Text Size
Domenica, Ottobre 20, 2019
Oopart Archeomisteri L'enigma di Marcahuasi, il luogo delle sculture di pietra di 85 secoli fa

La supernova esplosa nel 1006 che illuminò la Terra, la quasi luna di Plutone e la cometa in avvicinamento scoperta da due russi

Ciò che rimane della supernova esplosa nel 1006 a causa della collisione di due nane bianche Per molti giorni, circa un millennio fa, è stato l’astro più luminoso del cielo. Solo ora però arriva...

Secondo il prof. Tiller, i nostri pensieri possono cambiare la realtà

Molte persone descrivono il professor William A. Tiller come uno scienziato in anticipo sui tempi. Professore emerito di Scienza e Ingegneria dei Materiali presso la Stanford University, Tiller...

Il mistero risolto del rallentamento delle sonde Pioneer, la fusione di 2 nane bianche e la vera forma della Terra

C'è voluta la moderna computer grafica per risolvere il mistero delle Pioneer, le due sonde NASA che da tempo stanno rallentando la loro corsa per cause finora sconosciute. Lanciate nei primi anni ...

Il caso delle Supernovae 1A, la prima Super Terra sondata da Spitzer ed il satellite disperso Envisat

Supernovae di tipo Ia. Sono stelle molto distanti che esplodono, aumentando la loro luminosità al punto da diventare vibili ai telescopi quando prima non lo erano. Gli astronomi le considerano una...

L'esperimento delle 100 scimmie

Nell’arcipelago giapponese esiste una scimmia il cui nome è Macaca Fuscata. Il comportamento di questa scimmia è stata studiata per circa 30 anni. L’esperimento di cui ti voglio parlare inizia nel 19...

Nuovi progressi verso il cuore bioartificiale

Le cellule staminali pluripotenti (iPS) umane possono essere indotte a differenziarsi in tessuto cardiaco funzionale: lo dimostra un nuovo studio apparso sulla rivista “Nature Communications” firmato...

  • La supernova esplosa nel 1006 che illuminò la Terra, la quasi luna di Plutone e la cometa in avvicinamento scoperta da due russi


    Publish In: News Astronomia
  • Secondo il prof. Tiller, i nostri pensieri possono cambiare la realtà


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Il mistero risolto del rallentamento delle sonde Pioneer, la fusione di 2 nane bianche e la vera forma della Terra


    Publish In: News Astronomia
  • Il caso delle Supernovae 1A, la prima Super Terra sondata da Spitzer ed il satellite disperso Envisat


    Publish In: News Astronomia
  • L'esperimento delle 100 scimmie


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Nuovi progressi verso il cuore bioartificiale


    Publish In: Scienza e Futuro

L'enigma di Marcahuasi, il luogo delle sculture di pietra di 85 secoli fa

Marcahuasi è un luogo mitico: per alcuni è il centro magnetico e gravitazionale del pianeta e fu abitato, 85 secoli fa, da una prodigiosa civiltà; per altri è solo uno spettacolare altipiano a ben 4000 metri d’altezza, dove ci sono resti di una cultura pre-incaica e gli agenti atmosferici hanno modellato molti massi, rendendoli simili a facce umane e corpi di animali.

il monumento all'umanità

Nel 1952 il ricercatore Denil Ruzo rimase a Markawasi per vari anni studiando le rocce e cercando d’interpretare quelle che secondo lui erano enigmatiche statue scolpite da una antichissima cultura megalitica che lui denominò Masma. Bisogna accennare che Daniel Ruzo fu affascinato dall’esoterico peruviano Pedro Astete (1871-1940). Il nome Masma deriva infatti da un sogno di Astete che fu riferito a Ruzo.

Ecco un frammento del libro La Historia fantastica de un descubrimiento, di Daniel Ruzo:

La più imponente delle montagne sacre della Terra, quella dove vi sono le sculture litiche più belle, sta alle porte di Lima, a ottanta chilometri dall’Oceano Pacifico, nelle Ande.”

“Un popolo grandioso, fondatore di una cultura completa, costruì nell’altipiano di Marcahuasi, 85 secoli fa, un complesso sistema per imbrigliare le acque, e poterle utilizzare per l’agricoltura durante i mesi secchi. Convertì la meseta in una fortezza inespugnabile e in un centro religioso con quattro enormi altari. Consegnò i suoi morti ai condor e scolpì centinaia di massi convertendoli in meravigliose opere d’arte che nessuno può negare.”

“Per tutto ciò ci vollero così tante ore di duro lavoro che possiamo concludere che questa civiltà mantenne per secoli un economia fiorente.

Markawasi è una splendida zona del Perù. Si dice che abbia un’energia molto strana. Chi la visita avverte bizzarri tipi di energia. I locali dicono che è il luogo dei “maghi e degli spiriti”, degli antenati, e lo trattano con molta venerazione. Chi c’è stato riferisce di un particolare tipo di frequenza e di energia: una sorta di euforia.

Molti geologi considerano le numerose formazione prodotti naturali, nati da milioni di anni di erosioni e da altri processi geologici, ma forse c’è qualcosa di più di quello che si vede. Alcuni considerano Markawasi un’enorme parco di sculture, pieno di un enorme quantità di pietre intagliate lasciate da una civiltà antica. In questa regione le pietre non sono semplici pietre, ma una specie di parco di divertimenti degli dei. Ci si chiede, pertanto, si tratta di un semplice fenomeno naturale o è qualcosa di più? Potrebbe non essere una semplice raccolta di rocce ma un santuario di monumenti di pietre realizzate da un popolo migliaia di anni fa?

il profeta

C’è chi crede che le formazioni rocciose raffigurino animali e popoli non indigene del sud america, sembrano figure come una regina africana, il dio Egizio Taweret, rappresentato come un ippopotamo in piedi, un cammello, e molte altre. Una formazione, nota come il “monumento all’umanità”, raffigura quello che sembra un volto occidentale, da un lato, ed uno mediorientale, dall’altro. E’ davvero possibile che tante rappresentazioni di figure di tutto il mondo si trovano per coincidenza sull’altopiano? Se sono opera dell’uomo, chi li ha scolpiti?

La regina africana

Le leggende locali dicono che si trattava di un luogo dove abitavano antichi dei Giganti, e che siano stati loro a crearlo. Infatti, quando i cronisti spagnoli arrivarono in Perù e studiarono le antiche religione sciamaniche locali raccontarono la storia del dio Viracocha, arrivato sotto forma umana per percorrere ed ispezionare alcune sue terre. Egli diede alcuni ordini ma alcune nazioni ribelle non fecero quello che era stato loro richiesto ed allora li trasformò subito in pietra.

La sfinge

Tra le più notevoli formazioni rocciose vi sono:

  • il monumento all'umanità;
  • il profeta;
  • la sfinge;
  • la colomba;
  • l'alchimista - profilo di un uomo che si nasconde;
  • la valle dei sigilli;
  • l'anfiteatro;
  • la fortezza;
  • il rospo;
  • la tartaruga;
  • la dea Thueris;
  • l'elmo di Dio;
  • il santuario.

La fortezza

Nelle leggende degli Inca, si dice che il dio Viracocha ha creato la Terra, il cielo e gli uomini. La gente ha sfidato Viracocha così egli ha deciso di ucciderli tutti. Un grande alluvione si è abbattuto sulla terra ed ha annegato tutti, ma due uomini, un maschio ed una femmina, che si nascondevano in una scatola, furono condotti sulle acque sino a Tihuanaco, luogo in cui le acque si ritirarono.


Dopodiché questo dio ha perdonato i due superstiti e creato diverse tribù più numerose di persone provenienti dall’argilla. Egli diede loro respiro e la vita, le loro lingue e canti, e semi per loro affinché li piantassero e coltivassero i campi. Viracocha diffuse queste nazioni di persone nel mondo attraverso passaggi sotterranei. Quando era ancora buio, Viracocha creò il Sole, la Luna e le stelle che egli ha inviato in cielo dal lago Titicaca.



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit