Text Size
Giovedì, Aprile 26, 2018
News Astronomia Il pianeta di diamante trovato nella costellazione del Serpente

Oopart Vari

Di seguito vi verrà mostrato diversi ritrovamenti archeologici che hanno dell'incredibile, quali monili d'oro risalente a circa 1000 anni fa che sembrano riprodurre fattezze di aerei,un martello inglo...

L'Ufo uscito dalle profondità del mare in Puerto Rico

Un Ufo è stato avvistato e fotografato in Puerto Rico da dei testimoni che stavano attraversando in un volo di linea la zona. L'incredibile Ufo era di colore argenteo e emetteva luci di vari colori ...

La strana colonna di Baalbek

Baalbek in Libano è uno dei siti archeologici più importanti del Vicino Oriente, dichiarato nel 1984 Patrimonio dell'Umanità dall' UNESCO. Si trova, in linea d'aria, a circa 65 km ad est di Beirut. Ba...

Il primo caso dove un UFO è stato soggetto ad un'indagine criminale nel Regno Unito.L'incidente di Livingston

L'Incidente di Livingston, a volte conosciuto come l'Incidente a Robert Taylor o l' Incontro di Dechmont Woods è il nome dato all'evento accaduto presso Dechmont Law ("law" significa "collina" in dial...

Il professor Eben Alexander, dopo essere tornato dalla morte, afferma "il Paradiso esiste!"

MILANO - Il professor Eben Alexander era sempre stato scettico a proposito di vita ultraterrena e dei racconti di esperienze extracorporee che gli venivano fatti dai suoi pazienti. Ma da quando n...

L'immagine molto dettagliata della Nebulosa Omega e il frammento del meteorite di quasicristallo

Chiamatela Omega, Cigno, Ferro di Cavallo o anche Aragosta: è sempre la stessa nebulosa. Molto popolare fra gli astronomi, questa regione ricca di gas e polveri dove si formano nuove stelle...

  • Oopart Vari


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • L'Ufo uscito dalle profondità del mare in Puerto Rico


    Publish In: Le Prove
  • La strana colonna di Baalbek


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Il primo caso dove un UFO è stato soggetto ad un'indagine criminale nel Regno Unito.L'incidente di Livingston


    Publish In: Le Prove
  • Il professor Eben Alexander, dopo essere tornato dalla morte, afferma "il Paradiso esiste!"


    Publish In: Uomini e Misteri
  • L'immagine molto dettagliata della Nebulosa Omega e il frammento del meteorite di quasicristallo


    Publish In: News Astronomia

Il pianeta di diamante trovato nella costellazione del Serpente

L'oggetto potrebbe essere il residuo di un peculiare processo di formazione in cui la materia gassosa in cui un’antica stella massiccia è stata assorbita dalla pulsar, che con il processo ha guadagnato velocità di spin fino ad arrivare agli attuali 173 giri al secondo

Un pianeta costituito per buona parte da materia simile al diamante e in orbita intorno a una pulsar a soli 600.000  chilometri di distanza: l’eccezionale scoperta, riportata sulla rivista Science

È stato il radiotelescopio di Parkes, in Australia, a permettere l’osservazione della pulsar, PSR J1719-1438 a circa 4000 anni luce dalla Terra, nella costellazione del Serpente. Ben presto però gli astronomi si sono accorti che gli impulsi radio che metteva anticipavano e ritardavano in modo sistematico, segno evidente della presenza di un pianeta in orbita.

Successive e più approfondite osservazioni anche con l’ausilio del radiotelescopio Lovell, nel Regno Unito, hanno permesso di determinare che la massa dell’oggetto è pari circa a quella di Giove e che il suo raggio è circa la metà di quello del pianeta gigante. Una simile densità è spiegabile solo ipotizzando che esso sia costituito in gran parte di carbonio e di ossigeno allo stato cristallino.

Con queste caratteristiche, il pianeta potrebbe essere il residuo di un peculiare processo di formazione in cui la materia gassosa in cui un’antica stella massiccia è stata assorbita dalla pulsar, che con il processo ha guadagnato velocità di spin fino ad arrivare agli attuali 173 giri al secondo.

“In quella fase lontana la pulsar doveva essere una potente sorgente di raggi X, con caratteristiche simili alle cosiddette Binarie a raggi-X Ultra Compatte di Piccola Massa, di cui PSR J1719-1438 e il pianeta compagno dovrebbero dunque rappresentare dei discendenti”, ha spiegato Andrea Possenti, direttore dell'INAF-Osservatorio di Cagliari che hanno preso parte alla ricerca.

Il risultato lascia ben sperare per le future scoperte che saranno possibili con il Sardinia Radio Telescope, in completamento a San Basilio, in provincia di Cagliari, che avrà dimensioni identiche a Parkes, ma che sarà dotato di tecnologie molto più moderne.
è frutto di uno studio internazionale a cui hanno partecipato quattro ricercatori dell'INAF-Osservatorio Astronomico di Cagliari.


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit