Text Size
Martedì, Gennaio 28, 2020
News Astronomia La scoperta della 14ma luna di Nettuno, la nube che incontra un buco nero e la breve 2da passeggiata di Parmitano nello spazio

Vuoi cambiare davvero il colore dei tuoi occhi? Da oggi è possibile

Chi ha sempre sognato gli occhi azzurri presto potrà cambiare il colore della propria iride grazie al laser. La tecnica del dottore Gregg Homer, al lavoro su questa tecnologia da 10 anni, viene il...

Il gigante di ghiaccio in TW Hydrae, il cuore della Galassia M77 ed il colore rosso di Caronte

Il telescopio europeo ALMA, con un team guidato da astronomi giapponesi, torna a scrutare la stella TW Hydrae e soprattutto i suoi dintorni. L’interesse degli scienziati per questa stella simile a...

L'incredibile video dell'enorme ufo che esce dal Vulcano Popocatepetl e sorvola Città del Messico

Una luce intensa, impressionante, è stata catturata durante la diretta della webcam de Messico il 24 gennaio 2017. Il misterioso oggetto registrato dalla telecamera, è inizialmente visibile sullo ...

Il Caso Roswell e retroingegneria

La vicenda ebbe inizio il 3 luglio 1947 a Roswell, una isolata località del Nuovo Messico, quando il proprietario di un ranch, W. W. Mac Brazel, rinvenne dei resti metallici nella proprietà in c...

L'agenzia NSA americana declassifica importanti documenti ammettendo il contatto alieno

Un importante   documento è stato rilasciato su Internet dall'agenzia NSA del governo americano. Il documento dichiara che il governo americano ha ammesso che gli alieni sono in comunicazione attrav...

La prima visione diretta sulla formazione dei getti nelle sorgenti cosmiche, l'uso delle onde gravitazionali per misurare le distanze cosmologiche ed il mistero delle pulsar mancanti

E’ una vera e propria  fucina di energia il nucleo della galassia attiva IC 310, che ha prodotto un eccezionale flusso di radiazione di altissima energia (raggi gamma) . Là si annida un buco nero ...

  • Vuoi cambiare davvero il colore dei tuoi occhi? Da oggi è possibile


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il gigante di ghiaccio in TW Hydrae, il cuore della Galassia M77 ed il colore rosso di Caronte


    Publish In: News Astronomia
  • L'incredibile video dell'enorme ufo che esce dal Vulcano Popocatepetl e sorvola Città del Messico


    Publish In: Le Prove
  • Il Caso Roswell e retroingegneria


    Publish In: Le Prove
  • L'agenzia NSA americana declassifica importanti documenti ammettendo il contatto alieno


    Publish In: Le Prove
  • La prima visione diretta sulla formazione dei getti nelle sorgenti cosmiche, l'uso delle onde gravitazionali per misurare le distanze cosmologiche ed il mistero delle pulsar mancanti


    Publish In: News Astronomia

La scoperta della 14ma luna di Nettuno, la nube che incontra un buco nero e la breve 2da passeggiata di Parmitano nello spazio

Piccola e sfuggente era sempre passata inosservata anche se, come ha ironicamente dichiarato Mark Showlter del SETI Institute “Chiunque avrebbe potuto scoprirla”. È un piccolo oggetto in orbita intorno al pianeta Nettuno, una luna della cui esistenza non ci si era ancora accorti e la cui scoperta è avvenuta quasi per caso. Showlter stava studiando immagini d’archivio dei sottili anelli di Nettuno, ottenute grazie al telescopio Hubble nel 2009. Accortosi della presenza di un piccolo punto chiaro, ha esaminato anche immagini del 2004 e del 2005, tutte di pubblico dominio, trovando conferma ai suoi sospetti. S/2004 N 1, questa la sigla identificativa, è quindi la 14esima luna di Nettuno, ora in attesa di un nome più consono alla famiglia di cui fanno parte anche Tritone, Nereide, Larissa. Secondo le prime stime, sarebbe la piccola delle 14: il suo diametro non misurerebbe più di 20 Km.

LA NUBE E IL BUCO NERO


Il Very Large Telescope, in Cile, ha osservato cosa succede nelle vicinanze del buco nero gigante annidato nel centro della nostra Galassia. È stata così registrata la drammatica deformazione subita da una nube di gas trovatasi a passare da quelle parti. I dati del VLT mostrano che la nube è stata stirata come fosse un enorme elastico: la parte frontale ha superato il punto di massimo avvicinamento a una distanza appena sufficiente a non farsi inghiottire, e ora, sottoposta a una sorta di enorme effetto fionda , si muove a una velocità impressionante, più di 10 milioni di chilometri all’ora, circa l’1% della velocità della luce. La possibilità di seguire le fasi di questo evento fornisce dati senza precedenti sugli effetti della gravità estrema.

RIENTRO ANTICIPATO
La seconda passeggiata spaziale di Luca Parmitano è stata più breve del previsto. Il rientro anticipato per lui e Chris Cassidy, dopo solo un’ora e 32 minuti contro le 6 ore e mezza previste, è stato deciso in seguito alla segnalazione, da parte di Parmitano, della presenza di acqua all’interno del casco. Nessun allarme, ma le anomalie richiedono attenzione e la sicurezza passa in primo piano: le operazioni extraveicolari possono attendere, nel frattempo gli ingegneri cercano l’origine della perdita.

Video


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit