 2012. Tali picchi di attività, possono causare qualche interruzione delle comunicazioni via satellite, anche se gli ingegneri stanno imparando a costruire l'elettronica e si stanno proteggendo contro la maggior parte delle tempeste solari. Il massimo picco solare si verificherà fra il 2012 e il 2014, ma si prevede un ciclo medio, niente di diverso dai cicli precedenti.
Vicino al massimo solare, che avviene ogni undici anni circa, ci sono molti più brillamenti solari, ma non rappresentano un pericolo per le forme di vita sulla Terra.
Violente manifestazioni solari potrebbero mettere in pericolo gli astronauti nello spazio profondo o sulla Luna; questo è qualcosa che la NASA deve imparare a trattare. Grandi esplosioni possono interrompere trasmissioni radio, danneggiare l'elettronica di alcuni satelliti nello spazio. Molti satelliti sono stati progettati per far fronte a questo eventuale inconveniente. In casi estremi, l'attività solare può anche interferire con le trasmissioni elettriche sul terreno, produrre black-out, ma raramente. L'ultimo massimo solare si è verificato nel 2001, il prossimo sarà intorno al 2012. Il campo magnetico terrestre ci protegge con la creazione di una regione di grandi dimensioni nello spazio, chiamata "magnetosfera terrestre", entro la quale la maggior parte del materiale espulso dal Sole viene catturato o deviato, ma non c'è motivo di attendersi un'inversione di polarità magnetica in seguito a tale fenomeno.
Che cosa intendevano i Maya con Fine dei Tempi? Non ci sono prove che hanno visto un'età che termina in una catastrofe il 21 dicembre 2012. Alcuni testi fanno riferimento a "Lunghi Computi" che segnalano date oltre il 2012. Un'iscrizione commissionata nel settimo secolo d.C. dal re Pacal di Palenque predice che un suo anniversario sarà commemorato il 15 ottobre del 4772. Nei testi scoperti e tradotti un solo Lungo Computo cita la data del 2012. Il monumento n.6 (immagine sotto) a Tortuguero , nello stato messicano di Tabasco, un testo danneggiato ma che non implica la fine dei tempi.

Nel calendario Maya il 21-12-2012 viene visualizzato con una stringa di zeri, come il contachilometri di un'auto, non è la fine di un millennio. È la fine di un Baktun 13 uno dei cicli di tempo su cui era basato il calendario Maya; ma un Baktun è di 144.000 giorni: poco più di 394 anni.
Il calendario non finisce dopo il 31 dicembre, ma ricomincia il primo gennaio con un altro lungo computo.
Inoltre non risultano allineamenti planetari nei prossimi decenni, né la Terra attraverserà il piano galattico nel 2012. Anche se tutto ciò si verificasse l'effetto sulla Terra sarebbe trascurabile visto che a dicembre di ogni anno la Terra e il sole risultano allineati con il centro approssimativo della Via Lattea. Un evento annuale di nessuna conseguenza.
Chiaramente mettere paura alla gente sulla venuta del giorno del giudizio procura denaro. Tutto molto triste pensando a problemi reali come il riscaldamento globale e il crollo finanziario.
Le affermazioni pseudoscientifiche su Nibiru e un apocalittico evento nel 2012, insieme con la diffidenza del governo, sono stati amplificati dalla pubblicità per il nuovo film della Columbia Pictures intitolato "2012".
La pubblicità cinematografica comprende la creazione di un sito web scientifico "The Institute for Human Continuity" del tutto fittizio. ("www.instituteforhumancontinuity.org/") Un istituto fondato 1978 da leader internazionali del governo, delle imprese, della scienza, dedicato alla ricerca scientifica e alla sopravvivenza del genere umano. Una nuova tecnica pubblicitaria chiamata "Viral Marketing", in analogia con i virus informatici. Perché non importa il numero di nuovi corpi celesti che si trovano nel nostro sistema solare, ci sarà sempre bisogno di un misterioso "pianeta X".»

Quanto sopra il sunto di quanto dichiarato dalla Nasa nel suo sito mentre invita a visitare:

* Su "www.nasa.gov" la storia della NASA;
* un video di Neil De Grassse Tyson su Nibiru-2012;
* la discussione di Phil Plait sul suo sito web "blogs.discovermagazine.com/badastronomy".

Anche se le affermazioni sopra riportate possono essere valide ancora non si capisce il perchè delle costruzioni dell'arca dei semi alle isole Svalbard e degli altri bunker sotterranei sparsi per il mondo. E voi cosa ne pensate?


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit