Text Size
Martedì, Ottobre 27, 2020
News Astronomia Le 5 lune di Plutone, la sonda Voyager 1 ai confini del sistema solare ed il primo telescopio spaziale privato

Il dito umano più antico del pianeta

Un reperto molto interessante è stato ritrovato al di sopra della zona del circolo artico, precisamente nell'isola di Axel Heiberg nell'artico canadese. Il reperto, scovato fra le vecchie collezioni...

Secondo la scienza si può trovare vita extraterrestre tramite lo scambio di "bit"

Che cosa s'intende realmente quando si parla di “vita nell'universo”? E quale probabilità abbiamo di scoprirne nuove forme? Sono questi gli interrogativi alla base di un articolo apparso sulla rivis...

Il mistero dei sogni ricorrenti

Sappiamo oggi che il sogno è una funzione vitale. Di recente sono stati fatti esperimenti che dimostrano come l'impedire a un individuo di godere di quella fase del sonno detta "sonno paradosso" (ch...

La foto di un'antica probabile tomba su Marte

Le prove che su Marte una volta c'è stata vita del tipo complesso, e molto probabilmete umana, ci continua ad arrivare dalle foto di strane rovine che ci invia la sonda Curiosity. Infatti, in una de...

Avvistamento di una nave aliena nei pressi di Mercurio

È un oggetto enorme, delle dimensioni di un pianeta. È apparso sui monitor degli astronomi intenti ad analizzare le sequenze di un’espulsione di massa coronale diretta verso Mercurio. La sequenza è ...

La strana colonna di Baalbek

Baalbek in Libano è uno dei siti archeologici più importanti del Vicino Oriente, dichiarato nel 1984 Patrimonio dell'Umanità dall' UNESCO. Si trova, in linea d'aria, a circa 65 km ad est di Beirut. Ba...

  • Il dito umano più antico del pianeta


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Secondo la scienza si può trovare vita extraterrestre tramite lo scambio di "bit"


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il mistero dei sogni ricorrenti


    Publish In: Uomini e Misteri
  • La foto di un'antica probabile tomba su Marte


    Publish In: Le Prove
  • Avvistamento di una nave aliena nei pressi di Mercurio


    Publish In: Le Prove
  • La strana colonna di Baalbek


    Publish In: Oopart Archeomisteri

Le 5 lune di Plutone, la sonda Voyager 1 ai confini del sistema solare ed il primo telescopio spaziale privato

Sarà anche piccolo, più piccolo della nostra Luna, ma non è per le dimensioni che Plutone può considerarsi superiore a Mercurio, Venere, Marte e perfino alla Terra. Pur essendo un pianeta nano, ha una famiglia di lune intorno a sé: Mercurio e Venere ne sono privi, Marte ne ha soltanto due e la Terra una. Quanti oggetti rocciosi orbitano intorno a Plutone? Oltre a Caronte, Idra e Notte, ne era stato scoperto un altro nel 2011, denominato P4. Ora se ne aggiunge un quinto, P5, individuato grazie alle osservazioni del telescopio Hubble. Questa luna ha una forma irregolare con un diametro fra i 10 e 25 Km, ruota intorno a Plutone seguendo un’orbita circolare con un diametro di circa 95’000 Km.

ATTRAVERSANDO LA FRONTIERA


È l’oggetto costruito dall’uomo che si è spinto in assoluto più lontano: si tratta di Voyager 1, la sonda lanciata nel 1977 che attualmente si trova a più di 18 miliardi di Km dalla Terra. In questa fase del suo viaggio sta attraversando una importante frontiera del Sistema solare: sta uscendo dall’eliosfera, una sorta di enorme guscio protettivo generato e gonfiato dal Sole con l’azione del vento solare. Al di fuori di questo guscio, la sonda sarà esposta a una maggiore incidenza di raggi cosmici, particelle subatomiche cariche emesse dalle stelle, esplosioni di supernovae e altri eventi. Una maggiore esposizione a questi raggi era già stata registrata a partire dal 2009, ma più di recente, dallo scorso maggio, si è riportato un incremento del 5% in una settimana e del 9% nel corso del mese. Cosa aspetta la Voyager quando sarà completamente uscita dall’eliosfera, lì dove nessun altra sonda è mai stata?

ASTEROIDI DA NON PERDERE DI VISTA
Chiudere un occhio quando si stanno monitorando gli asteroidi potenzialmente pericolosi per la Terra, non è proprio una buona idea. Eppure è quanto sembra che stia per succedere, per questioni di fondi, all’unica postazione dell’emisfero australe dedicata a questo tipo di osservazioni nell’ambito del Catalina Sky Survey. Significherebbe diventare parzialmente ciechi in un ambito di ricerca che richiede invece una vista acuta e molto attenta. L’argomento “asteroidi pericolosi”, tuttavia, sembra stare a cuore all’industria privata: è di questi giorni l’annuncio della Fondazione B612 che intende progettare, costruire e lanciare il primo telescopio spaziale privato. Si chiamerà Sentinel e la sua missione sarà appunto trovare oggetti che possono rappresentare un pericolo, prima che questi trovino noi. Per un occhio che (forse) si chiude, uno nuovo si aprirà.



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit