Text Size
Venerdì, Dicembre 06, 2019
News Astronomia Il piccolo pianeta scoperto,l'incredibilie energia dei fulmini di Saturno e la galassia simile alla nostra che non dovrebbe esistere

San Malachia e la profezia sull'ultimo dei Papi

Malachia O'Morgair (Maelmhaedhoc O'Morgair) (Armagh, 1094 - 2 novembre 1148), fu arcivescovo di Armagh, è venerato come santo dalla Chiesa cattolica. La devozione dei fedeli gli attribuisce diversi ...

L'origine della polvere stellare, la potente tempesta di Saturno e il nuovo radiotelescopio SKA

Polvere nelle galassie. Sappiamo che è presente in grandi quantità ma da dove ha origine? La risposta ci viene dal telescopio spaziale Herschel che ha studiato una supernova distante 160.000 anni l...

X-37B, il drone spaziale segreto americano

È atterrata lo scorso 16 giugno nella base di Vandenberg, a nord ovest di Santa Barbara, (California) la navetta spaziale americana X-37B, in orbita da marzo del 2011 per una missione segreta. Part...

Il futuro dell'estrazione mineraria è nello spazio,le nuove ipotesi sulle anomalie della corona solare e le comete che arriveranno nel 2013

Anche gli asteroidi possono tornare utili. Ne sono convinte due compagnie private: la Deep Space Industries e la Planetary Resources. Entrambe, ognuna per conto proprio, stanno studiando il modo d...

Profezia Nostradamus

Uno dei maggiori profeti, conosciuti nel nostro pianeta, è senza dubbio Nostradamus, un uomo che grazie ad antiche conoscenze riusciva a guardare oltre il tempo trascrivendo il tutto nelle famose quar...

Il video del tentativo di abbattere un Ufo da parte della milizia Iraniana

Il video che vi mostriamo è stato diffuso dal MUFON e dal sito web etseetc.com e riguarda un cittadino della città di Teheran, Iran, che ha afferma di essere stato testimone ad un avvistamento di una...

  • San Malachia e la profezia sull'ultimo dei Papi


    Publish In: Profezie passate e future
  • L'origine della polvere stellare, la potente tempesta di Saturno e il nuovo radiotelescopio SKA


    Publish In: News Astronomia
  • X-37B, il drone spaziale segreto americano


    Publish In: Tecnologia Spaziale
  • Il futuro dell'estrazione mineraria è nello spazio,le nuove ipotesi sulle anomalie della corona solare e le comete che arriveranno nel 2013


    Publish In: News Astronomia
  • Profezia Nostradamus


    Publish In: Profezie passate e future
  • Il video del tentativo di abbattere un Ufo da parte della milizia Iraniana


    Publish In: Le Prove

Il piccolo pianeta scoperto,l'incredibilie energia dei fulmini di Saturno e la galassia simile alla nostra che non dovrebbe esistere

Scoprire un nuovo pianeta mentre se ne sta studiando un altro: è quanto è successo ai ricercatori dell’Università della Florida Centrale. La loro attenzione era puntata su GJ 436b, un pianeta delle dimensioni del nostro Nettuno, in orbita intorno a una stella nana rossa, a 33 anni luce da noi. Analizzando i dati raccolti, ottenuti grazie al telescopio spaziale Spitzer, sensibile agli infrarossi, si è notato che intorno a quella stessa stella gira anche un altro pianeta.  Denominato UCF-1.01 (altra sigla non facile da memorizzare) il pianeta sarebbe più piccolo della Terra, e molto vicino alla sua stella, tanto vicino che per fare un giro completo impiega appena un giorno e mezzo. Si stima che sulla sua superficie la temperatura superi i 500 gradi: e questo ne fa un piccolo, nuovo mondo decisamente inospitale.

FULMINI SU SATURNO


Su Saturno il gas si agita e si rimescola, scatenando talvolta enormi perturbazioni visibili anche dallo spazio, come è successo, ad esempio, un paio di anni fa, quando nel suo emisfero nord era comparsa una sorta di pennellata più chiara, una imponente tempesta gassosa. Ai sistemi nuvolosi in movimento, tuttavia, siamo abituati ad associare i fulmini e anche questi non mancano su Saturno. In questi giorni sono state pubblicate alcune immagini ottenute l’anno scorso dalla sonda Cassini: il filtro blu utilizzato mette in evidenza la presenza di una zona illuminata nell’alta atmosfera del pianeta: ha un diametro di circa 200 km e si stima che l’energia della scarica associata, durata un secondo, sia di 3 miliardi di watt.  Anche su Saturno i fulmini avrebbero origine in quegli strati dell’atmosfera in cui le goccioline d’acqua ghiacciano, come avviene sulla Terra.

UNA GALASSIA TROPPO VECCHIA

È decisamente estesa e con una inconfondibile forma a spirale: è una galassia, è simile alla nostra, la Via Lattea, e di galassie così ce ne sono molte. Solo che questa, secondo gli astronomi, non dovrebbe esistere. Il motivo? È troppo vecchia. Si stima che abbia quasi 11 miliardi di anni: questo la rende la più vecchia galassia a spirale scoperta finora. Individuato grazie al telescopio spaziale Hubble, questo immenso sistema stellare, denominato BX442, si sarebbe formato pochi miliardi di anni dopo il Big Bang, troppo presto perché ci fossero le condizioni adatte alla formazione di questo tipo di galassie. Lo studio di questa antenata servirà a calibrare meglio le attuali teorie sulla morfologia e l’evoluzione delle galassie nel nostro Universo.



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit