Text Size
Lunedì, Maggio 29, 2017
News Astronomia Le sonde ARTEMIS e la mappatura della Luna in 3D, il terremoto su Giove e l'orbita completata da Nettuno attorno al Sole

Trovato un meteorite da Marte di 2,4 miliardi di anni, i dati pubblici sulle tempeste solari e la soluzione al mistero della polvere cosmica

Alcuni dei vulcani più longevi del Sistema solare si trovano su Marte. L’ipotesi, già presa in considerazione dai ricercatori impegnati in questo tipo di studi, è stata confermata grazie all’anali...

Ritardi per il James Webb Telescope, Hayabusa missione compiuta e l'antimateria intrappolata per la prima volta nell' LHC

Altro che 2014: per il James Webb i costi aumentano sempre di più e la data di lancio sarà rimandata. Ora per la messa in orbita di questo telescopio, considerato il successore del vecchio telescop...

Il preoccupante aumento degli avvistamenti Ufo e le rivelazioni di Paul Hellyer

E’ inutile dire che ormai da qualche anno c’è una sorta di boom di avvistamenti di ufo in tutti i continenti ..  dagli Stati Uniti alla Cina … dall’America Latina all’Australia passando per Europa ...

Le foto scattate da un testimone oculare in Svezia a contatto con gli alieni

Incredibile prove in Thirdphaseofmoon di avvistamenti Ufo in Svezia! Citazione del testimone oculare "Da quando ero bambino sono sempre stati in giro ... ho cominciato ad avere pieno contatto fisi...

Apollo 20 la missione Nasa segreta

Argomento portante del filmato sarebbe una fantomatica missione Apollo 20 che sarebbe giunta sul nostro satellite il 16 Agosto 1976. Sua destinazione era il cratere Iszak D, a sud-ovest del cratere De...

Il misterioso caso del bambino cinese dagli occhi azzurri che riesce a vedere al buio

Un bambino cinese ha stupito i medici con la sua capacità di vedere al buio con gli occhi che brillano al buio. I medici hanno studiato la vista incredibile di Nong Youhui da quando suo padre lo portò...

  • Trovato un meteorite da Marte di 2,4 miliardi di anni, i dati pubblici sulle tempeste solari e la soluzione al mistero della polvere cosmica


    Publish In: News Astronomia
  • Ritardi per il James Webb Telescope, Hayabusa missione compiuta e l'antimateria intrappolata per la prima volta nell' LHC


    Publish In: News Astronomia
  • Il preoccupante aumento degli avvistamenti Ufo e le rivelazioni di Paul Hellyer


    Publish In: Le Prove
  • Le foto scattate da un testimone oculare in Svezia a contatto con gli alieni


    Publish In: Le Prove
  • Apollo 20 la missione Nasa segreta


    Publish In: Le Prove
  • Il misterioso caso del bambino cinese dagli occhi azzurri che riesce a vedere al buio


    Publish In: Uomini e Misteri

Le sonde ARTEMIS e la mappatura della Luna in 3D, il terremoto su Giove e l'orbita completata da Nettuno attorno al Sole

Ancora tre giorni e un'altra sonda ARTEMIS raggiungerà la Luna. Andrà ad aggiungersi a una sua compagna già entrata in orbita lo scorso 27 giugno. Le due si ritroveranno a girare attorno al nostro satellite in direzioni opposte, lavorando in coppia per fornire una nuova ricostruzione 3D del suolo lunare e dei fenomeni magnetici che avvengono sulla superficie a livello locale.


E pensare che la loro missione era terminata da tempo. Facevano parte di un gruppo di cinque sonde lanciate nel 2007 per misurare il campo magnetico terrestre. Dopo un anno e mezzo, raggiunti gli obiettivi principali, si decide di prolungare la vita di due sonde, utilizzandole per andare a studiare la Luna. Questo supplemento di missione ha costretto i tecnici a rivedere i calcoli e a dar fondo a tutta la loro esperienza. Ci sono volute oltre 90 manovre, alcune delle quali mai eseguite prima, intervallate da tempi di attesa lunghi mesi.
Con l'arrivo della seconda ARTEMIS previsto il 17 di luglio, la coppia sarà pronta per la nuova missione. In orbita attorno alla Luna potranno andare avanti ancora 10 anni, a differenza delle altre tre sonde della missione iniziale: rimaste attorno alla Terra, attraversano di continuo zone con alto livello di radiazioni e non potranno resistere ancora per molto.

IL TREMOLIO DI GIOVE
Anche su un pianeta gigante come Giove ci sono i terremoti. Certo, non è corretto chiamarli così, visto che si parla di gas e non di superfici solide: ma la presenza di attività sismica ha finalmente trovato conferma dopo essere stata prevista, per anni, soltanto dalla teoria. Lo strumento SYMPA, ideato appositamente per osservare le impercettibili variazioni della superficie visibile del pianeta, ce l’ha fatta, dimostrando la presenza di un tremolio dovuto proprio a fenomeni sismici che hanno origine negli strati più profondi. Gli autori della scoperta hanno realizzato un’immagine del pianeta amplificando di 10 milioni di volte le increspature registrate, così da poter vedere come sono distribuite anche se, appunto, ingigantite. Studiare queste micropulsazioni sismiche permetterà in un certo senso di sbirciare dentro a Giove e ai giganti gassosi in generale, ricavando informazioni su struttura, composizione e altre caratteristiche interne.


BUON COMPLEANNO NETTUNO
Forse non è proprio un compleanno, ma è una ricorrenza che decisamente non si festeggia tutti i giorni: il pianeta Nettuno ha completato un’intera orbita intorno al Sole. Il fatto in sé non ha nulla di strano: è vecchio approssimativamente quanto il Sistema solare, e in oltre 4 miliardi e mezzo di anni, di orbite intorno alla nostra stella ne ha percorse parecchie. Questo, però, è il primo giro completo che il pianeta finisce da quando noi, sulla Terra, ci siamo accorti della sua esistenza. Era il 1846, nella notte fra il 23 e il 24 settembre, quando l’astronomo Johann Gottfried Galle osservò Nettuno per la prima volta. Un anno nettuniano dura quanto 164.79 anni terrestri e tanti ne sono serviti perché il pianeta tornasse alla posizione in cui fu osservato per la prima volta. La ricorrenza cadeva approssimativamente il 12 luglio, ora è iniziato un altro giro.



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit