Text Size
Domenica, Maggio 28, 2017
Oopart Archeomisteri La tazza più antica che mette dubbi sulle ipotesi scientifiche moderne

La tazza più antica che mette dubbi sulle ipotesi scientifiche moderne






 

 

 

 

 

Tazza in ferro di Wilburton

Durante uno scavo nel 1912 è stato trovato un oggetto alquanto insolito, infatti incastrato in un pezzo di carbone, venne rinvenuto un manufatto umano all'apparenza molto antico. Quando il giovane scopritore lo portò a degli scienziati per farlo datare, tutti si aspettavano la classica datazione dell'uomo del ferro invece, con lo stupore di tutti il manufatto era stato dichiarato vecchio di 312 milioni di anni cioè quando si suppone che sulla Terra non ci fosse neanche l'uomo cioè nel carbonifero

SULPHUR SPRINGS, Arkansas

Questa , è la dichiarazione giurata di Frank J. Kennard,( in data 27 Novembre 1948 a Jullia L. Eldred N.P. My commission expires May 21, 1951 - Benton Co):

“Mentre stavo lavorando nel Municipal Electric Plant in Thomas, Okla in 1912,venne alla luce un pezzo di solido carbone che era troppo grande per l’uso.Lo ruppi con un martello da fabbro. Questa ciotola di ferro ,cadde dal centro, lasciando il calco,o la matrice della stessa nel pezzo di carbone. Jim Stull ( un dipendente della compagnia) era presente alla rottura del pezzo di carbone, e vide la ciotola uscire da esso .Rintracciai l’origine del carbone, e trovai che esso veniva dalle WILBURTON, OKLAHOMA Mines”

Al Carbone delle miniere di Wilburton è riconosciuta un’età di 312 milioni di anni.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit