Text Size
Giovedì, Agosto 16, 2018
Oopart Archeomisteri Per la scienza ufficiale questa statuetta non dovrebbe esistere

La prova dell'esistenza dei giganti nel passato esiste: il dito fossilizzato di un gigante

Secondo il giornale tedesco Bild.de, un ricercatore di nome Gregor Spörri avrebbe fotografato quello che sembra essere un dito gigante mummificato. Il “dito” è di dimensioni davvero considerevoli:...

Le macchie solari su Proxima Centauri, gli strani anelli che ruotano nel senso opposto al pianeta j1407b e la nascita della vita generata dalla luce stellare

Dallo scorso agosto, quando è stata annunciata la scoperta di un pianeta in zona abitabile che le orbita attorno, Proxima Centauri, la stella più vicina alla Terra, è oggetto di grandissima attenzi...

Dalle sorprese di Mercurio alle antenne che si indossano

E’ di nuovo tempo di incontri per la sonda americana MESSENGER. Lanciata nel 2004, è ripassata per la terza volta vicino a Mercurio, il primo pianeta del sistema solare. Si tratta di una manovra, dett...

La misteriosa voragine sotto il letto a Guatemala

MILANO - Potrebbe essere una della classiche scene in un film dell’orrore: non guardate sotto il letto o potreste precipitare in un gigantesco buco nella terra. Un’esplosione improvvisa nel cuore de...

La foto misteriosa del viaggiatore del tempo

Per alcuni si tratta soltanto di un falso, per altri questa ipotesi non è possibile in quanto si sta parlando sempre di archivi governativi. Già è proprio così, la foto in questione proviene dir...

Tyche, il nuovo pianeta che potrebbe essere Nibiru

  Mentre WISE continua a mappare il cielo ad una risoluzione nel vicino infrarosso mai raggiunta in precedenza, cresce l'attesa per la possibile scoperta di quello che è noto in tutto il ...

  • La prova dell'esistenza dei giganti nel passato esiste: il dito fossilizzato di un gigante


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Le macchie solari su Proxima Centauri, gli strani anelli che ruotano nel senso opposto al pianeta j1407b e la nascita della vita generata dalla luce stellare


    Publish In: News Astronomia
  • Dalle sorprese di Mercurio alle antenne che si indossano


    Publish In: News Astronomia
  • La misteriosa voragine sotto il letto a Guatemala


    Publish In: Uomini e Misteri
  • La foto misteriosa del viaggiatore del tempo


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Tyche, il nuovo pianeta che potrebbe essere Nibiru


    Publish In: Profezie passate e future

Per la scienza ufficiale questa statuetta non dovrebbe esistere

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel 1889 a Nampa nell'Idaho, durante i lavori di scavo di un pozzo, a 90 metri di profondità, venne trovata una statuetta di creta, raffigurante una piccola figura umana di forma femminile, questa appartiene all'età plio-pleistocenica circa 2 milioni di anni fa, è alta circa 4 centimetri, con una notevole perfezione e vivido realismo riscontrabile nelle parti complete. Lo strato in cui era sigillato era di basalto. Altre sfere dell'argilla sono state trovate alla stessa profondità avevano un sbiadimento dell'ossido di ferro molto simile al reperto....gli archeologi americani ai tempi della scoperta hanno ritenuto che vi fossero somiglianze fra questa figurina e quelle trovate Europa dell'era paleolitica superiore. Chi ha potuto costruirla se non l'homo sapiens-sapiens?.. è la domanda più scabrosa, perchè questi non esisteva a quell'epoca, secondo la scienza ufficiale.

G.F. Wright scrive, " L'immagine è circa un pollice e mezzo; è notevole la perfezione con cui viene rappresentata la forma umana… forse una figura femminile ,ha i lineamenti sono state rifiniti in modo eccelso. il professor F.W. Putnam, ha invece immediatamente diretto l'attenzione al carattere delle incrostazioni di ferro sulla superficie per verificare la considerevole età del reperto. Notando che vi erano zonedi minio anidro di ferro su di esso, provando che l'oggetto èautentico".

La genuinità della scoperta non è mai sta messa in dubbio ed è probabile che il reperto sia veramente antico tuttavia,alcuni studiosi hanno ipotizzato che il reperto potrebbe trovarsi a tale profondità per un fattore del tutto casuale sia naturale, un assestamento avvenuto in epoca remota o sia artificiale infatti potrebbe essere stato spinto inavvertitamente  dalla trivella per scavare il pozzo, non ha caso vi è altro "materiale" disceso velocemente attraverso il primo deposito al luogo del ritrovamento. Ma essendo solo un ipotesi tutt'altro che provata, non resta che sperare di trovare un altro un singolo manufatto di fabbricazione umana nel Nord o nel Sudamerica che abbia la medesima età della figurina di Nampa per poter confutare questa incredibile scoperta.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit