Text Size
Mercoledì, Gennaio 29, 2020
Oopart Archeomisteri Le misteriose impronte di dinosauro e di un uomo che camminavano assieme. Il caso di Paluxy River

Caronia e gli XFiles

Non chiamateli dischi volanti perché ingegneri, ammiragli e generali, architetti, geologi e fisici da quattro anni a caccia del mistero dell’acqua e del fuoco potrebbero decidere di continuare a tacer...

Scoperta una nana bruna a 27 gradi di temperatura, l'ultima missione della STARDUST e il suono di Saturno

Appena 27 gradi: meno di quanto fanno registrare i nostri termometri nelle calde giornate d'estate. E' la temperatura superficiale di una nana bruna che dista da noi 63 anni luce. Per gli astronomi...

Il nuovo nanocomposto per catturare l'energia solare

Il nuovo composto è più economico di quello contenente rutenio, ma consente una densità di energia stoccata 10.000 volte più alta Un'innovativa applicazione dei nanotubi di carbonio sv...

Il raggio laser che cercò di abbattere un Ufo ripreso in videodalla Macquarie Island, Antartide

Era il16 Aprile 2016 quando uno Skywatcher tedesco, mentre guardava il live feed (video diretta) dalla ISS, osservò un UFO che era al di fuori dell’atmosfera terrestre e visibile quindi dalla Stazi...

Nikola Tesla ed i segnali radio alieni

Secondo Tesla, sulla Terra vivono da millenni creature di un altro pianeta; infiltrate tra noi, controllerebbero eventi e persone per guidare secondo un piano preciso l'evoluzione dell'umanità. S...

L'enigma di Tunguska

Alle ore 7:14 locale, 0:14 T.U., del 30 giugno 1908 un evento catastrofico ebbe luogo nelle vicinanze del fiume Podkamennaja Tunguska, abbattendo 60 milioni di alberi su 2150 chilometri quadrati. Il r...

  • Caronia e gli XFiles


    Publish In: Le Prove
  • Scoperta una nana bruna a 27 gradi di temperatura, l'ultima missione della STARDUST e il suono di Saturno


    Publish In: News Astronomia
  • Il nuovo nanocomposto per catturare l'energia solare


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il raggio laser che cercò di abbattere un Ufo ripreso in videodalla Macquarie Island, Antartide


    Publish In: Le Prove
  • Nikola Tesla ed i segnali radio alieni


    Publish In: Le Prove
  • L'enigma di Tunguska


    Publish In: Uomini e Misteri

Le misteriose impronte di dinosauro e di un uomo che camminavano assieme. Il caso di Paluxy River

L’uomo esisteva già ai tempi dei dinosauri, oltre 65 milioni di anni fa ? La presenza di impronte umane fossilizzate accanto a quelle di dinosauro nel letto calcareo del fiume Paluxy, vicino a Glen Rose, nel Texas, sembra suggerire questa clamorosa teoria che, se dimostrata, obbligherebbe a riscrivere l’intera storia dell’evoluzione umana inserendosi prepotentemente nel dibattito tra evoluzionisti e creazionisti.
Nel 1908, vicino a Glen Rose, Texas, nel  Paluxy River, una violenta inondazione strappò alcune lastre di calcare dal fondo del fiume e portò alla luce tre impronte di piedi di dinosauro. Queste furono scoperte da tale Ernest Adams, ma nessuno a Glen Rose sembrò realizzare l'effettiva portata di quella scoperta. Negli anni trenta le tracce furono scavate e vendute a vari turisti di passaggio, a causa delle grandi difficoltà economiche che seguirono la grande depressione del 1929.

In qualche modo parecchie di queste impronte finirono in una stazione commerciale a Gallup, New Mexico e furono notate dal paleontologo Roland Bird. Egli concluse immediatamente che le impronte erano state intagliate e quindi erano dei falsi. Era però curioso  di capire come i residenti di Glen Rose avevano avuto l'idea di contraffare impronte di dinosauro, infatti a quei tempi i dinosauri non erano così largamente conosciuti come lo sono adesso.  Decise pertanto di fare una visita al  Paluxy River. Sul posto però individuò molte tracce di "camminamenti" di teropodi e di sauropodi e tale scoperta ebbe grande clamore nella comunità scientifica.

Durante il suo viaggio, comunque, non riconobbe  nessuna impronta di essere umano  con l'eccezione di una molto  deforme, ed è per questa ragione  che molte impronte di origine "umana" vendute ai turisti sono ritenute false. Per quanto riguarda invece le altre presunte impronte umane che risultano effettivamente di origine naturale, esse non sono altro che il frutto di una errata interpretazione e dell’azione degli elementi. Infatti il maggior numero di “tracce” hanno forme allungate e da ciò si deduce che sono impronte di dinosauro metatarsali cioè realizzati da dinosauri bipedi che a volte hanno impresso la loro metatarsi mentre camminavano. Alcune però probabilmente per un erosione creata da un riflusso di fango o per colpa di una doppia impressione sembrano assomigliare ad impronte umane, anche se un po’ troppo grandi.

Ne segue che le misteriose impronte del Paluxy River sono una combinazione di impronte di dinosauri bipedi modificate dall’erosione e di falsi veri e propri intagliati nel calcare allo scopo di lucrare sui turisti. Infatti negli ultimi anni la tesi delle “tracce dell’uomo che cammina con i dinosauri” è stata abbandonata anche dalla maggior parte degli studiosi creazionisti.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit