Text Size
Giovedì, Novembre 23, 2017
News Astronomia L'asteroide nascosto che accompagna la Terra, le molecole di acqua su Saturno ed il tempo rimanente per Kepler

Ecco presentate dal Time le 50 migliori invenzioni del 2011

Di seguito le 50 migliori invenzioni del 2011 che un giorno ci cambieranno la vita Draco Creato dal Mit, Draco (Double-stranded RNA activated caspase oligomerizer) è un farmac...

Il segreto del Sahara, le strane code dell'asteroide 596 Scheila e i tramonti blu di Marte

Sabbia e caldo. Sono le immagini e le sensazioni che ci vengono in mente quando pensiamo al deserto del Sahara. Eppure un tempo quella regione era ricca di acqua e vegetazione. Come è stato possibi...

I poteri della mente: la Telecinesi

La Telecinesi fa parte della numerosa serie di manifestazioni classificate nella parapsicologia, ma si manifesta anche in altri ambiti che non sono sempre naturali:Telecinesi, ovvero muovere la materi...

Il primo passo verso la comunicazione quantistica

Il dispositivo si basa sugli effetti d’interferenza quantistica in vapori di rubidio all’interno di guide d’onda cave realizzato su un chip al silicio utilizzando tecniche produttive standard ...

Il mistero delle macchie circolari scoperte in Angola chiamate "i cerchi delle Fate"

Secondo quanto scrive Science Now, «Walter Tschinkel potrebbe non aver risolto il mistero dei cerchi delle fate, ma si può dire che sono vivi». Si tratta di decine di migliaia di macchie di terre...

Abduction - Rapimenti Alieni

Un rapimento alieno (in inglese il termine entrato nella terminologia ufologica contemporanea è abduction) è il rapimento di esseri umani da parte degli UFO, fenomeno reale secondo i sostenitori dell'...

  • Ecco presentate dal Time le 50 migliori invenzioni del 2011


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il segreto del Sahara, le strane code dell'asteroide 596 Scheila e i tramonti blu di Marte


    Publish In: News Astronomia
  • I poteri della mente: la Telecinesi


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Il primo passo verso la comunicazione quantistica


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il mistero delle macchie circolari scoperte in Angola chiamate "i cerchi delle Fate"


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Abduction - Rapimenti Alieni


    Publish In: Le Prove

L'asteroide nascosto che accompagna la Terra, le molecole di acqua su Saturno ed il tempo rimanente per Kepler

Abbiamo un asteroide che ci fa compagnia. Misura circa 300 metri, ma niente paura: 2010 TK7, questo il suo nome, non è una minaccia. È una presenza talmente discreta che finora non ce ne eravamo nemmeno accorti. Questo corpo roccioso accompagna la Terra mentre percorre la sua orbita. Si trova nei pressi di uno dei cosiddetti punti Lagrangiani, una sorta di pozzo gravitazionale, una regione dello spazio in cui le forze di attrazione fra Terra e Sole si bilanciano.



Si è letteralmente scelto un posto al Sole: la sua posizione è tale che per provare a osservarlo gli astronomi hanno dovuto cercarlo in cielo in prossimità dell’alba o del tramonto. Impresa non facile date le condizioni di luminosità che tendono a offuscare la luce che l’asteroide riflette: ecco perché confermare la sua presenza è stata un’impresa tutt’altro che facile, che ha richiesto l’aiuto di WISE telescopio spaziale della NASA, sensibile agli infrarossi.

L’orbita del “nostro” asteroide, tuttavia, non è stabile: è destinato ad abbandonarci, ma soltanto fra 10'000 anni. Nel frattempo continuerà ad accompagnarci mantenendosi una distanza (di tutta sicurezza) fra i 20 e i 300 milioni di Km.


ENCELADO ANNAFFIA SATURNO
Cosa ci fanno delle molecole d’acqua nell’alta atmosfera di Saturno? Non avrebbero ragione di stare lì ed è da almeno 14 anni che i ricercatori si interrogano sulla loro inaspettata presenza. Alla fine la risposta è piovuta del cielo, proprio come è successo alle stesse molecole. L’acqua su Saturno è un’intrusa: gli viene spruzzata contro da Encelado, una delle sue lune. Che il segno particolare di questa luna ghiacciata fossero dei vistosi geyser, in corrispondenza del polo sud, si sapeva già grazie alle immagini della sonda Cassini, in orbita da quelle parti. Ma che il vapor d’acqua proveniente dal sottosuolo di Encelado seguisse un lungo percorso ricurvo e potesse giungere anche fino a Saturno, era difficile aspettarselo. Il vapore d’acqua risulta trasparente se lo si guarda con strumenti ottici, ma il telescopio spaziale Herchel è sensibile agli infrarossi ed è riuscito a individuare il percorso seguito dalle molecole risolvendo un vecchio mistero.


NON C’È TEMPO PER KEPLER!
Ha individuato ben 1.235 potenziali nuovi pianeti soltanto nei primi 4 mesi di missione e ha ottenuto una sorprendente mole di dati sulla natura stessa delle stelle. È il telescopio spaziale Kepler, della NASA, che fra 16 mesi concluderà la sua missione della durata di tre anni e mezzo e lo farà, probabilmente, senza aver raggiunto il suo principale obiettivo, nonostante il preziosissimo lavoro svolto. Certo, individuare pianeti effettivamente simili alla Terra, in orbita intorno a stelle simili al Sole nella cosiddetta fascia di abitabilità, non è un’impresa da poco. Per ora solo 68 fra gli oltre 1200 avrebbero dimensioni simili alla Terra. Meno del previsto ma solo perché ci si aspettava che le stelle simili al Sole intorno a cui ruotano fossero effettivamente simili al Sole. Invece presentano delle variazioni di luminosità più accentuate che disturbano l’intercettazione dei piccoli pianeti rocciosi, una differenza inaspettata, che ha sorpreso gli stessi astronomi.





blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit