Text Size
Martedì, Febbraio 20, 2018
News Astronomia Il test riuscito della navetta orbitale per turisti Spaceship 2, lo scontro tra comete e gli anelli di Saturno e l'enorme uragano al polo Nord di Saturno

Le profezie degli indiani Hopi

Gli indiani Hopi, una tribù del Nuovo Messico, raffigurano con dei feticci, il popolo dei "Katchinas", i "maestri della stella blu", divinità a cui sono legati fenomeni naturali e mistici. Gli Hopi, i...

Dimostrata ufficialmente dagli scienziati l'interfaccia cervello-macchina per azione complesse

La possibilità di creare interfacce cervello-macchina in grado di gestire movimenti complessi, che prevedono una successione articolata di singoli movimenti, è stata dimostrata da un gruppo di ricer...

La scoperta del bosone di Higgs, la stella nascente nel sistema di Orione e la prima donna italiana nello spazio

Il bosone di Higg esiste. O meglio è stata trovata una particella che sembra proprio essere il bosone di Higgs. L’annuncio viene dal CERN di Ginevra e rappresenta una tra le scoperte più important...

La voce registrata degli alieni

La notizia sta facendo rapidamente il giro del mondo, ma è di quelle da prendere con le pinze: alcuni controllori di volo siberiani sarebbero entrati in contatto radio con un UFO. La cosa curios...

La nuova teoria dell'Universo arcobaleno, dove il tempo non ha avuto inizio

E se l'universo non avesse avuto un principio, e il tempo si estendesse indietro all'infinito, senza un big bang che abbia dato inizio alle cose? E' una possibile conseguenza di un'idea chiamata “...

L'incredibile video dell'enorme ufo che esce dal Vulcano Popocatepetl e sorvola Città del Messico

Una luce intensa, impressionante, è stata catturata durante la diretta della webcam de Messico il 24 gennaio 2017. Il misterioso oggetto registrato dalla telecamera, è inizialmente visibile sullo ...

  • Le profezie degli indiani Hopi


    Publish In: Profezie passate e future
  • Dimostrata ufficialmente dagli scienziati l'interfaccia cervello-macchina per azione complesse


    Publish In: Scienza e Futuro
  • La scoperta del bosone di Higgs, la stella nascente nel sistema di Orione e la prima donna italiana nello spazio


    Publish In: News Astronomia
  • La voce registrata degli alieni


    Publish In: Le Prove
  • La nuova teoria dell'Universo arcobaleno, dove il tempo non ha avuto inizio


    Publish In: L'Universo e il Sistema Solare
  • L'incredibile video dell'enorme ufo che esce dal Vulcano Popocatepetl e sorvola Città del Messico


    Publish In: Le Prove

Il test riuscito della navetta orbitale per turisti Spaceship 2, lo scontro tra comete e gli anelli di Saturno e l'enorme uragano al polo Nord di Saturno

Turismo spaziale. Un sogno che potrebbe presto diventare realtà. SpaceShip Two, la navetta della azienda privata Virgin Galactic, ha infatti completato con successo uno dei suoi test più importanti. Accendere i motori e raggiungere i 16 chilometri di altezza. Spaceship Two ricorda un aereo a forma di missile. Il suo obiettivo sarà far volare passeggeri a pagamento sino a 100 chilometri di altezza. Ed eseguendo apposite manovre farli volteggiare per cinque minuti, simulando l’assenza di gravità. Non sarà quindi un vero viaggio nello spazio, ma solo un breve volo a quote suborbitali. Se tutto andrà secondo i programmi, i primi voli partiranno tra meno di un anno. Unico inconveniente il costo del biglietto, stimato sui 200.000 dollari. Ma già si parla di forti ribassi.

SATURNO: DAGLI ANELLI…


In questo periodo è  grande protagonista del cielo notturno, ben visibile a occhio nudo come un punto brillante, ma c’è chi, da anni lo osserva da vicino. Quando puntiamo lo sguardo su Saturno, infatti, stiamo guardando anche verso la sonda Cassini che dal 2004 orbita intorno al pianeta, ai suoi anelli e alle sue lune. Fra il 2009 e il 2012, Cassini ha raccolto immagini che testimoniano eventi particolari: impatti sugli anelli, ovvero scontri fra detriti vaganti nello spazio e quelli che invece formano le grandi strutture circolari intorno al pianeta. Con una estensione pari a circa 100 volte quella della superficie terrestre, gli anelli costituiscono un facile bersaglio per i meteoroidi spaziali. Il problema è che questi impatti, seppur frequenti, non sono di facile osservazione: servono le giuste condizioni di luce e ombra per vedere con chiarezza la polvere prodotta dallo scontro, condizioni presentatesi nel 2009 e nel 2012 quando la sonda ha approfittato per effettuare gli scatti, ora pubblicati. Dopo la Terra, la Luna e Giove, gli anelli di Saturno sono la quarta location in cui sono stati osservati impatti nell’attimo stesso in cui si verificavano.

…AL POLO NORD


Ma a catturare l’attenzione della Cassini non ci sono solo gli anelli di Saturno, bensì il pianeta stesso il cui gas ha dato vita a un enorme uragano, in corrispondenza del polo nord. L’occhio del ciclone è largo circa 2000 km, 20 volte più esteso dei suoi corrispettivi terrestri, con venti che sul bordo esterno raggiungono i 540 km/h. Saturno dà agli scienziati la possibilità di studiare un uragano extralarge permettendo di fare interessanti confronti con quelli che si verificano sulla Terra svelandone, forse, alcuni meccanismi poco noti.

Video



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit