Text Size
Lunedì, Maggio 29, 2017
News Astronomia Due pianeti attorno a due Soli scoperti da Kepler e le molecole di zucchero scoperte nello spazio

Il mistero risolto delle palle di fuoco,il meteo di Titano ed i primi passi per il telescopio Magellan

Si chiamano palle di fuoco e per anni sono state un mistero. Appaiono in cielo come globi incandescenti che cadono a tutta velocità, lasciando dietro di se una lunga scia di fuoco, per poi vaporiz...

Ecco come l'agenzia americana IARPA si proietta nel futuro

Per essere assunti alla Iarpa potrebbe essere sufficiente scrivere nel curriculum la vostra  buona idea. In che senso buona? Un'idea "che possa  portare alla nazione (Usa, ndr) un vantaggio schiacc...

I microprocessori dei computer del futuro

Chip realizzati con dipoli magnetici di dimensioni nanoscopiche dissiperebbero solo 18 millielettronvolt di energia per ogni operazione a temperatura ambiente, il minimo consentito dalla seconda ...

La "base aliena mobile" fotografata sulla Luna dal satellite Lunar Reconnaissance Orbiter

Secondo quanto riportato dal quotidiano inglese Daily Mail, ufologi e esperti di cospirazione sono convinti che la misteriosa struttura di forma discoidale, fotografata sulla superfice lunare dall...

Scoperta una nana bruna a 27 gradi di temperatura, l'ultima missione della STARDUST e il suono di Saturno

Appena 27 gradi: meno di quanto fanno registrare i nostri termometri nelle calde giornate d'estate. E' la temperatura superficiale di una nana bruna che dista da noi 63 anni luce. Per gli astronomi...

La vita dopo la morte. La straordinaria esperienza di Brian Miller

Brian Miller, 41 anni, è un camionista dell’Ohio. Mentre era intento ad aprire un contenitore, si è reso conto che c’era qualcosa che non andava. L’uomo ha immediatamente chiamato la polizia. ...

  • Il mistero risolto delle palle di fuoco,il meteo di Titano ed i primi passi per il telescopio Magellan


    Publish In: News Astronomia
  • Ecco come l'agenzia americana IARPA si proietta nel futuro


    Publish In: Scienza e Futuro
  • I microprocessori dei computer del futuro


    Publish In: Scienza e Futuro
  • La "base aliena mobile" fotografata sulla Luna dal satellite Lunar Reconnaissance Orbiter


    Publish In: Le Prove
  • Scoperta una nana bruna a 27 gradi di temperatura, l'ultima missione della STARDUST e il suono di Saturno


    Publish In: News Astronomia
  • La vita dopo la morte. La straordinaria esperienza di Brian Miller


    Publish In: Uomini e Misteri

Due pianeti attorno a due Soli scoperti da Kepler e le molecole di zucchero scoperte nello spazio

Niente paura, il telescopio spaziale Kepler della NASA non ha cominciato a vedere doppio. Specializzato nella ricerca di pianeti extrasolari, ha individuato un sistema planetario molto particolare. Pensiamo a un pianeta che gira intorno a una stella e poi moltiplichiamo tutto per due: otterremo il sistema Kepler 47, quello osservato dal telescopio. Ovvero due pianeti in orbita intorno a una coppia di stelle, che ruotano cioè a loro volta intorno al comune centro di massa. Di stelle con più di un pianeta intorno ne sono state individuate molte, e ci si era anche già imbattuti nel caso di un pianeta con due soli, ma la doppia coppia rilevata da Kepler, a 5000 anni luce da noi, in direzione della costellazione del Cigno, è una novità. Una delle due stelle è simile al nostro Sole, l’altra è circa tre volte più piccola. Dei due pianeti, invece, uno ha un diametro pari a tre volte quello della Terra, ma è troppo vicino alle sue stelle. L’altro ha dimensioni simili a quelle di Urano e con tutta probabilità è gassoso e quindi inospitale. Si troverebbe, però, nella cosiddetta fascia di abitabilità, ovvero alla giusta distanza dalle due stelle. Si tratta del pianeta sbagliato nel posto giusto? Può essere, ma se intorno ad esso ci fosse una luna sufficientemente grande, sarebbe molto interessante approfondirne la conoscenza.

UNA DOLCE SCOPERTA PER ALMA


Si chiama glicoaldeide, ma in sostanza si tratta di zucchero e la sua presenza è stata rilevata dagli astronomi che utilizzano ALMA, l’imponente rete di radiotelescopi situata nel deserto di Atacama in Cile. Questa volta lo zucchero non si trova dentro alle tazzine del caffè, ma in un posto in cui non ci aspetteremmo di trovarlo. Invece, scoprire che nel gas caldo intorno a una giovane stella simile al Sole sono presenti anche molecole di zucchero è un’importante conferma.
Come ha puntualizzato Jes Jørgensen , del gruppo che ha condotto la ricerca “questa particolare molecola è uno degli ingredienti per la formazione dell’RNA, che – come il DNA a cui è legato – è uno degli elementi costitutivi della vita. In altre parola significa che intorno a certe stelle, lì nel posto e al momento giusto, dove potranno formarsi i pianeti, ci sono gli ingredienti giusti, quelli che possiamo considerare i mattoni della vita. La glicoladeide era stata già vista nello spazio, fra stella e stella, ma questa è la prima volta che viene trovata così vicina a una stella simile al Sole.



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit