Text Size
Venerdì, Agosto 18, 2017
News Astronomia Il piccolo pianeta scoperto,l'incredibilie energia dei fulmini di Saturno e la galassia simile alla nostra che non dovrebbe esistere

Stampa in 4D. Il futuro è già tra noi

Le stampanti 3D non hanno ancora finito di stupire il mondo con le loro incredibili realizzazioni che sui tavoli dei laboratori dei più avanzati Istituti di ricerca tecnologica, come il Self-Assem...

Alpha Centauri B e gli 11 pianeti nella fascia abitabile, la formazione ed esplosione delle prime galassie e gli 11 minisatelliti lanciati direttamente dalla ISS

Alpha Centauri B, così lontano, così vicino Gli astronomi sono sempre alla ricerca di nuove prove che confermino la remota possibilità che su altri pianeti sia possibile vivere. Quasi ogni giorno...

Lo strano "oggetto" filmato in Olanda

Ufo in Olanda? Non possiamo di certo affermare che lo strano oggetto scuro, ben visibile, sia un disco volante, ospitante chissà quale membro di un civiltà aliena. Ma di certo ciò che mostra è inquien...

Il dossier "Ufo" divulgato nei giorni scorsi dall'FBI

La "propaganda comunista" di Joséphine Baker sotto le Torri e gli oggetti non identificati avvistati nel cielo di Bologna alla fine della seconda guerra mondiale. Entrambi i casi preoccupavano gli...

L'avvistamento Ufo avvenuto in Antartide nel 1965

Nelle pubbliche dichiarazioni ufficiali , l'Argentina e il Cile hanno saldamente dichiarato l'esistenza di immagini a colori degli UFO riprese dalle loro stazioni scientifiche antartiche. A conferma...

L'antica acqua di Marte, l'inserimento nel campo gravitazionale di Cerere della sonda Dawn e un altro passo in avanti verso la scansione del buco nero supermassiccio della nostra galassia

Una serie di mappe della distribuzione atmosferica dell’acqua marziana, realizzate da un gruppo di ricercatori della NASA guidati da Geronimo Villanueva grazie ad alcuni tra i maggiori telescopi t...

  • Stampa in 4D. Il futuro è già tra noi


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Alpha Centauri B e gli 11 pianeti nella fascia abitabile, la formazione ed esplosione delle prime galassie e gli 11 minisatelliti lanciati direttamente dalla ISS


    Publish In: News Astronomia
  • Lo strano "oggetto" filmato in Olanda


    Publish In: Le Prove
  • Il dossier "Ufo" divulgato nei giorni scorsi dall'FBI


    Publish In: Le Prove
  • L'avvistamento Ufo avvenuto in Antartide nel 1965


    Publish In: Le Prove
  • L'antica acqua di Marte, l'inserimento nel campo gravitazionale di Cerere della sonda Dawn e un altro passo in avanti verso la scansione del buco nero supermassiccio della nostra galassia


    Publish In: News Astronomia

Il piccolo pianeta scoperto,l'incredibilie energia dei fulmini di Saturno e la galassia simile alla nostra che non dovrebbe esistere

Scoprire un nuovo pianeta mentre se ne sta studiando un altro: è quanto è successo ai ricercatori dell’Università della Florida Centrale. La loro attenzione era puntata su GJ 436b, un pianeta delle dimensioni del nostro Nettuno, in orbita intorno a una stella nana rossa, a 33 anni luce da noi. Analizzando i dati raccolti, ottenuti grazie al telescopio spaziale Spitzer, sensibile agli infrarossi, si è notato che intorno a quella stessa stella gira anche un altro pianeta.  Denominato UCF-1.01 (altra sigla non facile da memorizzare) il pianeta sarebbe più piccolo della Terra, e molto vicino alla sua stella, tanto vicino che per fare un giro completo impiega appena un giorno e mezzo. Si stima che sulla sua superficie la temperatura superi i 500 gradi: e questo ne fa un piccolo, nuovo mondo decisamente inospitale.

FULMINI SU SATURNO


Su Saturno il gas si agita e si rimescola, scatenando talvolta enormi perturbazioni visibili anche dallo spazio, come è successo, ad esempio, un paio di anni fa, quando nel suo emisfero nord era comparsa una sorta di pennellata più chiara, una imponente tempesta gassosa. Ai sistemi nuvolosi in movimento, tuttavia, siamo abituati ad associare i fulmini e anche questi non mancano su Saturno. In questi giorni sono state pubblicate alcune immagini ottenute l’anno scorso dalla sonda Cassini: il filtro blu utilizzato mette in evidenza la presenza di una zona illuminata nell’alta atmosfera del pianeta: ha un diametro di circa 200 km e si stima che l’energia della scarica associata, durata un secondo, sia di 3 miliardi di watt.  Anche su Saturno i fulmini avrebbero origine in quegli strati dell’atmosfera in cui le goccioline d’acqua ghiacciano, come avviene sulla Terra.

UNA GALASSIA TROPPO VECCHIA

È decisamente estesa e con una inconfondibile forma a spirale: è una galassia, è simile alla nostra, la Via Lattea, e di galassie così ce ne sono molte. Solo che questa, secondo gli astronomi, non dovrebbe esistere. Il motivo? È troppo vecchia. Si stima che abbia quasi 11 miliardi di anni: questo la rende la più vecchia galassia a spirale scoperta finora. Individuato grazie al telescopio spaziale Hubble, questo immenso sistema stellare, denominato BX442, si sarebbe formato pochi miliardi di anni dopo il Big Bang, troppo presto perché ci fossero le condizioni adatte alla formazione di questo tipo di galassie. Lo studio di questa antenata servirà a calibrare meglio le attuali teorie sulla morfologia e l’evoluzione delle galassie nel nostro Universo.



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit